☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !
☭ Russia, Ucraina & CCCP ! > Forum Russia-Italia > Non classificati

Proseguire l'università in italia

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Massimo Pizzuti
male
mas.pz@tiscali.it
Beren

cioa a tutti, mi chiamo massimo; stavo sbattendo la testa sui vari siti internet e mi sono imbattuto in questo forum, ho letto un sacco di post, mi sono chiarito un po le idee ma spero che qualcuno possa darmi un'ulteriore mano (forse Andrea29?).
Dunque la mia ragazza vive in azerbaijan (il sistema scolastico è il medesimo di quello russo), ha 20 anni e finirà prima dell'estate il percorso di studi quadriennale (che da quello che ho capito nn vale una laurea di primo livello italiana) e stiamo cercando disperatamente di farla venire in italia x proseguire gli studi.
Per quanto rigurada le documentazioni varie dovremmo esserci, nel senso che viene fatto tutto tramite ambasciata e università...il problema, che sinceramente ci sconforta nn poco, è questo benedetto riconoscimento degli esami sostenuti;
Purtroppo siamo partiti dalla convinzione, sbagliata, che lei potesse inscriversi ad un corso di laurea di secondo livello ma da quel che mi hanno detto sembra impossibile (correggetemi se sbaglio), il punto è che non abbiamo idea di che cosa gli verrà proposto dall'università.
Nella migliore delle ipotesi sembra che debba frequentare almeno un anno per poi inscriversi alla specialistica, nella peggiore che debba partire dal primo anno; dal momento che gli studi glieli pagherebbe il padre, è ovvio che la cosa cambia come il giorno e la notte visto che cmq lei continuando a studiare li in 2 anni finirebbe tutto, mentre qui si parla di 4 o addirittura 5 anni :(
Vorrei sapere per esperienza diretta, onestamente cosa aspettarmi e se c'è qualcuno che è in grado di darmi un parere e consiglio avendo a disposizione i programmi del suo corso di laurea (che a questo punto ho timore a definire tale:( )
spero in un vosto aiuto, xchè come al solito nelle segreterie universitarie col cavolo che ti danno una mano.:S
grezie mille
Olga Rybalka
female
olgaryb@libero.it
Kalina Rossa

Ciao Beren, mi chiamo Kalina rossa e ho scritto parecchio qua sul come studiare in Università italiana per russi o citt.ni ex-sovietici. Purtroppo non ho tempo di riscrivere tutto da capo, vedi gli argomenti: http://www.komunalka.net/forum.aspx?ss=esteuropa&f...
http://www.komunalka.net/forum.aspx?ss=esteuropa&f...
http://www.komunalka.net/forum.aspx?ss=esteuropa&f...

Il percorso è faticoso, per me era specialmente perchè non si trovava nessun informazione 4-5 anni fa.
Non credere che la tua ragazza con diploma che ha va alla laurea di secondo livello. Mi sono laureata in Università tra i più prestigiosi a San Pietroburgo con corso di 6 anni e qua, in Un.tà italiana (non del capitale), ho dovuto fare tre esami mancanti (differenza del programma) e la Tesi di Laurea solo per ottenere la laurea di primo livello (triennale), grazie alla riforma fatta tre anni fa. Gli esami che ho avuto in eccedenza non vengono considerati, solo quelli equiparabili e mancanti. Bisogna tradurre tutti i programmi dei corsi e poi fare la traduzione giurata presso il tribunale, ho fatto personalmente, ho messo circa un anno, sono centinaia di pagine. Questo oltre i documenti che lei deve avere (vedi i link sopra).
Buona fortuna, Kalina

P.S. Se sei veramente interessato, mi puoi chiedere detagli, ma non ti potrò rispondere in prossimi 2-3 giorni. Purtroppo ho risposto alla gente che dopo non si ha fatto sentire più e mi dispiace per il tempo perso. Ciao

Massimo Pizzuti
male
mas.pz@tiscali.it
Beren




ti ringrazio dei link, leggo tutto e poi ti farò domande più precise.

EDIT:
in effetti evevo gia letto tutti i post che mi hai segnalato e avevo già capito che è una procedura difficilissima.
Volevo chiederti se è utile presentare anche i programmi di esami riguardanti materie che in italia si studiano alle superiori (storia, letteratura, filosofia etc..) o è solo una perdita di tempo visto che non verranno cmq considerati?

PS. interessato lo sono e come...purtroppo sembra una causa persa in partenza :(
Olga Rybalka
female
olgaryb@libero.it
Kalina Rossa

In sintesi:

Se deve fare in Italia, avendo gia il PDS:
1) Diploma di Maturità tradotto con apostille e con Dichiarazione di valore rilasciato dal Consolato italiano in Azerbajdzan.
2) Diploma di Luarea o di Istituto Tecnico (perito) tradotto con apostille
3) I programmi dei corsi originali con il timbro del Ateneo tradotti e giurati al tribunale italiano.
4) La domanda di riconoscimento del titolo e gli esami presso all'Università al nome di Rettore (con la specializzazione uguale alla sua)

Se deve fare dal paese suo, deve rivolgersi al Consolato Italiano, avendo i primi tre punti. Più deve fare l'idoneità in italiano.
Kalina
Olga Rybalka
female
olgaryb@libero.it
Kalina Rossa

beren:
ti ringrazio dei link, leggo tutto e poi ti farò domande più precise. EDIT: in effetti evevo gia letto tutti i post che mi hai segnalato e avevo già capito che è una procedura difficilissima. Volevo chiederti se è utile presentare anche i programmi di esami riguardanti materie che in italia si studiano alle superiori (storia, letteratura, filosofia etc..) o è solo una perdita di tempo visto che non verranno cmq considerati? PS. interessato lo sono e come...purtroppo sembra una causa persa in partenza :(

Io ho fatto solo le materie che c'erano in programma italiano, senza filosofia ecc., è una perdita del tempo, come hai detto tu.
Per l'equipollenza delle superiori ci pensa la dichiarazione di valore dove c'è scritto che permette al iscrizzione nel qualsiasi Università o L'Istituto superiore.
Massimo Pizzuti
male
mas.pz@tiscali.it
Beren


lei è nel suo paese e sta facendo tutto tramite ambasciata; io qui sto cercando di reperire piu info possibili all'univ.
Per quanto riguarda la domanda di riconoscimento degli esami, verrà fatta anche quella tramite ambasciata oppure deve farla direttamente lei quando è qui?
poi ho una curiosità, ma una laurea di primo livello italiana, come viene considerata in questi paesi?(se tu mi dici che quella presa in russia di 6 anni vale a stento un primo livello in italia)
ancora grazie mille:)
Olga Rybalka
female
olgaryb@libero.it
Kalina Rossa

Se lei fa tutto tramite l'ambasciatà, anchè la traduzione dei programmi dovrebbe fare li. Poi sta all'Università dove lei va di decidere se riconoscere o no. Ho fatto in Italia, non sono sicura, comunque l'ambasciata , reparto di cultura, dovrebbe sapere.
Laurea di primo livello in Italia dà il titolo di Dottore, cosi è scritto nel mio certificato, ma non dà la possibilità di fare ricercatore, insegnare all'Università e partecipare nei concorsi pubblici per carichi dirigenziali. In altri paesi penso che viene considerata privatamente, ufficialmente non viene acettata, se non ci sono accordi bilaterali tra i paesi.
Perchè ti spaventa il fatto che lei deve studiare 4-5-6 anni in Italia? Lei però imparera lingua e la materia perfettamente, senza metà qua, metà là. Ce il senso di riconoscere se i due programmi non hanno grandi differenze, cioè se mancano 1-2 esami. Se manca la meta del percorso conviene fare da capo. Lei ha solo 20 anni. Non ti dico quanti ho io, eppure mi sono iscritta di nuovo quest'anno per la seconda laurea, tutta da capo.
Olga Rybalka
female
olgaryb@libero.it
Kalina Rossa

A proposito di convertibilità della laurea, non esiste. Qua mi hanno riconosciuti solo esami, non anni. Ogni paese ed anche ogni ateneo crede di essere superiore degli altri, per cui non importa che io di matematica superiore ho fatto due anni di studio (in totale piu di 400 ore), tre esami diversi e tesina annuale, qua mi hanno riconosciuto come un solo esame con "scquallidi" 6 crediti formativi, ma mi va bene lo stesso, non sono in condizione di protestare. E cosi via. Questa è la realtà, purtroppo.
Massimo Pizzuti
male
mas.pz@tiscali.it
Beren

kalina rossa:
Laurea di primo livello in Italia dà il titolo di Dottore, cosi è scritto nel mio certificato, ma non dà la possibilità di fare ricercatore, insegnare all'Università e partecipare nei concorsi pubblici per carichi dirigenziali.

questo in italia; a me interessava sapere, se una volta tornata li la sua laurea italiana di primo livello equivale al master (4+2) oppure no.
Il fatto che debba studiare N anni qui non mi spaventa affatto, anzi :) il problema è che, come dicevo nel primo post, è il padre che le paga gli studi e la condizione è che lei prenda una laurea equivalente alla 4+2, un anno in piu non dovrebbe essere un problema, ma ripartire da zero non è proponibile; per farla breve è lui che decide se mandarla o meno (ed essendo musulmano, è gia tanto che lei l'abbia convinto a mandarla).

ps. non pensare che lei o io ci facciamo problemi x uno o due anni in piu x la laurea; purtroppo è l'unico modo di stare insieme allo stato attuale delle cose e lei non ha l'autonomia per decidere.
Olga Rybalka
female
olgaryb@libero.it
Kalina Rossa

Si, ho capito la tua domanda, infatti ti ho scritto che non viene automaticamente riconoscuta, come la nostra in Italia. O come italiana in America e viceverso. Ma per le aziende private conta cosa sai, lingue conoscute. Di solito le lauree straniere fanno bel colpo, bisogna pure vedere in che cosa. Per esempio, è bene avere una laurea in economie e finanze di Oxford e simili, non è riconoscuta ma trovi subito lavoro in una buona banca.
Massimo Pizzuti
male
mas.pz@tiscali.it
Beren

beh la laurea sarebbe in economia o scienze manageriali (se deve ripartire quasi da zero a questo punto meglio economia).
la facoltà non sarebbe oxford :P ma cmq concordo con te sul fatto che una laurea italiana, abbinata alla lingua piu l'inglese, sono un bel biglietto da visita..
..detto questo aggiungo pure che nel suo paese per lavorare lei nn ci tornerà (dopo tutta questa fatica x farla venire fino qui la lascio andare via?) ma, come ho detto prima lei deve rispondere al padre e deve convincerlo che gli studi che svolgerà qui le permetteranno di trovare un ottimo lavoro.
Da quello che ho capito presso organi di governo o enti pubblici non verrebbe cmq eccettata, nemmeno con la laurea di secondo livello vero?
Olga Rybalka
female
olgaryb@libero.it
Kalina Rossa

Credo di no. Cerca prima di portarla qua e poi si vedrà. Scusa indiscrizione, ma il suo padre sa della tua esistenza o ci sarà dopo la sorpresa per lui?
In ogni caso, se studierà la Economia qua, sarà sempre l'Economia occidentale, che è buono per il futuro mercato ex-sovietico, forse è questo che vuole sentire il suo padre, anche se giustamente lei non dovrebbe tornare là.
Massimo Pizzuti
male
mas.pz@tiscali.it
Beren

ehehe no lui ignora tutto (mentre la madre, come al solito, sa tutto), se sapesse di me nn ci penserebbe proprio a farla partire.
il punto è che cmq prima o poi dovrò fare i conti con lui e non mi sembra saggio prenderlo per i fondelli dicendo che prenderà una laurea che effettivamente non vale quello che si aspetta.
Che tu sappia, il problema del mancato riconoscimente del diploma quadriennale esiste in tutta europa o è solo un "privilegio" di noi italiani? perchè a quello che mi dice lei, in germania la prederebbero x la specialistica senza problemi...a me pare strano...
scusa se approfitto della tua disponibilità :P ma volevo sapere, quando lei dice studiare il Master intende i 2 anni supplementari x completare i 6 vero? (quelli che a te nn hanno ritenuti buoni da soli nemmeno x la primo livello?)
Olga Rybalka
female
olgaryb@libero.it
Kalina Rossa

Guarda, adesso parecchie cose sono cambiate, prima non c'era il Master, il Bachelor (1 livello) ecc, c'era solo la Laurea una intera. La mia è di vecchio stampo sovietico e non avrebbero dovuto dividere, ma secondo la nuova riforma dell'università italiana, sono stata sacrificata. Adesso,se ho capito bene, lei studia per il Bachelor (4 anni)+ Master(2 anni). E' un sistema nuovo, io non lo conosco, è stato coppiato dagli americani. Di Germania non ti posso dire niente, ma mi pare che per noi valgono leggi di UE. Master in Italia è un'altra cosa, è una specializzazione stretta in una materia, dura alcuni mesi e non corrisponde al secondo livello, cioè alla specialistica. Il Master in Italia puoi fare con la triennale e con la specialistica. Ci sono questi confusioni nella terminologia purtroppo. Scusa, per oggi non posso più continuare, magari tra due giorni, va bene? Ciao, Kalina
Massimo Pizzuti
male
mas.pz@tiscali.it
Beren

ho cercato un po di info x quanto riguarda la germania, ed ho trovato che x i possessori di Bachelor la possibilità di iscriversi al Master (=2nd livello italiano) è cmq sottoposta a valutazione da parte dell'università n non è affatto automatica; in pratica come in italia.
ti ringrazio per la pazienza:P e disponibilità, se avessi altre domande io le faccio, poi tu mi rispondi quando hai tempo..
grazie:)
Massimo Pizzuti
male
mas.pz@tiscali.it
Beren

non so se mi sai rispondere, cmq:
la scelta del corso di laurea da seguire (e quindi con il quale chiedere il riconoscimento degli esami) va fatto al momento di presentare la documentazione in ambasciata oppure viene fatto in italia dopo aver superato l'esame di lingua?
In pratica, prima di venire qui saprà quale anno frequenterà oppure no?


Edit:
ho trovato, è la prima cosa che dicono nella normativa, va fatta la richiesta x un solo corso...
ma nn dice se fanno sapere anche gli esami riconisciuti, a questo punto penso di no.
Paolo M.
male
p_martinaglia@virgilio.it
Seurel

Leggo casualmente questo messaggio (purtroppo per mancanza di tempo frequento pochissimo il forum). Forse posso dare una mano.
Mia moglie ha scelto lo stesso percorso, e ha avuto gli stessi problemi. Ha terminato il corso quadriennale di economia a Mosca nel luglio 2004 e si è appena iscritta all'università di Torino. La scelta del corso di laurea è stata fatta al momento di presentare la documentazione in ambasciata. Le sono stati riconosciuti 109 crediti su 180 (praticamente tutti quelli relativi agli esami di cui è stato inviato il programma; ovviamente non Storia Russa e simili...). Questo perché il programmi erano stati presentati in forma chiara e dettagliata (a detta del responsabile della segreteria didattica della Facoltà di Economia di Torino).
Una curiosità: noi avevamo chiesto al Consolato italiano di Mosca una legalizzazione della traduzione dei programmi, e ci è stata negata (motivo: la mancanza di personale specializzato nel controllo di "traduzioni settoriali"). Dopo uno scambio di telefonate con la Segreteria Studenti Stranieri della Facoltà di Torino, e grazie all'aiuto prezioso di un'addetta dell'Ambasciata, si è chiarito che la richiesta di legalizzazione dei programmi era dovuta a un errore di traduzione nei testi del sito M.I.U.R. dove si richiedevano i documenti! I programmi sono stati mandati così com'erano, con la semplice dichiarazione di un notaio russo che attestava che erano stati effettuati da un traduttore professionale (vero solo in parte! Erano pieni di errori, e li abbiamo rivisti e corretti per più di una settimana). Ci aspettavamo che l'Università di Torino chiedesse una traduzione giurata presso il tribunale, e invece li ha accettati senza altre formalità.
Ha sostenuto l'esame di lingua italiana (scritto, e consistente in un tema sugli aspetti economici del suo paese di origine; niente di difficile a patto di prepararlo un po') e si è iscritta. Il tutto ci è costato 6 o 7 viste in Consolato prima e in Ambasciata poi - a Mosca - 3 o 4 incontri con la Segreteria della Facoltà di Torino, circa 12.000 rubli di traduzioni ufficiali (meno che in Italia, comunque) e parecchio lavoro per controllarle e correggerle. Oltre a parecchie telefonate e a uun doveroso mazzo di fiori per la gentilissima addetta dell'Ambasciata che ci ha aiutati moltissimo.
Paolo M.
male
p_martinaglia@virgilio.it
Seurel

... Dimenticavo. Il materiale è stato consegnato nei primi giorni di settembre all'Ambasciata. La commissione dell'Università di Torino si è riunita il 25 ottobre. L'esame di italiano è stato sostenuto il 5 dicembre. Questi i tempi. Pare che l'anno precedente il termine per consegnare i documenti fosse il 31 agosto, ma quest'anno non c'era un termine perentorio. "Al più presto" entro settembre, ci hanno consigliati dall'ufficio Studenti stranieri della Facoltà di destinazione. Questi i tempi. E' comunque meglio informarsi bene sia presso le Segreterie che presso il sito ufficiale M.I.U.R. All'Ambasciata sono gentili, ma non hanno informazioni di prima mano, soprattutto per le procedure di riconoscimento che sono meno frequenti delle semplici immatricolazioni.
Auguri!
Olga Rybalka
female
olgaryb@libero.it
Kalina Rossa

Ciao Seurel, grazie per il tuo prezioso intervento. La vostra esperienza conferma la mia, nel senso, che ci vuole un sacco di sforzo, di tenacia e di volonta. Anche a me costato 3 viaggi in Russia per raccogliere tutti doc. necessari, un sacco di viaggi alla segreteria e al consolato russo in Italia, perchè il mio percorso ho fatto in Italia. Invece il vostro è stato fatto in Russia. I tempi dopo la domanda d'iscrizione sono stati stessi, solo che a me non hanno fatto fare l'esame di italiano, forse perchè vivevo in Italia (la Capo della segreteria è stata particolarmente gentile e simpatizzante con me), la commissione mi ha riconoscuti 167 crediti di 180, perchè, come dici tu, ho fatto la traduzzione dettagliatissima dei programmi e praticamente mi hanno riconoscuto tutto solo in corrispondenza con i loro credeti (vedi le ore di studio). La mia laurea è scentifica, perciò non ci sono tante differenze, come in caso di scenze umanistiche per esempio. Sono stata comunque contenta e ho finito il percorso l'anno scorso. In ogni caso, ogni ateneo agisce in modo autonomo, ci sono delle regole comuni, ma dopo, è tutto da vedere in ogni singolo caso, hanno purtroppo poca esperienza in questo campo ma si sta crescento. E bello, perchè non dobbiamo rassegnarci di fare le casalinghe con le lauree. Ciao, saluti e auguri a tua moglie, Kalina
Massimo Pizzuti
male
mas.pz@tiscali.it
Beren

ti ringrazio della testimonianza seurel; mi conforta il fatto che cmq a tua moglie abbiano riconosciuto un buon numero di crediti...perchè obbiettivamente è frustrante vedersi quasi annullata la laurea appena conseguita, la mia ragazza si aspetta almeno di poter ripartire dal 3° anno di corso.
rigurado alle traduzioni, credo sia opportuno che io gli dia un'occhiata prima che le consegni all'ambasciata vero? un'altra cosa, riguardo il test di italiano, vengono fornite informazioni preliminari circa questo esame? in pratica c'è modo di sapere in cosa consiste x prepararsi (sull'argomento)? che livello di conoscenza della lingua è necessaria x passarlo? (so che è difficile a dirsi)
un'ultima cosa, come vi siete orientati nella scelta del corso a cui iscriversi?
grazie:)

Link correlati russe e italia
italia per russe
Cittadinanza italiana
Visto per Italia
VISTI per l'Italia
Visto per Italia
Visto per l'Italia
camere per universitari
Una curiosità sul invito per l'Italia...
Visto x l'Italia
documentazione per l'italia
visto per università in Italia da Ukraina
visto per italia
russi in italia
Visto per Italia..
invito in italia
Visto per l'Italia
Russia in Italia
lavoro in italia
Corrispondenza Russia - Italia
l'italia...
MMS da Mosca a Italia con MTS
in italia via malta
in Italia in regola
SMS da italia a Mosca.
visto per l'italia
Invito per L'italia.
Lavoro in Italia
SMS :Italia-SPB
italo russi
88° giro d'italia
Invito per l'Italia
università in italia
università in Italia
Italia- Russia
visto x l'italia
sms da russia a italia
sms italia-russia
COPPIE ITALO-PIETROBURGHESI