☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !
☭ Russia, Ucraina & CCCP ! > Forum Russia-Italia > Calderone > Argomenti generici

come faccio a tenere qua mio figlio??

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Valentino Previato
male
previo@email.it
Vp82

Buongiorno a tutti, vorrei porvi una situazione che mi sta capitando in questo periodo...sono da 2 anni fidanzato con una ragazza di 23 anni di san pietroburgo, dopo 4 mesi di frequentazione (tra italia, russia, finlandia ecc) è rimasta incinta, quindi ho deciso di farla venire qui per prendermi cura di leie di mio figlio, permessi tutti ok, nasce il bimbo insomma tutto apposto ... ora che mio figlio ha un'anno,lei improvvisamente ha deciso di voler tornare a vivere in Russia dai suoi genitori e portarsi il bimbo con se, dice che non è pronta a sopportare questa situazione, pulizie lavoro, casa,asilo, solo un'amica, i miei genitori che purtroppo non ci aiutano, un po per egoismo un po perchè non possono, quindi poca vita sociale in quanto nessuno ci tiene il piccolo, e per di più si è aggiunta pure che per decisioni aziendali ci siamo tutti tagliati lo stipendio di agosto, quindi zero ferie...naturalmente non voglio che vadano a vivere in Russia visto che vivo per entrambi e sopratutto per mio figlio, non sopporterei l'idea di non poterlo vedere (visto che tra aereo e visto sono circa 400 euro che partirebbero ogni e volta e sono cifre che potrei permettermi tutti mesi, oltre che il fatto lui là imparerebbe solo russo, poi hai voglia a comunicare le volte che ci si vede), posso anche capire che l'amore può anche finire tra la coppia e che lei vada pure in russia ma vorrei sapere da voi se in qualche modo posso tutelarmi per evitare che si porti via lui... ps. ( il piccolo ha già la doppia cittadinanza ) . Aspetto la vostra opinione e consigli, grazie
Marco B
male
luhjik@hotmail.com
Lukeit

bel problema.
Vincenzo23 Vincenzo
male
vinx23@gmail.com
Vincenzo23

Ciao VP, non proprio una bella situazione ... comunque ...
Lei, vuole andar via, non si è adattata, voi non siete sposati, scusami ma più che lavoro/famiglia i problemi di adattamento li dovevi risolvere tu, in fondo lei aveva solo te in famiglia!! ... e poi che vuoi fare, o ti adatti e cambi oppure soffri, non la biasimo ha solo 23 anni, oggi sappiamo che una depressione post parto è una cosa frequente.

Tu, vuoi tenere il bimbo in Italia, anche senza la madre?!? ... potresti sostituirti a lei?!? Io non riuscirei a sostituire completamente mia moglie, senza contare che il bimbo è ancora piccolo, forse sarebbe meglio (per lui ovviamente) restare con la madre. Tu dovrai gestire al meglio comunque il rapporto con lei, per permetterti di comunicare con lui sennò perdi anche questo rapporto!!

Che dire?!?! ... da giugno è obbligatorio il passaporto dei minori, con firma consensuale di entrambi i genitori, non so se lui ha volato in russia ma se non lo ha basta non firmare e lei non può uscire dall'italia con tuo figlio, altrimenti ...
Roberto Bernasconi
male
fashionvictim111@hotmail.com
Zirgagalva

Caro vp82
non è una situazione fuori dal comune. Più o meno direi che ogni italiano che decide di convivere in Italia con una donna straniera, prima o poi, si scontra con questo tipo di problemi. Ahimè da anni l'Italia non è più il Paese dei Balocchi.Spesso chi viene in Italia la prima volta da turista ne rimane estasiata ma basta un breve periodo di residenza per cambiare opinione. L'Italia offre pochissime opportunità e negli ultimi anni la situazione sta peggiornado progressivamente. Parlano chiaro i dati dell'immigrazione: si parla di un calo del 40%, solo in Lombardia le richieste di permesso di soggiorno sono calate di quasi il 60%.
Cerca di starle vicino qui, cercate di parlare, di trovare un accordo , cerca di cambiare modo di passare le giornate, coinvolgila in attività dove potrebbe fare delle amicizie, sacrificati maggiormente per stare di più con lei e con il bimbo. Insomma prova con tutte le tue forze a cambiare la situazione di routine e sofferenza che si è creata tra di voi ed il bambino.Non lasciarla partire. Ma fallo qui perchè è sempre meglio giocare in casa!
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Sono situazioni che è impossibile giudicare dall'esterno. Tanto per farti un esempio, un mio conoscente in una situazione analoga, è lui a volersela togliere dagli zebebei e sta studiando come indurla a tornare a nel suo paese: Gli ha trovato un posto di lavoro in sartoria, 10 ore al giorno con stipendio cinese e se questa dice qualche cosa lui la rimanda a casa: “Le condizioni sono queste, qui si deve lavorare e mi devi portare i soldi a casa, se non ti sta bene te ne puoi tornare da dove sei arrivata e vediamo la che fai”. E’ la classica sgrillettata lavativa che sta ad aspettare che il marito prenda la pensioncina e che concluda qualche affare per saltare anche lei sul carro dove si vive a sbaffo.. Questa non lavora, fa la signora, va a pitturarsi le unghie e a farsi i capelli, e quindi sta troppo bene così passa il tempo a fare al marito il lavaggio del cervello, ieri sera per telefono gli ha fatto tante di quelle paranoie che questo poverino stava ad impazzire. Una che si alza alle 7 del mattino per andare a lavurà, e ritorna nel pomeriggio e deve accudire al bambino, far da mangiare, tenere pulita la casa, di sera non ti sta a scassare gli zebedei e vai tranquillo che la crisi del secondo anno non gli viene perché è troppo impegnata.
Il trucco è uno solo, si manda il bimbo all’asilo o dai nonni e lei la si mette sotto a lavurà..
Te con lei che tattica hai usato? E’ una di quelle troppo “rasserenate”? Che tattica adotti, quella del bastone e la carota? Cioè, ci sono troppi elementi che a noi mancano per poterci fare un quadro preciso della situazione.
Provare a convincerla non ti servirà a nulla, al massimo posticipi di qualche mese ma poi rischi che ti esploda..
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Vp82:
Buongiorno a tutti, vorrei porvi una situazione che mi sta capitando in questo periodo...sono da 2 anni fidanzato con una ragazza di 23 anni di san pietroburgo, dopo 4 mesi di frequentazione (tra italia, russia, finlandia ecc) è rimasta incinta, quindi ho deciso di farla venire qui per prendermi cura di leie di mio figlio, permessi tutti ok, nasce il bimbo insomma tutto apposto ... ora che mio figlio ha un'anno,lei improvvisamente ha deciso di voler tornare a vivere in Russia dai suoi genitori e portarsi il bimbo con se, dice che non è pronta a sopportare questa situazione, pulizie lavoro, casa,asilo, solo un'amica, i miei genitori che purtroppo non ci aiutano, un po per egoismo un po perchè non possono, quindi poca vita sociale in quanto nessuno ci tiene il piccolo, e per di più si è aggiunta pure che per decisioni aziendali ci siamo tutti tagliati lo stipendio di agosto, quindi zero ferie...naturalmente non voglio che vadano a vivere in Russia visto che vivo per entrambi e sopratutto per mio figlio, non sopporterei l'idea di non poterlo vedere (visto che tra aereo e visto sono circa 400 euro che partirebbero ogni e volta e sono cifre che potrei permettermi tutti mesi, oltre che il fatto lui là imparerebbe solo russo, poi hai voglia a comunicare le volte che ci si vede), posso anche capire che l'amore può anche finire tra la coppia e che lei vada pure in russia ma vorrei sapere da voi se in qualche modo posso tutelarmi per evitare che si porti via lui... ps. ( il piccolo ha già la doppia cittadinanza ) . Aspetto la vostra opinione e consigli, grazie
be c'e' da domandarsi: sei sicuro che il figlio sia tuo?

poi scusa stai a casa con il bambino, falla vestire con vestiti succinti e mandala per il corso principale della citta' e fargli rimediare soldi da qualche pellegrino asino. Dille: adesso gira e rimedia 1000 euro.

Conoscendo come vanno le cose ne rimediera' pure 2000
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Vp82:
non è pronta a sopportare questa situazione, pulizie lavoro, casa,asilo, solo un'amica
"Non ti preoccupare, sono stata al complemanno dell'amica!"

- "Ah be, se è così sono tranquillo"

smile_party
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

bhè se ti metti in un pasticcio del genere (mettere in cinta una russa che conosci appena e volere far nascere/tenere il bambino) stai pronto a pagarne il prezzo come stai facendo. Non tutti i problemi si possono risolvere, secondo me o ti dimentichi di tuo figlio e ti rifai una vita (probabilmente dovrai comunque mantenerlo, bella storia) o impazzirai probabilmente del tutto tentando di fare cosa/come non si sa bene. Ci sono ottime probabilità che quella donna russa non torni più in Italia e tu non potrai fare nulla per costringerla, non ti resta che sedurla invece che tentare di persuaderla, e attrarla nuovamente a te per formare una famiglia. E' un compito degno del prezzo della tua scelta dissennata.
Danilo Dilvestro
male
xxsognoxx@hotmail.it
Jolliman

Sarò crudele, sei sicuro che è tuo
e poi molte di loro usano la scusa del figlio per campare con il tuo mantenimento , tieni presente che in alcune zone dell'ucraina uno stipendio e di 100 euro quindi il mantenimento di un figlio li equivale a 30 quando gli hai mandato 100 euro sei un signore,ma molte di queste ragazze quando escono incinta trovano il primo pollo da spennare, nn so il tuo caso ti dico solo apri gli occhi. Se vuole ti frega
ti dira che i prezzi li x mangiare sono uguali ai nostri. NN riconoscere il bimbo qua altrimenti sarai giudicato dal tribunale italiano e il mantenimento di un figlio qui son dolori , ma almeno li vedi