☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !
☭ Russia, Ucraina & CCCP ! > Forum Russia-Italia > Argomenti e Fatti > Opinioni

La strage di Odessa

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Strage di Odessa: I terroristi dati al rogo, asserragliati dento la ˝Casa dei Sindacati˝
Strage di Odessa
I terroristi dati al rogo, asserragliati dento la "Casa dei Sindacati"
In Ucraina abbiamo assistito ad golpe fasciata voluto dalla Troika e finanziato dagli USA. A volte quando fi parla degli estremismo di destra o sinistra, ci si rifà esclusivamente a delle ideologie, si parla per via metaforica, ma questi saliti al potere sono la reincarnazione di una minaccia che abbiamo purtroppo già sperimentato durante le guerre che devastarono l'Europa.
Ora in Ucraina assistiamo a delle missioni punitive, da parte del movimento golpista che partono da Kiev per compiere nefandezze per le quali sarebbe un torto storico chiudere un occhio!
Il governo centrale, dove alla guida troviamo Arsenij Jacenjuk, annuncia che infondo si è trattato di un attacco contro terroristi asserragliatisi in un palazzo.
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Visto la crudeltà di queste immagini, eravamo incerti se pubblicare o meno in questa ESCLUSIVA inedita: Questo è il video ripreso da un nostro collaboratore che riprende per intero come si sono svolti i fatti: Nel video sono ritratti i responsabili, per il momento rimarranno impuntiti, come lo sono i loro mandanti politici a Kiev sostenuti ad occidente. E' chiaro che una situazione di questo tipo si presta come istigazione, affinché la Russia intervenga arrestando e processando la giunta golpista per ripristinare pace e ordine in Ucraina. Si può discutere sulla legittimità a farlo o meno, ma di fatto sono stati aggrediti Russi che abitano li e fino ad ora nessuno è intervenuto a loro favore, i "potenti" sono succubi del loro potere e non muoveranno mai un passo in dietro nel riconoscere come sbaglio l'aver sostenuto e finanziato gruppi fascisti. Il video non è commentato, a voi sta interpretarlo: Tutto è palese!
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Renzi-Jacenjuk: Renzi: ˝L'Italia da pieno appoggio al Governo golpista ucraino˝
Renzi-Jacenjuk
Renzi: "L'Italia da pieno appoggio al Governo golpista ucraino"
Nella stessa settimana, il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha ricevuto a palazzo Chigi, Arsenij Jacenjuk esprimendogli forte sostegno da parte dell'Italia al processo di riforme politiche ed economiche portate avanti dal governo golpista di Kiev. Stiamo parlando di una giunta che prima o poi sarà tenuta a rispondere dei crimini e delle atrocità di cui si sono macchiati. Questa volta sull'altra sponda non abbiamo, la Libia, l'Iran o l'Afghanistan, dove già contro questi abbiamo faticato non poco a spuntarla, ora abbiamo a che fare con la Russia e quasi sicuramente in un modo o nell'altro si opporrà a queste barbarie, e nel caso Jacenjuk venisse catturato e processato d'innanzi ad un tribunale internazionale, sarebbe opportuno valutare anche il Ruolo di Renzi come fiancheggiatore, probabilmente oltre al fatto di essere sia Jacenjuk che Renzi dei non eletti, hanno in comune anche altre cose, forse interessi personali di lobby, le stesse lobby che egemonizzano l'Europa sottraendo la sovranità ai singoli stati e ai cittadini.
Missino Missino
male
italiano2014@email.it
Missino

smile_shadesComunque sia e indipendentemente dalle chimere materializzatesi in Ucraina,quelle del passaggio in occidente visto come "eden"...non sono assolutamente in accordo sull'invasione russa ! Primo perchè la Crimea è Ucraina e ciò è da tutto il mondo riconosciuto,secondo perchè nessun referendum può pensare di suggellare il passaggio di lembi di terra e di popolazione ad altra Nazione...TERZO ,i referendum sono validi se interessano tutto il territorio nazionale. Esempio: prendiamo l'Italia e pensiamo che il Sud Tirolo (Alto Adige) voglia staccarsi dalla penisola; il Referendum si dovrà fare su TUTTO il territorio nazionale e non solo nella zona interessata! Questo è il "Diritto Internazionale" riconosciuto da tutti i popoli civili!! Poi,le elezioni ci saranno (???) il 25 Maggio...perchè non aspettare questi risultati?? La parola "Fascista" mi pare sia da additarsi più alla Russia che soffre di nostalgia per il passato imperiale sovietico che al governo di Kiev; si stanno fronteggiando due fazioni,i filo russi e gli ucraini doc..entrambi forze nazionaliste ,di estrema destra...!! Il "pan russismo" di Mosca,porterà solo macerie e disperazione e questo Putin lo sa bene,perchè nonostante tutto egli rimane sempre il leader incontrastato del neo-Fascismo europeo!!!
smile_cry
Viktoryia Mitlashuk
female
studiocorsinivr@yahoo.it
Victory Novitskaya

Missino:
smile_shadesComunque sia e indipendentemente dalle chimere materializzatesi in Ucraina,quelle del passaggio in occidente visto come "eden"...non sono assolutamente in accordo sull'invasione russa ! Primo perchè la Crimea è Ucraina e ciò è da tutto il mondo riconosciuto,secondo perchè nessun referendum può pensare di suggellare il passaggio di lembi di terra e di popolazione ad altra Nazione...TERZO ,i referendum sono validi se interessano tutto il territorio nazionale. Esempio: prendiamo l'Italia e pensiamo che il Sud Tirolo (Alto Adige) voglia staccarsi dalla penisola; il Referendum si dovrà fare su TUTTO il territorio nazionale e non solo nella zona interessata! Questo è il "Diritto Internazionale" riconosciuto da tutti i popoli civili!! Poi,le elezioni ci saranno (???) il 25 Maggio...perchè non aspettare questi risultati?? La parola "Fascista" mi pare sia da additarsi più alla Russia che soffre di nostalgia per il passato imperiale sovietico che al governo di Kiev; si stanno fronteggiando due fazioni,i filo russi e gli ucraini doc..entrambi forze nazionaliste ,di estrema destra...!! Il "pan russismo" di Mosca,porterà solo macerie e disperazione e questo Putin lo sa bene,perchè nonostante tutto egli rimane sempre il leader incontrastato del neo-Fascismo europeo!!!
smile_cry
Visto che hai scelto come esempio il Sud-Tirolo,immaginiamo per un momento ,che a Roma è scoppiata una rivoluzione,che ha portato al potere le forze politiche non elette ma autoproclamate (come sono quelli di Kiev).Immaginiamo,che il nuovo governo golpista ha subito dichiarato che in Sud-Tirolo la lingua tedesca non deve essere più usata come lingua ufficiale.Dopo arriveranno i giovani ...non gli voglio chiamare neonazisti,chiamiamoli "estremisti,nazionalisti" come quelli di Pravij Sektor e cominceranno buttare giù i monumenti,decidere ,come si festeggiano le ricorrenze,fare "pogrom" di tutti che la pensano diversamente,etc...Ti assicuro,che Sud-Tirol farebbe subito un bel referendum.le regioni come Sud-Tirol(minoranze etniche,linguistiche,religiose)in Europa stanno "tranquilli" perche al suo tempo la loro situazione è stata gestita in maniera diversa.
Fabio Frare
male
altofragile@yahoo.it
Fabioskj

Missino, non so in che pianeta vivi, mi pare che ti sfugga ben più di un dettaglio.
Innanzi tutto che la Crimea sia "Ucraina" è tutto da dimostrare: cosa vuol dire Ucraina?
Ti risulta a scuola di aver mai studiato "l'Ucraina"? No, semplicemente perché hai studiato la Russia, lo zar era a Kiev e si chiamava la Russia di Kiev (anche se lo zar era zar di tutte le Russie, compresa la Russia Bianca, il pricipato di Moscova, ecc.).
Qualsiasi russo ti dirà che la Russia è nata a Kiev sulle sponde del Dniepr, che la cultura russa è nata lì, gli scrittori russi vanno da Odessa a Mosca, ecc. Dopo che negli ultimi decenni lo zar abbia deciso di spostar la capitale a Mosca o San Pietroburgo, non cambia la cultura locale. Se mi dici che i Polacchi hanno comandato nella zona di Leopoli per 150, allora dovresti definire che gli ucraini son loro, non certo decidere che lo sia la Crimea, che è storicamente ed indubitabilmente russa.
A maggior ragione la Crimea era rimasta "Repubblica autonoma di Crimea" e non ha mai fatto il referendum per approvare la costituzione ucraina, quindi di fatto era ancora nel limbo (oltre ad essere affittata alla Russia).
Ora stiamo tutti inventandoci l'Ucraina, che prima era una divisione amministrativa della Russia sovietica, una sorta di grossa prefettura, ma all'ONU non ne hanno nemmeno i confini perché non sono mai stati definiti.
Poi scrivi che "nessun referendum può pensare di suggellare il passaggio di lembi di terra e di popolazione ad altra Nazione...TERZO ,i referendum sono validi se interessano tutto il territorio nazionale..."; guarda che non sarebbe così, il principio dell'autodeterminazione dei popoli dice l'esatto contrario, cioè ogni popolo ha diritto di autodeterminarsi (anche se viene chiamato in causa solo quando è negli interessi americani).
Ma poi questi finti democratici non li capisco proprio: se non è democratico un referendum con risultati al 97%, cosa vuol dire democrazia? Forse Renzi che è stato votato dal 2% degli italiani?
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Emergono dei particolari raccapriccianti documentati in questo video che noi pubblichiamo in esclusiva (sono immagini forti, consigliamo di non visionarlo): La polizia c'era, evidentemente ha avuto ordine di non intervenire, ed è rimasta inerme, ma non c'è da stupirsi: Se si considerano i tre poteri fondamentali dello Stato, la polizia di fatto è espressione dell'potere esecutivo, come lo è il governo (in Ucraina golpista).
La gente spaventata si è rinchiusa bella pasa dei sindaci, li sono stati dati al rogo, e chi ha cercato di scappare, si è ritrovato con la testa spaccata a sprangate e bastoni, (per non consumare proiettili), poi con la testa rotta sono stati portati via e di questi cadaveri non si sa più nulla, non figurano tra i morti del rogo!
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Rispondo semplicemente a Missino: A parte che il principio di autodeterminazione dei popoli è l'unico universalmente riconosciuto:
Per quanto riguarda invece i passaggio di territori, voglio ricordare a tutti che ufficialmente la Russia non ha mai ceduto Odessa all'Ucraina, come non ha mai ceduto nemmeno Donetsk, Lugansk ma persino la capitale Kiev: La prassi internazionale vorrebbe che scioltasi l'URSS, la geografia politica ritorna quella che vi era sotto gli Zar prima della dell'URSS. Non risulta in nessun trattato o in nessun documento che la Russia abbia rinunciato a questi territori, l'unico documento era quello di Khruchov e riguardava esclusivamente la Crimea ma si trattava comunque di un documento giuridicamente non valido in quanto Khruchov non era plenipotenziario circa la sovranità territoriale e non aveva quindi diritto di firma (Stando alla costituzione vigente sotto l'URSS).
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Russia XIX Secolo: Russia geografica antecedente l'URSS nel 1900
Russia XIX Secolo
Russia geografica antecedente l'URSS nel 1900
Questa mappa mostra la Russia antecedente all'URSS nel 1900
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Russia XVI secolo: La Russia del 1700 sotto gli Zar
Russia XVI secolo
La Russia del 1700 sotto gli Zar
Se andiamo a vedere la situazione geografica sotto gli Zar, nel 1700, la situazione è comunque quella. Comunque sia se siete stati in giro in Ucraina la situazione storica pare abbastanza evidente anche dalla lingua parlata: Il ruteno è parlato solamente nella parte più occidentale, il restante parla prevalentemente russo o esclusivamente russo.