☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !
☭ Russia, Ucraina & CCCP ! > Forum Russia-Italia > Non classificati

Informazioni inerenti il pianera Russia

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Salve ragazzi, sono rientrato ora dal Bashkortostan dove ho raccimolato un sacco di informazioni che vedro' di sistemare e pubblicare in questi giorni. Ufa mi ha colpito parecchio, e' un cantiere aperto dove tutto e' in ricostruzione, innumerosissimi sono gli edifici modernissimi che ospitano le sedi di compagnie petrolifiche e gas, mi aspettavo qualche cosa molto piu' in stile sovietico, invece no, mancano addirittura gli edifici in stile stalinista tipici delle metropoli sovietiche.
Apro questo argomento per dire a tutti che in questo sito sono ben accetti i Vostri contributi, se qualcuno avesse del materiale di pubblica utilita' provvedero' a pubblicarlo piu' che volentieri, sono ben accette anche rettifiche ed integrazioni agli argomenti trattati sui vari siti del network.
Ho messo giusto ora online un documento che tratta la storia della Russia (non e' pesante, si tratta di qualche nozione che interessera' tutti): http://www.ukraina.it/?p=26&a=7&t=Unpodistoria

Un saluto caloroso a tutti quelli che ci seguono thumbs_up ricordo inoltre che sono a disposizione di chiunque per consigli, aiutini ecc.. inerenti il pianeta Russia smile_wink

Andrea Bruno
Ucraina Ucraina
female
sorrisobella2003@yahoo.com
Ucraina

scusami ma quando scrivevi sta "storia" completamente falsa eri ubriaco??? perchè qualcos'altro non mi viene in mente. Dove hai trovato questi fatti??? Li hai inventati??? in Ucraina qualsiasi bambino di 10 anni ti racconta la storia giusta!
Secondo te la lingua ucraina è marginale??? Allora caro mio fai un giro per Ucraina, non visitare solo le città grandi vai in quelle più piccole, ascolta che lingua parlano li!
Se vuoi io ti scrivo la storia d'Ucraina però quella vera con le date e coi fatti giusti e non quelli inventati!
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

P.S. Per quanto riguarda la storia della Russia (per chi conosce il Russo), segnalo questo sito in cui c'e' veramente tutto:
http://www.magister.msk.ru/library/history/history...
Federico Bozzini
male
f.bozzini@email.it
Federik

Cosa sarebbe il pianera russia ??smile_teethsmile_teeth
Io ad Ufa ci sono stato ad Aprile e debbo dirti che a parte il monumento a Salavat Ulaev c'è ben poco da vedere. Tranne qualche edificio stile americano capitalista. La città è divisa in due parti da una parte i capitalisti che possono avere tutti i lussi, mentre dall'altra parte i lavoratori comuni che si fanno in 2 per sopravivvere, che girano con vecchie automobili e si stanno impoverendo sempre di più. Propio come avviene in Italia. Ormai in quasi tutte le grandi metropoli siberiane si stà abbandonando il tipico stile sovietico che caraterizzava questi tipici paesaggi e questo me ne dispiace molto.
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Come pianeta Russia si intente l'insieme degli aspetti che caratterizza la grande madre Russia, ovvero cultura, luoghi e tradizioni.
Occorre dire che con la globalizzazione sta avvennendo un po' ovunque ciò che Federik annuisce.
Noi italiani abbiamo una infinità di cose da vedere in patria che probabilmente il motivo principale di una vacanza all'estero' non è andare a vedere cose nuove, ma invischiarsi con altre culture e allargare il nostro orizzonte.
In Russia tuttavia c'è San Pietroburgo che sotto tanti aspetti offre tanto, poi ci sono luoghi bellissimo per chi ama la caccia o la pesca e la natura selvatica.

Un saluto da Omsk, Webmaster
My Lex
notdefinite
mylex@ukr.net
Rca

Ciao Webmaster. Neppure io trovo giusto quello scritto sull’Ucraina da lei ("Un po' di storia", http://www.ukraina.it/?p=26&a=7&t=Unpodistoria). Purtroppo, la’ e’ presentato il punto di vista esclusivamente russo di un tempo che oltre ad alcuni evidenti errori storici offre l’opinione che oggi non esiste piu’ nemmeno nella Russia stessa (non dico delle opinioni scioviniste e marginali). Ecco il mio piccolo commento che, spero molto, trovera’ utile.

"...tra cui spicca il matrimonio del sovrano russo Ivan III con la figlia dell’imperatore bizantino Zoe Paleologa, questo evento favori l’introduzione della religione cristiana..."

Lo zar russo Ivan III si sposo’ con la principessa bizantina nel Quattrocento, mentre la religione cristiana era stata introdotta 5 secoli prima, cosi’ non credo che il matrimonio di Ivan III avrebbe potuto favorire l’introduzione del Cristianesimo.

"...il termine stesso Ucraina in russo significa “U Krai”na, ovvero al confine, zona di periferia..."

Mi sembra un po’ strano che il termine ucraino si interpreta dal punto di vista della lingua russa e non di quella ucraina. Se guardiamo alla questione dal ‘campanile ucraino’, vediamo che la parola ‘kraina’ significa ‘paese, stato’ (in polacco, a proposito, ‘paese’ si dice ‘kraj’). La parola ‘kraj’ non sempre si traduce come “confine, estremita’”, ma ha anche il significato ‘parte di terra’: per esempio, in russo (e in ucraino) si dice ‘moj rodnoj kraj’ (mij ridnyj kraj), cio’ significa ‘la mia terra materna’ e in nessun caso ‘il mio confine materno’, anche i moscoviti, che vivono nel cuore della Russia, possono chiamare la loro citta’ con le terre attigue con la parola ‘kraj’. I musei di storia locali si chiamano normalmente: in Ucraina ‘krajeznavchyj’ e in Russia ‘krajevedcheskij’ (cioe’ letteralmente ‘krajelogico’, niente ‘confine’ naturalmente in questo caso). Il nome ‘Ucraina’ e’ di origine autoctona, mi sembra poco probabile che gli abitanti di una terra abbiano dato il nome ‘confine’ alle loro parti che erano per loro il vero e proprio cuore del mondo. Questa derivazione e’ soltanto una di tante, se si propone, forse c’e’ anche il senso di riportare anche quelle alternative?

Non e’ vero che dopo la seconda guerra mondiale la composizione etnica di Kiev sia cambiata del tutto. Si’, nell’URSS si favorivano spostamenti di gente, pero’ la base etnica di Kiev e’ sempre stata ucraina (oltre al periodo nell’Ottocento quando la citta’ risenti’ un grande afflusso di russi etnici). Per capire questo basta vedere i risultati dei censimenti. A proposito, secondo quelli piu’ recenti, il 82% di kievani e’ ucraini etnici.

<continua>
My Lex
notdefinite
mylex@ukr.net
Rca

<continuazione>

"...ancor oggi ad occidente troviamo una popolazione di origine polacca che si differisce parecchio rispetto a quella Russa discendente dai Rus dell’antica Kiev..."

A dire il vero, capisco poco cosa e’ ‘una popolazione di origine polacca’. Se si tratta di polacchi, ci sono in una quantita’ molto piccola nell’Ucraina dell’Ovest, se si tratta invece della popolazione ucraina locale, e’ un grande errore definirla ‘di origine polacca’.

"...questa popolazione che vive nelle aree occidentali viene identificata con l’aggettivo di “Ucraini”, hanno una loro lingua (l’Ucraino) che ora è divenuta la lingua ufficiale dell’intero stato..."

Io vivo nell'Ucraina dell'Est, pero' mi identifico proprio come ucraino. E’ un’asserzione completamente erronea in quanto il termine ‘Ucraina’ sorse nel XII secolo proprio nei pressi di Kiev, nel principato di Perejaslavl (oggi cittadina di Perejaslav-Khmelnytskyj nella regione di Kiev) e poi si diffuse per tutto il territorio ucraino. Le terre occidentali furono ultime ad accettarlo: questo succese solo alla fine dell’Ottocento – inizi del Novecento, prima di questo periodo il territorio era chiamato dai suoi abitanti proprio Rus o piuttosto ‘Ruska zemlia’ (terra russa) che aveva pero’ pochissimo in comune con l’odierna Russia. Ricordiamo che queste terre si chiamarono Regno Russo (Rugorum) nel Duecento, Danylo di Halych era conosciuto come il primo re russo, e il nome persisteva fino alla fine dell’Ottocento quando la regione apparteneva all'Austria e aveva pochi contatti con la Russia. E anche oggi l’Ucraina si chiamerebbe Rus se non fosse la Russia a togliere il nome perche’ a partire dal Quattrocento era territorialmente piu’ grande e politicamente piu’ potente.

<continua>
My Lex
notdefinite
mylex@ukr.net
Rca

<continuazione>

"...benché nella capitale a Kiev si parla correntemente ed esclusivamente in Russo e l’ucraino è una lingua marginale..."

Una lingua marginale??? Capisco bene l’utente Ucraina che e’ rimasto profondamente offeso dall’asserzione. Da noi la parola ‘marginalnyj’ ha una sfumatura di significato un po’ diversa e spesso chiaramente negativa: ‘emarginato, lontano dalla realta’, dalle tendenze dominanti’, spesso capita semplicemente come ‘radicale, estremista’. Ma anche se capiamo correttamente la parola... Webmaster, non vuole scrivere un po’ sulla russificazione? Non ne ho trovato nessuna parola. Forse non bisogna menzionarla, ma allora non e’ corretto analizzare la situazione linguistica. Oppure si immagini per favore la seguente situazione: l’Italia viene annessa alla Francia, i francesi vi impongono la propria lingua facendo morire quella italiana in buona parte del paese (cosi’ a Roma si parla principalmente francese), definiscono la lingua italiana come quella ‘marginale’, scrivono la storia dell’Italia dove affermano che e’ proprio la storia di Francia (e perche’ no? le radici sono essenzialmente le stesse – quelle latine) e che il nome ‘Italia’ e’ un’invenzione dei calabresi perche’ tutti lo sanno che gli italiani veri e propri non sono altro che gli stessi francesi e cosi’ via. La storia sarebbe riuscita molto triste, direi...

E poi... Forse questa informazione sara’ interessante a lei: il 72% di kievani crede l’ucraino a essere la loro madrelingua (lo credono il 86% di kievani che sono ucraini etnici, 8% di kievani russi, 19% di ebrei, 18% di bielorussi, 63% di polacchi, 12% di armeni, 11% di azerbaigiani, 12% di tartari, 13% di georgiani, 21% di moldavi, ecc. ). Il 93% della popolazione della regione di Kiev (senza la citta’) e’ ucraini etnici, il 92% crede l’ucraino la loro madrelingua. Per quanto riguarda tutto il paese, il 68% di suoi abitanti affermano che la loro madrelingua e’ l’ucraino (e solo il 27% la chiamano il russo) anche se la parla 40-60%. Le potrei raccontare la storia dei miei ascendenti che parlarono ucraino e poi dovettero dimenticare la loro lingua materna.

Insomma, la sua versione della storia ucraina mi sembra un po’ offensiva. Non sono d’accordo con l’utente Ucraina per la maniera troppo aspra e offensiva del suo post, sono invece d’accordo (purtroppo) con la sua sostanza.

Le raccomanderei molto di correggere il testo per non offendere gli Ucraini che amano l’Italia e si deludono moltissimo leggendo tali cose su questo sito. Saluti a Lei a Omsk!

P.S. "...fondata nel 1256 da Danylo, principe russo di Halicz..." Una combinazione interessante: il nome Danylo e’ scritto in maniera ucraina (in russo si scrive Daniil), e’ chiamato tuttavia il principe russo, mentre il nome della capitale del suo principato ha la scrittura polacca (in ucraino: Halych, in russo: Galich) smile_regular

Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Le informazioni sul sito di carattere storico sono piu' che corrette e NON sono una versione della storia vista dal punto di vista sovietico, bensi' quella che si studia in Europa.
Gli ucraini quelli veri sono quelli discendenti per intenderci dal principato di Kiev e di lingua Russa. Mentre gli ucraini propriamente detti, sono quelli delle zone piu' occidentali discendenti dai polacchi, che hanno invaso e occupato le terre in un secondo tempo.
Per esempio si puo' studiare la storia di Leopoli dalla sua fondazione ad oggi, bensi' inizialmente fosse una citta' fondata e appartenuta dai principi della Rus, in seguito venne occupata dai polacchi, e tuttora li si parla una lingua che ha molto del polacco (l'ukraino).

Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Pubblico piu' che volentieri racconti e testi riguardanti la storia del paese, purche' non si tratti di materiale copiato da fonti coperte da diritto d'autore.
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Moltissime informazioni inerenti la storia della Russia (a partire dalla Rus di Kiev), si trovano qui: http://www.cronologia.it/mondo60.htm
Tra le altre cose mi sembrano notizie autorevoli e molto attendibili!
Un sito interessantissimo per tutti coloro interessati a questo argomento
R Ca
notdefinite
mylex@ukr.net
Rca2

Purtroppo non ho potuto sistemare questo mio post sul foro perche' avevo solo l'accesso all'operatore. Se sono 'unwanted' su questo foro, basta farmi sapere con una frase e non vi stanchero' piu' con le mie risposte. Intanto, con la speranza di aver malinteso la situazione, riporto di nuovo la mia replica infelice.

"Gli ucraini quelli veri sono quelli discendenti per intenderci dal principato di Kiev..."

Se vuol dire dalla Rus di Kiev, anche gli ucraini occidentali sono i suoi discendenti, se invece si tratta proprio del Principato di Kiev, mi interessa chi sono allora gli ucraini discendenti dal pricncipato di Chernigov, di Perejaslavl, ecc.?

"Gli ucraini quelli veri sono quelli... di lingua Russa"

Posso capire questo solo come uno scherzo smile_regular Altrimenti non posso capire la frase affatto... Mi puo’ segnalare per favore l'"autorevole" fonte europea che dice tali cose? Sarebbe interessantissimo vederla.

"Mentre gli ucraini propriamente detti, sono quelli delle zone piu' occidentali discendenti dai polacchi, che hanno invaso e occupato le terre in un secondo tempo"

Forse ho problemi con la terminologia italiana perche’ non capisco la differenza tra gli ucraini ‘veri’ e quelli ‘propriamente detti’. Neppure posso capire la frase ‘gli ucraini occidentali sono discendenti dai polacchi’. Mi potrebbe spiegare un po’ cosa voleva dire? Grazie in anticipo.

<continua>
R Ca
notdefinite
mylex@ukr.net
Rca2

<continuazione>

"Per esempio si puo' studiare la storia di Leopoli dalla sua fondazione ad oggi, bensi' inizialmente fosse una citta' fondata e appartenuta dai principi della Rus, in seguito venne occupata dai polacchi, e tuttora li si parla una lingua che ha molto del polacco (l'ukraino)"

Si’, naturalmente, si puo’ studiarla. Si puo’ studiare anche la storia di Kiev che anch’essa era occupata dai polacchi per un secolo. La lingua ucraina come tutte le lingue del mondo ha dei dialetti. Per quanto riguarda i dialetti ucraini, non si distinguono molto (basta leggere qualsiasi libro sul tema) a differenza, per esempio, della lingua italiana. La lingua ucraina letteraria e’ basata sul dialetto della zona del Dnepr centrale – la lingua delle regioni di Kiev, Poltava, Cherkasy e Chernigov, non sui dialetti occidentali.

Mi sembra che molti problemi nascano dal termine ‘russo’ che nella lingua italiana si usa in tutti i casi: per denominare sia la lingua odierna che quella antica che in ucraino e in russo non si confondono (in russo si dice: ‘drevnerusskij’, cioe’ ‘russo antico’ e ‘russkij’ – il russo propriamente detto). Per quanto riguarda il russo antico, tanto e’ il russo (di oggi) altrettanto lo sono l’ucraino o il bielorusso. La lingua antica fu la culla delle TRE lingue degli slavi orientali. Se vuole sapere quale delle due lingue e’ rimasta la piu’ affine a quella russa antica, le lo posso dire: lessicamente piu’ affine e’ il russo, grammaticamente (morfologia e sintassi) e’ l’ucraino, per quanto riguarda la fonetica, e’ difficile dire perche’ anche ai tempi della Rus di Kiev c’erano differenze locali nella pronuncia. La pronuncia ucraina deriva proprio da quella della zona del sud. Se le interessa sapere gli influssi lessicali, anche esso le lo posso dire: davvero, la lingua ucraina ha mutuato molte parole attraverso la lingua polacca (molte pero’ sono di origine latina o germanica, il polacco spesso faceva solo da mediatore). Ma allora non va dimanticato che anche la lingua russa risenti’ un grande influsso da parte delle lingue straniere: lo stesso polacco mediatore, e naturalmente un grande influsso delle lingue ugro-finniche e turciche (soprattutto il tartaro). Non esistono lingue assolutamente pure, lo sa senza dubbio, tanto piu’ che le nostre lingue (ucraino e russo) non sono caratterizzate dal fenomeno linguistico di purismo.
R Ca
notdefinite
mylex@ukr.net
Rca2

P.S. "Le informazioni sul sito di carattere storico sono piu' che corrette e NON sono una versione della storia vista dal punto di vista sovietico, bensi' quella che si studia in Europa"

Non dicevo del punto di vista sovietico, perche' quello riportato da Lei non lo e'. E' il punto di vista della Russia zarista, degli storici cortigiani tipo Karamzin, oppure Tatischev (anche lo stesso Karamzin ammetteva che questi inventasse i brani delle cronache che mancavano - non per sminuire i suoi meriti, era il primo storico russo della nuova generazione, ma a quei tempi la storia non esisteva ancora come scienza e serviva soprattutto agli interessi dello zar - purtroppo - tali cose si usavano, per esempio, come la base formale dei due divieti della lingua ucraina nell'Impero Russo). Mi fa paura pensare che la storia ucraina secondo le autorevoli fonti europei sia basata finora sui miti zaristi...
Marco Rossi
male
elflaco62@virgilio.it
Masterpoint

X WEBMASTER: Potresti levare il blocco all'utente Rca ???...é presente sul forum da qualche giorno ed ha postato interventi sempre educati e non ha mai offeso o usato termni volgari.

Credo che sia stato bloccato per sbaglio, ti ho scritto anche in chat ma probabilmente non sei davanti al pc e tra poco mi stacco.

Grazie ed attendo una tua risposta possibilmente celere.

Un saluto
R Ca
notdefinite
mylex@ukr.net
Rca2

Grazie Masterpoint, anche io spero che sia stato un equivoco. Forse non dovevo iniziare discussioni sulla storia ucraina su questo sito, capisco che tali cose sono un po' 'offtopic' visto che la sua specializzazione e' un po' diversa. Ma letto l'articolo sulla storia del mio paese e sentiti alcuni commenti offensivi, non sono riuscito a trattenermi, mi dispiace.
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Rca l'avevo scambiato per il solito "clone" (cosi' ad intuito, poi verifico inmodo da non farmi infinocchiare..), tolgo il blocco non appena rientro dal mio viaggio... (attualmente il software non ha una procedura di sblocco), ringrazio Masterpoint per la segnalazione. Al volo scrivo qualche riga che approfondiro' meglio in seguito (da qui ho difficoltà anche a connettermi):
Questo sito tratta la cultura in generale, per chi volesse saperne di piu' in merito alla storia della Russia consiglio di andare http://www.cronologia.it/mondo60.htm (questa versione e' a mio avviso corretta, e quindi condivido!), tra le altre cose http://www.cronologia.it/mondo60.htm e' un sito che arricchisce gli avvenimenti con ricerche e sottigliezze rare che rendono tutto molto interessante anche per chi la storia non la digerisce.
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Per quando riguarda il punto di vista mio personale, ho visitato appositamente e a fondo gli insediamenti "storici" dei Rus proprio a scopo didattico, dove ho raccolto varie informazioni che ho rielaborato e ricucito, parlo di posti come Kiev, Veliki Novgorod, Pskov... i tempi moderni permettono di fare ricerche, verificare e approfondire con mezzi propri e viaggiando, molto di piu' di quanto uno storico poteva fare anche solo 70 anni fa o anche solo 15 anni fa quando internet era per molti sconosciuta, per fare un esempio io sono nato in un luogo sicuramente in antichita' abitato da "slavi", un luogo dove per intenderci il popolo slavo aveva un insediamento molto piu' antico di Kiev, una civilta' slava che mori' con l'arrivo e l'occupazione dei romani, ma nessuno se ne e' mai accorto (perche' anche solo 15 anni fa dalle mie parti nessuno parlava russo, e altre circostanze…), tuttavia nei nomi delle localita' geografiche piu’ antiche e antecedenti alla occupazione romana e in alcune tradizioni, rimangono tracce evidenti, sto parlando della provincia di Sondrio, che e' formata da due vallate, la valtellina (Valle “Telina” dalla parola Telez: infatti e' una zona di pascoli che tradurremmo "valle del boe"), la valmalenco (valle Malenko che infatti e' la valle piu' piccola), e il massiccio sopra questa valle si chiama Shershen (parola che ancora oggi in Russo significa "Calabrone", e in fatti i calabroni caratterizzano ancora questi luoghi), l’insediamento piu' antica che si presume fosse il capoluogo, si chiama Grosio e le città slave hanno appunto spesso radice comune con le iniziali “gro,gor” della parola gorod (città), tuttavia Grosio è un pese di origine molto piu' antico di Kiev e persino di Roma e a memoria nessuno sa chi visse in quei posti, ma si dice che gli slavi arrivano dal bacino del Danubio (lo spartiacque della Valtellina fa da confine a questo bacino, e sono luoghi dove la presenza di slavi in antichità e' compatibile). Gli slavi purtroppo si sono costituiti in stato solamente con l'avvento di Kiev e quindi il loro passato non è noto, e poi altre civilta' come per esempio quella latina hanno cancellato le tracce delle civiltà piu' piccole sopratutto quelle senza una scrittura propria e una architettura che utilizzasse pietre. Ora che ci penso la città capoluogo di provincia più vicina s Sondrio è Lugano in svizzera, dove in russo “luga” significa prato.. insomma quando in un posto ci sono diversi nomi affini a una certa lingua è statisticamente improbabile che non vi siano state circostanze in tempi passati che accomunavano determinate culture tuttora esistenti, anche se in altri luoghi… purtroppo la storia non è sempre documentata, in questo caso la mancanza di una documentazione scritta ci indica che siamo nella “preistoria” e sembra proprio che i popoli slavi siano usciti dalla preistoria in epoche relativamente moderne (prima di Cirillo e Metodio cerano comunque forme di scrittura, anche se si tratta di poco, a volte quasi nulla e non si tratta comunque di documentazioni datate…).
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

E' comprensibile che gli ucraini (filo polacchi o delle aree dove c’è una certa influenza cattolica) non condividano per forme di proprio partitismo la storia, succede ovunque, basti pensare per esempio agli inglesi che si definiscono anglo-sassone, nonostante i romani fondarono città come Londra, portarono l'alfabeto, insegnarono e imposero la propria lingua in tutte le loro terre, e portarono quella zona avanti nella civiltà di almeno duemila anni.

Non e' un segreto per chi gira in Ucraina, che le persone del posto abbiano seri problemi cognitivi in materia di geografia, e' normalissimo che chi vive nelle cittadine e nei villaggi ucraini non sappia il numero di abitanti del posto in cui vive, non sappia dove sia il nord o quale sia la strada che vada verso Kiev.. cose per “noi” italiani molto strane… e in materia di “storia” non è che la situazione sia poi tanto lontano, quindi non mi aspetto di sicuro che tutti condividano le informazioni in tal senso su questo sito.
Sarò ben felice di pubblicare e rendere pubbliche le varie interpretazioni della storia, nonostante questo la mia corrente e' quella che questo sito spiega abbastanza bene: http://www.cronologia.it/mondo60.htm

M M
female
milly@mail.ru
Uzhgorod

riporto il link della storia ucraina http:www.amb-ucraina.com/Ucraina/Italiano/Storia.htm,http:www.torugg.org/History/history_of_ukraine.html

Link correlati informazioni
informazioni
informazioni su come ospitare una ragazza russa
informazione
informazioni
Informazioni
informazioni
Informazioni
informazioni
informazione
informazione
informazione
Informazioni
informazioni
informazioni su dnepropetrovsk
Informazioni
informazione!!!
Informazione
informazioni
informazioni
informazione
informazioni
informazione
Informazione
informazioni
Informazione
Informazioni
informazioni
Informazioni
informazioni
informazioni
informazioni
informazioni
Presentazione e informazione
Informazioni
informazioni
informazioni
informazioni
sms informazioni
informazioni
informazioni su una via di SPb
informazioni
INFORMAZIONI