☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !
☭ Russia, Ucraina & CCCP ! > Forum Russia-Italia > Italiani all'estero > Business

investire in minsk ?

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Nico Palu
notdefinite
paniko78@tiscali.it
Paniko78

ci sono persone serie e motivate ad investire in minsk? io vivo gia qui ma ancora non ho capito chi , di questo forum vive in minsk . compaesani, se ci sono persone serie , che non pensano solo a venire qui x trombare x una settimana, per cortesia contattatemi. Se ci sono difficolta possono essere superate , ma uniamoci , formiamo nn so un consorzio ? io ho gia un altro lavoro , ma se c'è da investire ci sono .
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Possiamo organizzare un incontro a Minsk per conoscerci!
Uccio Persia
male
unlucano@yahoo.it
Uccio

a me interessa solo che non so come si puo fare.
io sono sposato a gomel ma vivo in italia, mia moglie non vuole saperne di vivere in bielorussia ma io sono disposto ad andarci anche da solo.
fammi sapere
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

A Gomel ci sono stato, mi è piaciuto il posto, cosa c'è che non va? Tua moglie arrivando in Italia ha acquisito i "super poteri".
Attivo la skypecast così in serata ci possiamo sentire in conferenza.
Chi volesse partecipare potrà unirsi alla conversazione.
Svetlana Reout
female
mirto16@yahoo.it
Sweet

Uccio:
a me interessa solo che non so come si puo fare.
io sono sposato a gomel ma vivo in italia, mia moglie non vuole saperne di vivere in bielorussia ma io sono disposto ad andarci anche da solo.
fammi sapere
smile_regularTua moglie una volta che capirà davvero come stanno le cose in Italia ,sarà feliccissima di vivere, lavorare e crescere i vostri figli in SUA Patria da "italiana" smile_wink...ci vuole il tempo!smile_regular
Antonio Matrella
male
studiatone@libero.it
Antomatrella

mi interessa consociarmi, bisognerà creare un Consorzio che pubblicizzi il marchio italia, che è una garanzia di qualità, il buon gusto, l'estetica, la buona cucina, bisogna esportare la cultura del saper fare, siamo al top, ma a Mosca e dove sono andato, ho visto prodotti Turchi, Greci, Francesi, ma italiani pochi, anzi imitazioni ridicole. Ecco mi viene in mente un Consorzio che faccia da ponte trail mercato russo in espanzione e le ditte Italiane affamate di nuovi mercati, sicuramente c'è chi già lo sta facendo però potremmo anche noi muoverci, i russi ammirano l'italia, vengono per stare a bocca aperta davanti al Colosseo, e noi portiamo l'italia in Russia, chiediamo alle ditte più rinomate di prestarci il loro marchio, partecipiamo alle Fiere. A Krasnodar andai ad una Fiera del Vino, mi credete che non cera 1 sola ditta Italiana? Ma scherziamo, con il vino migliore al mondo? Diamoci una mossa ragazzi, la Russia e paesi limitrofi sono un mercato da sfruttare, ognuno con le sue prerogative.
Vincenzo23 Vincenzo
male
vinx23@gmail.com
Vincenzo23

beh mi spiace Antonio, arrivi un po tardi. I consorzi di promozione ci sono già, non so da te ma la promocamera di SS e CA organizzano già promozioni e attività di marketing e sviluppo in Russia, Bielorussia e Ucraina, credo che i prodotti sardi (vini, olio e formaggi) siano già abbastanza battuti, le aziende hanno già a disposizione un canale di promozione. Le grosse aziende italiane (quelle che li vendono di brutto!!) sono arrivate li già da 10 anni ... direttamente e per i fatti loro.
Quello che dimentichi è però l'infelice sistema doganale col quale ti vai a scontrare ... i costi dei prodotti italiani all'estero non sono proprio per tutte le tasche, e quelli di buona qualità sono solo per ristrette fasce di consumatori, peraltro già serviti al momento.
Antonio Matrella
male
studiatone@libero.it
Antomatrella

ho visto pochi prodotti italiani nei super market, molti francesi che costavano anche cari, c'è qualcosa che non funzione nell'export di prodotti italiani, forse lo Stato italiano non supporta a dovere le ditte, come al solito, i nostri governanti un disastro
Vincenzo23 Vincenzo
male
vinx23@gmail.com
Vincenzo23

Ti sbagli, il problema non è l'export, ma è l'importazione in quei paesi... (non so se hai mai lavorato nel settore commerciale estero) tutto avviene attraverso sdoganatori "abili" con licenza nei paesi di sdoganamento. Ora immagina solo cosa è una dogana russa
ed immagina che ogni singola dogana può fermare "una scatoletta" per meri motivazioni (manca il form, manca l'applicazione firmata, mancano i dazi, manca una firma, manca un attestazione, ci vuole un permesso, etc.)... alla fine tutto si risolve sempre pagando, è per questo ti devi affidare ad uno sdoganatore capace!!!

Per portare prodotti chimici velenosi in un container CIF o FOB da Shangaj/Hangzou ci vogliono 2 ore ... per una scatola in russia ci potrebbero volere mesi, ovviamente se non conosci... (o non paghi)
Antonio Matrella
male
studiatone@libero.it
Antomatrella

non capisco, ma non eravamo noi il paese dove prolifera un sistema, quello così detto "mafioso", per cui se paghi ricevi protezione, favori, aiuti, appalti, incarichi e tanto altro? Non siamo noi italiani ad essere i più navigati in questa pratica? Le stesse amiche russe mi dicono, con un sorriso, che in Italia c'è la mafia. Allora dovremmo saper applicare meglio degli altri quel sistema che tu hai descritto! Sono dell'avviso che l'esport/import, come cavolo lo volete chiamare, italiano verso la Russia è in mano a gente incapace, oppure ignara del bacino enorme e inesplorato che ha d'avanti. O ancora più grave, credono ancora nell'arretratezza, nell'origine selvaggia del popolo russo, dedito alla Vodka, dimenticando che è una culla di civiltà, manca soltanto il buon gusto che gli italiani provinciali, sedentari, ubriachi di cultura, non sanno portare in quei luoghi in maniera massiccia, come invece fanno altri paesi, che, guardacaso copiano lo stile italiano.
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

non puoi paragonare in questi termini la russia e l'italia, le nostre storie sono diverse.. così come i comportamenti e le riazioni davanti a certi scandali. Per certi versi la nostra mafia è molto più sottile e "impalpabile" a una prima apparenza, ma sappiamo bene cosa ha determinato nella nostra scietà. In russia la mafia non è così diffusa nella popolazione (anzi direi per nulla) e riguarda solo certi settori in cui girano soldi, quindi è "fuori" dal senso comune della gente che ad esempio dell'export gliene fotte na' sega. Oltretutto l'idea di mafia che hanno è il picciotto vestito da iena col mitra in mano.. come tu vedi quanto lontani sono loro dalla verità pensa quanto tu sei lontano dalla loro..
Vincenzo23 Vincenzo
male
vinx23@gmail.com
Vincenzo23

in parole più povere: in Italia la Mafia non sono più Gangster, ma sono Imprese ed i loro supporter sono le commissioni di aggiudicazione degli appalti pubblici.
Ad esempio una delle realtà in cui in Italia la Mafia dilaga (dal Nord al Sud) sono gli appalti del servizio sanitario, per esplicitare questo ti dico che uno ospedale medio ogni giorno spende cifre a sei zeri in garze sterili o bendaggi, siringhe e acque di soluzione, non sto parlando di farmaci ma di semplici provvigioni. Le aziende che normalmente si accaparrano questi affari sono tutte colluse e quasi sempre partecipate da ex-deputati o consiglieri provinciali/regionali mentre le commissioni delle ASL che valutano le aggiudicazioni degli appalti di fornitura sono sempre costituite da medici ... DIRESTI MAI che questi sono MAFIOSI?!? ... (se apri un po gli occhi diresti di SI!!!).

In russia invece ogni ufficio pubblico risente di un anello debole, perché il funzionario di turno sa che deve qualcosa a qualcuno ... tipo al politico che lo ha piazzato li che ogni tanto chiederà una bustarella, motivo per cui la corruzione è piramidale!!! Il poliziotto che al posto di blocco chiede soldi deve la metà al suo capo, che sa che ogni posto di blocco sfrutta 5000 rubli, il capo sa che deve al capitano della stazione di polizia 20.000 rubli al giorno, ogni stazione deve 100.000 rubli al giorno al prefetto che è stato nominato da Mosca da qualcuno che ogni giorno deve ricevere 500.000 di rubli ... perchè lui è stato nominato dal Ministro che ogni giorno vuole il suo milione di rubli ... sennò nomina un altro a cascata. Questa è la mafia in russia. L'unico valore in comune è la solita "collusione di intenti tra imprenditori e politici" come la definiva Scoppelliti. Infatti non prendiamoci per il sedere che la Mafia è fatta di "gangster", è fatta di costruttori, imprenditori, fin dagli anni '50 quando si costruiva la "nuova palermo", migliaia di aeroporti inutili al sud, dighe che non servono e autostrade senza fine.

... per dirla come Giovannone, (non farti prendere da stupido) la Mafia ha la faccia di qualche Ministro, di famosi imprenditori (che vanno in TV, che parlano come persone di successo, che sono cognati di Ministri) ... non è certo fatta da stupidi ignoranti piccioti che girano con la coppola e la lupara!!!
Antonio Matrella
male
studiatone@libero.it
Antomatrella

Si ma queste cose Italiane le so, non credete che io viva su un albero. Della Russia e del sistema mafioso radicato nelle amministrazioni non conoscevo, anche se mi meraviglia un pochino, non credo che sia così corrotto come voi dite, alla mia domanda non mi avete risposto, e cioè, come mai i prodotti italiani che hanno la maggiore qualità, questo è risaputo, non sfondano in Russia? Io la risposta l'avrei pure, ma voglio sentire il vostro parere.
Antonio Matrella
male
studiatone@libero.it
Antomatrella

I vostri discorsi hanno delle contraddizioni, ho impressione che parliate della Russia (e ci metto anche i paesi che orbitano intorno) come di un popolo arretrato, ho invece un'altra opinione, l'occidente sconquassato dal potere delle Banche, ha molto da imparare dai paesi ex comunisti, e loro(il popolo russo) ho impressione che lo sappiano. Soprattutto le donne che vengono in Italia per lavorare, e fare i mestieri che le nostre femmine non intendono più fare, come accudire gli infermi, assistere i parenti malati, e le donne lo sanno (cito una frase di Ligabue), quante volte sento le mie amiche Russe che mi confidano: noi studiamo anche di più di voi. Imparano la musica da piccoli, sanno suonare strumenti musicali, imparano immediatamente la lingua italiana. Aggiungo, la lingua russa, per come è concepita, aiuta ancora di più a riflettere. Inutile citare l'apporto che ha dato la cultura Russa all'occidente. Ho una teoria che sovverte completamente la concezione che abbiamo della nostra superiorità culturale, Il cuore pulsante della civiltà del continente Asia non può essere in Europa, che è zona periferica, bensi in quella parte baricentrica, protetta dalle distanze, dal clima rigido che corrisponde più o meno alla Russia meridionale
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

è difficile farsi un'opinione molto precisa e reale di come vanno queste cose in Russia, ma noi scriviamo quello che abbiamo visto e percepito.. e a differenza tua siamo andati in Russia più e più volte. Non vedo quindi come il tuo parere possa essere rilevante in merito..

Se l'Europa è delle Banche.. in Russia potrebbe esserlo molto di più! Nel senso che il divario tra i benestanti e i "normali" è molto più profondo e inciso.. sono due mondi diversi, il primo è clientelare mentre il secondo è ancora ancorato allo spirito sovietico dove "mal comune mezzo gaudio". In queste condizioni si insinuano i fenomeni di corruzione che viste le tendenze risultano una normalità.
SI studiano più di noi ma non puoi paragonare le nostre università alle loro, si laureano a 21-22 anni e voglio vedere quanti in Italia lo possono fare, oltretutto ho l'impressione che il carico di lavoro non sia così oneroso per lo studente, ho conosciuto diverse persone che studiano all'università l'inglese e si rifiutano di parlarlo visto il loro livello elementare, sorprendente!
Il fatto che imparano presto l'italiano è perchè il Russo è una lingua molto più complicata della nostra.. certo non ai livelli di Dante ma nel linguaggio parlato imparare l'italiano è una cazzata a confronto, poi la loro mentalità + molto più protesa a imparare le lingue piuttosto della la nostra che notoriamente si arroga il privilegio di vivere nel paese migliore del mondo dove non ci manca nulla e il resto è povero/freddo/fanno da mangiare in modo schifoso/non c'è il mare/fa tutto schifo. In Italia non ci sono mai film in lingua originale (a parte oggi sul digitale terrestre), tutto è in italiano, siamo ignorantissimi (oltretutto il 43% degli italiani ha solo il diploma di 3°media!!), pronunciamo nei film CIA invece di saiei/kappagibi invece di keghebe/ecc.ecc.
Vincenzo23 Vincenzo
male
vinx23@gmail.com
Vincenzo23

Antonio, non vorrai raccontare certe cose a noi?!?
1) Le russe in Italia non vengono ad accudire i malati, quelle sono ucraine e quasi tutte delle regioni occidentali che sono più povere (Lviv, Ternopol, Chernivitsi) regioni che fino a 20 anni fa vivevano di agricoltura e di servitù militari (non voglio approfondire con la logistica delle postazioni dell'armata rossa concentrata ad ovest dove sono sempre stati invasi..);
2) Le russe non studiano più delle italiane (mettetevelo in testa!!!) fanno una scuola di 10 anni che comprende elementari-medie-superiori dopo di che possono affrontare un ciclo universitario di 3+2 arrivando a laurearsi in 15 anni complessivi (in Italia sono 15 anni poi università 3+1/2 anni quindi da noi il ciclo formativo è più complesso)perchè non provi a chiedere alle "tue amiche" se volgiono provare l'equipollenza della laurea con quella italiana?!? ... poi vedrai che succede;
3) "Musica da piccoli?!?" ... come in Italia!!! ... suonano il piffero, e le poche che vogliono imparare violino o pianoforte devono impegnare tempo e soldi (molti) perchè ormai è solo un elite che si può permettere certi studi, come la danza, poverine le bambine che vedevo con i "pachka" (o tutù in italiano) alle sette del mattino andare a danza, con le famiglie che facevano sacrifici perchè anche quella è un'attività ormai solo per pochi eletti!!!;

... bisognerebbe sfatare certi miti che oggi sono ormai fondamenti di un passato che non c'è più.
I musicisti fanno la fame, le ballerine a 14 anni o sono già professioniste o sono già troppo vecchie, i master all'estero li fanno figli di oligarchi che poco vogliono fare se non ubriacarsi nei college universitari occidentali (eu o americani) pagati profumatamente dai genitori e poco importa se saranno loro la futura classe dirigente, lo saranno comunque anche da ignoranti. Ma non saremo di certo noi a dare buoni esempi basta vedere il nostro parlamento (commissioni bilancio dove invece che politici tecnici, siedono troie-rifatte, imprenditori con la terza media e ex siindacalisti tolti da qualche valle montana) ... dobbiamo preoccuparci se verrà eletto Adrej Shevchenko?!?! (vi sfido a sentirlo parlare in russo per capire il suo livello culturale).
Antonio Matrella
male
studiatone@libero.it
Antomatrella

Condivido, i Russi non vengono in Italia, non verranno più, da loro ormai è meglio che da noi, l'italia è moribonda, lo hanno capito benissimo, vengono solo a villeggiare, quelle di cui parlo sono Ukraine di paesini sperduti, umili, oneste, educate, disciplinate, quello che manca a noi in genere. Per il resto ribadisco che noi Italiani abbiamo molto da imparare da questo popolo. Ecco un'idea per tornare a crescere, imparare da loro la modestia, l'operosità, ho visto rumeni lavorare 16 ore al giorno e fare lavori anche egregi nel campo dell'edilizia. Ho conosciuto una madre Ukraina con un figlio di 10 anni, una donna molto bella, sembra una modella, l'ho vista fatigare in un laboratorio e come baby sitter, con grande dignita, mi ha detto che non sa se ce la farà a pagare tutte le spese questo mese - Mi ha confidato che farebbe anche l'amore a pagamento se fosse necessario; mi ha precisato che alcune sue amiche lo fanno (anche se non è sicura), ha detto che non l'ha mai fatto. Io le ho preso la mano, le ho detto "Non farlo mai, ti rovini". Le ho detto : "credi e prega". Ha trovato un posto come badante, adesso può pagare tutte le spese, sono felice per lei. Si impara molto da queste esperienze, anche a non approfittare di chi è più debole.

Link correlati minsk
pensionati a minsk
BIelorussia Minsk
guidare in Minsk
**aksana, minsk, interprete-guida, aiuto per voi**
lavoro a minsk
Appartamento a minsk.
viaggio a Minsk ad agosto
Quartieri di minsk
panay a minsk
Minsk 21 - 25 Maggio
Registrazione Ovir a Minsk è urgente.
Foto di Minsk
Chi vine a Minsk?
appartamento a minsk
appartamento a minsk
INFO PER MINSK
Gita a Minsk
minsk
minsk
Visto a Minsk!
visto a Minsk
appartamenti a minsk
Minsk!!!!!
minsk -минск