☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !
☭ Russia, Ucraina & CCCP ! > Forum Russia-Italia > Cultura > Avvenimenti

L'Oranta di Kiev - Prima opera figurativa russa

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Vincenzo23 Vincenzo
male
vinx23@gmail.com
Vincenzo23

Oranta di Kiev: Madonna Oranta sul muro indistrauddibile
Oranta di Kiev
Madonna Oranta sul muro indistrauddibile
LA CHIESA
Si dice che nell'anno 1037 (anche se a Kiev dicono 1011, forse per darle già 1000 anni) Yaroslav fa costruire le fondazioni della prima chiesa di Kiev: Santa Sofia.
La chiesa è copiata sulla base della chiesa omonima di Costantinopoli. Notare bene: "Sofia" sta per sapienza!!!
"Santa Conoscienza" dovrà essere la prima pietra cristiana su cui pogiare le basi teologiche della Rus e non dobbiamo stupirci se per l'uomo in genere la religione è sempre una delle basi per l'unificazione politica di un popolo. La basilica ha 13 cupole con pianta a forma di croce. Lo stile è tipicamente bizantino, non molto diverso dalle chiesette ortodosse medievali della tracia o della licia, anche nei colori. Lo stile è armonioso, seppur semplice e modesto, per un luogo di culto, ricordandoci che nello stesso periodo in Italia si affrontava la riforma gregoriana.
Quello che però bisogna vedere è all'interno della chiesa, dove i fedeli e pellegrini potevano ammirare e meravigliarsi per lo splendore della cupola dorata dove imperiava la figura del cristo pantocratore e degli arcangeli.
IL MOSAICO DELLA VERGINA ORANTE (ORANTE DI KIEV).
Nell'abside della basilica troneggia il mosaico, alto 6 metri, in stile bizantino della vergine orante. E' sicuramente la più antica rappresentazione (arte figurativa) russa. Rappresenta la vergina maria in una posa molto rara oggi, ossia in posa "orante". Questo modo di rappresentarla è poco diffusa nel cattolicesimo. Invece è tipica dell'arte bizantina ed ortodossa del IX-XII secolo. La posa è caratteristica per la Madonna dell'ASCENSIONE ossia del giovedì dell'ascensione di Cristo (40 giorni dopo la pasqua), e ancora più tipica della rappresentazione nella PROTEZIONE: la "Protezione della Beata Vergine Maria", è una festa celebrata principalmente nell'ortodossia russa, è considerata una delle grandi feste, la data di celebrazione è il 1 ottobre secondo il calendario giuliano (14 ottobre del calendario gregoriano).

La posa è tipicamente bizantina: statica, solenne, simmetrica. Lo sguardo appare solenne ma protettivo, insomma MATERNO.
La vergine, senza bambino, è in posa "orante", ossia di protezione abbiamo detto, il figlio che viene rappresentato come "pantocratore" nella cupola, è già salito al cielo, quindi lei è il tramite terrestre per il quale chiedere asilo, grazia e protezione all'altissimo. L'utilizzo del blu (come nel giudizio universale michelangiolesco) impreziosisce il mosaico essendo il colore a base di pietre di cobalto, ma viene utilizzato solo nella veste, invece lo sfondo dell'icona è oro, colore bizantino per rappresentare il regno di Dio, il paradiso è d'oro nell'ortodossia (come per tutte le icone). Sulla cintura della vergine compare il fazzoletto utilizzato per pulire il viso del figlio, e anche di coloro che vengono a chiedere la grazia e la protezione.
A Kiev la parete dell'abside che contiene il mosaico viene chiamato "il muro indistruttibile", la leggenda dice che fino a quando la Madre di Dio si estende le braccia sul Kiev, la città rimarrà indistruttibile.
L'importanza della rappresentazione diviene nel X secolo la base su cui forgiare i nuovi fedeli e la prima icona su cui pregare. Insomma è la vera prima opera d'arte di quel popolo che oggi noi chiamiamo "russi". E' antecedente alla conquista mongola, ed alla ricostruzione della russia fatta da Ivan Vassilesevic ma resta ancora l'icona simbolica della protezione celeste su un popolo.
Non a caso, dopo quasi mille anni un'altra figura si staglia a "protezione" sul cielo di Kiev, precisamente sulla collina di Pechersk, una statua di 60 metri chiamata la madre patria, nella stessa identica posa, con lo stesso sguardo solenne, protettivo e materno, anche se l'ateismo ed i simboli sovietici la caratterizzano.
Vincenzo23 Vincenzo
male
vinx23@gmail.com
Vincenzo23

INTRODUZIONE
Per quanti di voi vogliono iniziare a comprendere l'arte russa, e per chi compreso me, vuole condividere con altri l'esperienza di un viaggio nel vero mondo dell'arte slava, mi piacerebbe iniziare un argomento esclusivamente dedicato all'arte figurativa che in certi paesi come credo tutti sappiamo è profondamente segnato dall'arte sacra (icone in primis).
Ovviamente, se verrà letta la parola "pellegrino", si voglia intendere il vero fedele in pellegrinaggio, dal momento che è risaputo che la maggior parte dei visitatori di questa meravigliosa città non sono certo soliti andare per musei e patrimoni culturali.

Siamo nel x secolo, in una capitale europea, che sotto Yaroslav I sta tessendo i primi importanti passi per diventare una nuova realtà culturale.
Il reggente al trono di Kiev è un saggio (monarca illuminato diremo oggi) di stirpe variaga, che capisce, come molti altri prima di lui, che per unificare una nazione bisogna anche dotarla di una religione di stato, e decide che la religione più adatta al suo popolo sia la cristiana ortodossa.
NB: per ogni altra eventuale spiegazione del momento storico-politico esiste wikipedia!!!
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Vincenzo23:
A Kiev la parete dell'abside che contiene il mosaico viene chiamato "il muro indistruttibile", la leggenda dice che fino a quando la Madre di Dio si estende le braccia sul Kiev, la città rimarrà indistruttibile.

Tant'è che quando sono arrivati i mongolo, gli hanno sfraccato tutto a tal punto che Kiev scomparve addirittura dalle carte geografiche per alcune centinaia di anni.

Molto caratteristica anche l'altra cattedrale di Santa Sofia, quella a Veliki Novgorod. L'importanza di questi luoghi di culto va ben oltre l'aspetto religioso in quanto portarono avanti l'alfabetizzazione oltre che contunuare l'evangelizzazione di tipo bizzantino tra i popoli Slavi, avviata da Cirillo e Metodio.
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Webmaster:
Tant'è che quando sono arrivati i mongolo, gli hanno sfraccato tutto a tal punto che Kiev scomparve addirittura dalle carte geografiche per alcune centinaia di anni.

Molto caratteristica anche l'altra cattedrale di Santa Sofia, quella a Veliki Novgorod. L'importanza di questi luoghi di culto va ben oltre l'aspetto religioso in quanto portarono avanti l'alfabetizzazione oltre che contunuare l'evangelizzazione di tipo bizzantino tra i popoli Slavi, avviata da Cirillo e Metodio.

I variaghi , erano una stirpe secondaria dei vichingi, si lascia infatti presupporre che fossero i secondi o terzi figli mandati a colonizzare nuove terre, come tali in maggioranza erano i meno abili all'arte guerresca.
L'arrivo mongolo li sorprese anche perche' erano meno preparati militarmente.
Vincenzo23 Vincenzo
male
vinx23@gmail.com
Vincenzo23

Webmaster:
L'importanza di questi luoghi di culto va ben oltre l'aspetto religioso in quanto portarono avanti l'alfabetizzazione oltre che contunuare l'evangelizzazione di tipo bizzantino tra i popoli Slavi, avviata da Cirillo e Metodio.

Infatti dimenticavo di scrivere che le iscrizioni sui mosaici sono ancora in greco, la lingua è solo parlata e la scrittura ancora non esiste, anzi sta per essere introdotta con la redazione della Bibbia, prima forma di cirillico. Mi piace ancora sottolineare che la prima forma d'arte è l'icona religiosa!!!
Grazie a tutti quelli che vogliono ancora contribuire all'argomento in particolare o in generale.
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Grazie Vincenzo per aver aperto questo topic.
Io nel frattempo ho trovato il film di Andrei Rublev in italiano, e mi sono quindi sbalordito! Questo film è l'ideale a chi vuole essere introdotto alla cultura russa perchè descrive esattamente dei quadretti che formano un magnifico puzzle. Quello che pubblico qui è (se non ricordo male), l'ultimo episodio. Cercate e guardatevi anche gli altri!