☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !
☭ Russia, Ucraina & CCCP ! > Forum Russia-Italia > Calderone > Messaggi di servizio

C'è qualche forumista a Vilnius?

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Se c'è qualche forumista dalla parti di Vilnius ci possiamo incontrare per uno scambio culturale.
Mi fermo solo pochi giorni per lavoro (non è un vero lavoro dato che non mi tocca faticare, ho un contratto con il Vilnius Convention Bureau, tramite un programma finanziato della UE dal nome Vilnius Ambassador Programme. Il Vilnius Convention Bureau ha nominato dei consulenti esperti in materia, ognuno di nazionalità e con esperienza specifica nei seguenti paesi: Russia, Bielorussia, Germania, Fillandia, Italia, Scandinavia, Spagna e GB. Io sarei quello per l'Italia), in pratica si tratta di rendere la città più efficiente dal punto di vista turistico, e con l'occhio da turista occorre stilare una critica in modo da adattare meglio la città al turista (cosa che già per esempio a Riga hanno fatto): Costruzione e indivisuazione dei luogi per bagni pubblici, decoro urbano, aree per posteggio autobus, cartellonistica collocata nei posti giusti e in più lingue, e per finire consigli (qui entriamo in gioco noi consulenti esteri) su cosa manca in città e a seconda della nazionalità cosa si potrebbe migliorare per massimizzare il turismo. Domani ho l'incontro con i ristoratori, c'è un seminario e farò da relatore (turismo e ristorazione, settori di cui sono esperto), se qualcuno è libero può passare a trovarmi.
Quest' anno albergatori e ristoratori sono messi male, crisi nera, e devono cercare di massimizzare i guadagni con i pochi clienti che hanno, ora gli darò qualche dritta utile, poi ad agosto torno per il feed-back per vedere come sono stati attuati i miei consigli: Se seguiranno le mie indicazioni alla lettera, ad agosto dovrebbero già notare dei risultati positivi soprattutto sul fronte apportato dal turismo italiano.
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Webmaster:
Se c'è qualche forumista dalla parti di Vilnius ci possiamo incontrare per uno scambio culturale.
Mi fermo solo pochi giorni per lavoro (non è un vero lavoro dato che non mi tocca faticare, ho un contratto con il Vilnius Convention Bureau, tramite un programma finanziato della UE dal nome Vilnius Ambassador Programme. Il Vilnius Convention Bureau ha nominato dei consulenti esperti in materia, ognuno di nazionalità e con esperienza specifica nei seguenti paesi: Russia, Bielorussia, Germania, Fillandia, Italia, Scandinavia, Spagna e GB. Io sarei quello per l'Italia), in pratica si tratta di rendere la città più efficiente dal punto di vista turistico, e con l'occhio da turista occorre stilare una critica in modo da adattare meglio la città al turista (cosa che già per esempio a Riga hanno fatto): Costruzione e indivisuazione dei luogi per bagni pubblici, decoro urbano, aree per posteggio autobus, cartellonistica collocata nei posti giusti e in più lingue, e per finire consigli (qui entriamo in gioco noi consulenti esteri) su cosa manca in città e a seconda della nazionalità cosa si potrebbe migliorare per massimizzare il turismo. Domani ho l'incontro con i ristoratori, c'è un seminario e farò da relatore (turismo e ristorazione, settori di cui sono esperto), se qualcuno è libero può passare a trovarmi.
Quest' anno albergatori e ristoratori sono messi male, crisi nera, e devono cercare di massimizzare i guadagni con i pochi clienti che hanno, ora gli darò qualche dritta utile, poi ad agosto torno per il feed-back per vedere come sono stati attuati i miei consigli: Se seguiranno le mie indicazioni alla lettera, ad agosto dovrebbero già notare dei risultati positivi soprattutto sul fronte apportato dal turismo italiano.

ci dai qualche anticipazione sulle proposte che intendi fare?(tipo cameriere seminude nei bar, oppure adescatrici in pubblico??? scherzo naturalmente)
Sarei curioso. Intanto se mi potresti dare una mano, ho un caso interessante per te...
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

hehehe!! Sono sicuro che hai in mente un sano piano A, che se non dovesse funzionare passa al B )))
Irina Sergeevna
female
irinasergeevnasorriso@gmail.com
Micetta

Interessante
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Sì, il piano A è molto semplice e si basa su tattiche di Marketing. Conoscendo gli italiani a me viene più facile affinare queste tattiche mirate per loro.
Lo Stato fa la sua parte, non sono detassando i voli provenienti da alcune zone d'Europa, ma anche dando alle compagnie aeree che effettuano incoming, alcuni bonus, cosicché per il turista italiano e di poche altre nazionalità, volare a Vilnius cosa meno: Mi hanno detto che i biglietti sono sottocosto, la compagnia non ci paga nemmeno il carburante per far volare l'aereo con il ricavato dei biglietti. Il concetto: Facciamo arrivare i turisti nella maniera più agevole possibile, gli paghiamo anche il biglietto, perché poi questi spendono e portano benessere alla collettività.
Le tattiche di marketing variano molto a seconda della nazionalità, per esempio il mio omologo per la Finlandia ha idee completamente fuori che se applicate ai turisti italiano sono sicuro che non funzionerebbero.
Il piano B che sarebbe un successone, consiste di attirare il turismo usando internet (tutta una serie di siti creati ad arte), se me lo approvano a Dicembre mi trasferisco a Vilnius.. Ho anche in ballo la Bulgaria e per il momento non mi voglio strozzare con gli impegni.
Ilcontepalatino Ilcontepalatino
male
ispmark@mail.ru
Ilcontepalatino

Webmaster:
Conoscendo gli italiani a me viene più facile affinare queste tattiche mirate per loro.

E ma allora questa volta mi tocca dar ragione a Patrizio, cameriere semi nude, sesso a tutte le ore e a basso prezzo...perchè comunque gli italiani sono sempre con le pezze al kiulo, e quelli che c'hanno i soldi sono tirchi per natura e tutto gli è dovuto.
Stiamo parlando di Vilnius, una citta' dove l'italiano medio ci approda solo esclusivamente per la "gnocca" e non di certo per la sua cultura.
A questo punto dovresti farti amico qualcuno dei signori del sito patata-travel o roba simile e indirizzare tutti gli aspiranti scopatori in quei lidi, con tanto di recensioni a gogo...e non come quella di Murmansk..sii meno crudelesmile_teethsmile_teethsmile_teethsmile_teeth.

Vorrei pero' fare alcune semplici considerazioni che vanno un po' a favore dei pellegrini viaggiatori, essendo stato di recente in una grande metropoli dell'est ho potuto godere dei piaceri che queste città, culture, e si anche bellezze locali, offrono alle persone, locali o turisti che siano. Per chi come me viene e vive in campagnia, piccola cittadina del nord dove alle 22.00 è tutto chiuso e chi gira sono solo trans, puttane e criminali, vedendo certi posti impazzisce e si incazza...e a chi dare la colpa di queste abitudini e culture bigotte??..i locali chiusi, la paura di socializzare ecc...
E quindi in conclusione tanti italiano vanno all'estero in certe metropoli,non solo per la gnocca ma anche per vivere e provare emozioni diverse che nel piccolo ghetto italiano sono ancora inpensabili e forse ancora per molte generazioni sara' cosi'...
Beato che puo' stare all'estero...
Ciao
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

Alla fine web per l'italiano l'unico mercato che tira in LT è la patata nordica, sono pochissimi quelli come noi e pochi anche quelli che danno un minimo di rispetto e apprezzamento alla cultura e risorse locali. Non prendiamoci in giro, gli italiani sono i primi a sputare, anche nel piatto dove mangiano, vivono di pregiudizi che sull'Est Europa sono puttane, sono contadini, stupidi, mangiano cose oscene, sono rozzi, vai in Russia?? (intesa ancora come URSS) Lituania chi?? Nessuno mai cambierà questo, è un cromoscoma del nostro sangue, è memoria genetica insradicabile, far cambiare idea è perdita di tempo.
La cosa pessima, che peggiore non esiste, è che fanno pure a gara a tirare merda su certi paesi, per far capire che loro sono così "alti" che certe schifezze "orripilanti" gli fanno schifo (o li fanno ridere) solo a pensare. Questi sono gli italioti, 60 milioni di sfigati che credono a un magnate-magnaccio come Mr.B, foderandosi gli occhi di prosciutto mentre lui fa i cazzi suoi, e poi sventolando ai 4 venti quanto sia fico essere italiani, noi er meiio e quelli dell'Est 3° mondo del cazzo ci piscio sopra. E non sto usando certe parole a caso, scommettiamo che il 90% di quelli tipo gnoccatravel, e che ci rappresentano nel mondo con le loro idee (si perchè alla fine girano questi nell'Est), la pensano così? Cosa volete che pensino del cervello di una lituana? Che è vissuta in un paese del menga e quindi è una povera stupidella ovvio, pronta a cascare nella rete di un abile italiano che ne ha vissute e passate molte + di lei.. hehe.
L'Itaglia è il paese dei pregiudizi, e dell'ignoranza. La cultura generale è cosa di pochi, tutti si sopravvalutano così tanto che non serve. Invece si sta attentissimi ai commenti, vai in Germania? Ah vai per lavoro.. bravo (invece va nei bordelli); vai in Lituania? Mhh.. sei mica un puttaniere? (invece la ditta ce lo manda a lavorare). Tutti stanno attentissimi all'opinione stolta e presuntuosa di conoscenza degli altri, e fanno loro il pregiudizio: "sì ha ragione che cazzo vai a fare la??". E' il paese che se uno dice una cosa tutti gli vanno dietro, e nessuno si preoccupa di verificare se è vero, l'importante è che l'onore del posto in cui hai vissuto/sei cresciuto rimanga intatto anzi ne venga evidenziato. Per me sti miserevoli dovrebbero essere presi a calci in culo.

Hai a che fare prettamente con sta gente, tu li conosci. Se dovessi ipotizzare io un marketing per la Lituania creerei ad hoc strutture per le pupille del maschio italico, e informerei quante + ragazze possibili di civettare come non han mai sognato di farsi, e di farsi pagare per tutto, anche l'aria che respirano. Quando un italiota "super intelligente" si affaccia in un paese dell'Est e si accorge che queste sono furbe va in tilt, non può ammettere nemmeno a se stesso che queste gli siano superiori e lo mettano nel sacco.. che cosa?? Io vengo dall'Italia il paese + fico e trendy che c'è, il paese dei strafichi romagnoli con la catena d'oro arsi dal sole col sangue latino, e non abito in un paese di merda come il tuo con i maschi più pezzenti che abbia mai visto! Oh ma hai visto la mia cintura D&G?? No impossibile, devo spuntarla..
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Vedrete che con il mio business plan, per fine agosto avrò risanato la precaria economia lituana.

Il pellegrino anche se lo metti sotto-sopra afferrandolo per le caviglie e lo strontoni, non gli tiri fuori neanche le monetine. Poi invece quando vede la gnocca, tira fuori tutti i risparmi e si indebita pure.
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Webmaster:
Vedrete che con il mio business plan, per fine agosto avrò risanato la precaria economia lituana.

Il pellegrino anche se lo metti sotto-sopra afferrandolo per le caviglie e lo strontoni, non gli tiri fuori neanche le monetine. Poi invece quando vede la gnocca, tira fuori tutti i risparmi e si indebita pure.

se posso aggiungere un idea, puoi far fare come fanno a budapest, donne in strada pagate dal locale a % in base al turista che abbordano... poi alcuni locali mettono le cameriere in topless, altri al contrario si basano sull'abbordo, poi fai sconti specifici su alcuni locali per la cintola del pellegrino, oltre tutto proporrei la conversione dei locali periferici in agenzie matrimoniali convenzionate a loro volta con ristoranti e alberghi.

E poi metti su un bel sito : venite a vilnius... poi naturalmente la selezione del personale, le cameriere e le civete tutte le classiche sgrillettate di terza e quarta generazione(che non hanno conosciuto un maschio da quattro generazioni) , il tigrato e zebrato come vestiti, e offerte stock per clienti di agenzia matrimoniale.

CI aggiungi poi la legalizzazione delle droghe leggere e della prostituzione... a questo punto saranno invasi dalla cintola del pellegrino!
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Ilcontepalatino:
E ma allora questa volta mi tocca dar ragione a Patrizio, cameriere semi nude, sesso a tutte le ore e a basso prezzo...

Io direi sesso proprio NO! Per Vilnius si adotta la stessa politica che suggerii per Riga (e ha avuto un sucessone): Ragazze accondiscendenti con tutti, simpatiche e disponibili, ma NO SESSO.. La classica tattica del tira e molla, poi quando il pellegrino è esausto lo si riaccompagna in aeroporto e la ragazza gli lascia il numero per farlo sognare, poi quando le inalazioni di gas in Italia si faranno sentire vedi che ritorna.

L'incontro con i frati operatori del settore a Vilnius serve appunto per dare indicazioni a costoro su come istruire le monache e che impronta dare ai locali, sto preparando degli opuscoli in lituano per informare la gente locale su cosa siano i pellegrini e come trattarli, si tratta di una sorta di catechesi per la popolazione autoctona in modo che questa sia poi in grado di accogliere i peregrinanti con le giuste maniere.
Le monache nei luoghi di culto frequentati dai pellegrini, saranno indottrinate secondo il principio della castità che così bene gli si addice.

Quando stavo a Riga (prima dell'ingresso della Lettonia nella UE.. Vecchi post: http://www.pietroburgo.it/forum.aspx?f=1&t=1214&p=...), gli operatori dei locali che conoscevo benissimo erano ancora molto ingenui e assolutamente incapaci e non pronti a gestire il flusso di pellegrini, io fui colui che istruì i gestori dei locali (che erano ancora in stile post sovietico): "State attenti perché se entrate in UE, vi scoppia il business in mano con i flussi di pellegrini, dovete fare questo e quest'altro ecc..", loro erano convinti che si potesse attrarre la clientela italica mettendo birra e vobla a buon prezzo.

Per gli scandinavi invece il piano è ben diverso, ad idearlo è stato Dominedio. Qui entra in gioco il famosissimo whisky bulgaro che viene 1€ a bottiglia, ed il vino bulgaro degli zingari (20 centesimi a bottiglia), quando lo abbiamo fatto degustare alla gente del posto, sono tutti rimasti entusiasti perché gli dava subito in testa. D’altronde a vendere a questa gente del buon vino fruttato con esaltazione papillare lieve e soave, rischi che ti prendi subito una denuncia per frode: Questa è gente che spende le ultime monetine che gli sono rimaste per imbenzinarsi, e tu non puoi tradire le loro aspettative. Se non gli dai qualche cosa priva del retrogusto di metanolo o acetone, rischi che ti sfasciano il locale se non gli ridai i soldi in dietro. Gli operatori del settore lettoni e lituani che conosco, sono tutti in trepidante attesa, e non vedono l’ora che formalizzi l’accordo per la fornitura, poi vi farò sapere dalla Bulgaria l’esito delle trattative. Le bottiglie di nettare bulgaro che portò Dominedio furono un successone a tal punto da essere divenute una leggenda metropolitana per la gente del posto a cui è giunta voce di un vino che arriva dritto in testa come se fosse vodka.

Il piano, per le regioni baltiche che debbo confessare fu messo appunto da Dominedio, è quello di dividere i turisti per due grandi aree di provenienza, ovvero quelli della cintola del pellegrini e quelli non: La cintola del pellegrino è all’incirca il parallelo che passa per Vienna a scendere. Mentre invece tutto quanto sta sopra fa parte della cintola della spugna. In aeroporto: “tu da dove arrivi?”, “Roma”, “Ok, mettiti il braccialetto arancione”, “E tu?”, “Helsinki”, “Sopra Vienna quindi per te braccialetto verde”.
Con il braccialetto, saranno ben riconoscibili da parte degli operatori del settore. Oggi ho presentato l’idea dei braccialetti, erano tutti entusiasti, un lituano che era stato a Sharm El Sheik mi ha confessato che non capiva il motivo del braccialetto.. per loro sono novità!
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

Web direi che certe dinamiche e progetti è meglio tenerli per te.. se poi la cosa fa il giro non sarebbe troppo simpatica.
Sono dell'idea che molti aspetti del successo sono legati al fatto che non sono di pubblico dominio, o Dominedio che dir si voglia :)
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

E' solo che mi avrebbe fatto piacere scambiare qualche idea a Vilnius con qualcuno qui del forum che vive lì. So già che se la sera vado al disco latino di pellegrini ce ne sono a frotte, ma a parte che in quei locali non ci vado (se non per fare consulenza) per me è meglio scambiare due parole con uno che li ci vive.
Io a Vilnius ci sono stato moltissime volte, ma diverso tempo fa, poi da quando per andare in Lettonia hanno tolto il visto per noi italiani, sono sempre andato in lettonia: Quando in Lettonia c'era il visto, in Lituania ci potevi andare senza già da un pezzo e quindi veniva più comoda andare a Vilnius, ora ci capito raramente anche se quest'anno ci sono capitato già 4 volte.
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Webmaster:
E' solo che mi avrebbe fatto piacere scambiare qualche idea a Vilnius con qualcuno qui del forum che vive lì. So già che se la sera vado al disco latino di pellegrini ce ne sono a frotte, ma a parte che in quei locali non ci vado (se non per fare consulenza) per me è meglio scambiare due parole con uno che li ci vive.
Io a Vilnius ci sono stato moltissime volte, ma diverso tempo fa, poi da quando per andare in Lettonia hanno tolto il visto per noi italiani, sono sempre andato in lettonia: Quando in Lettonia c'era il visto, in Lituania ci potevi andare senza già da un pezzo e quindi veniva più comoda andare a Vilnius, ora ci capito raramente anche se quest'anno ci sono capitato già 4 volte.

be' se ti serve il nome della ditta del whysky ce l'ho...
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Dominedio, che fine ha fatto quell'altro qui del forum, che era anche venuto a trovarmi, non Edoardo, l'altro? Mi pare che avesse degli aromi per fare il vino.
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Webmaster:
Dominedio, che fine ha fatto quell'altro qui del forum, che era anche venuto a trovarmi, non Edoardo, l'altro? Mi pare che avesse degli aromi per fare il vino.

e' bloccato a mosca, comunque se apri il cash and carry dell'alcool soldi da investire (circa 10 mila euro) ne ho.

Ci sono anche altri liquori interessanti: galliano, caffe' borghetti, rakia bulgara, whysky bulgaro, liquore alla menta, un 10 mila bottiglie per 1000 euro si trovano ampiamente
Federico P.
male
eomer75@davide.it
Eomer75

Mi sembra un ottima idea.
Certo occorre un bel sito multilingua per una buona pubblicità, al fine di attirare clienti da tutta europa.
Dare un taglio di locale "in"
La pubblicità anche è fondamentale
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Non si è fatti vivo nessuno, comunque il mio numero per SMS è questo: +37129931677
Ieri ho finito quello che dovevo fare, quindi non mi tratterrò a lungo.
Federico P.
male
eomer75@davide.it
Eomer75

I contatti che ti avevo detto non sono disponibili ora perchè la persona li ha scritti a Minsk ma ora lei è qui.
Tuttavia se ci sono sviluppi e serve qualcosa, si vedrà.

A presto!!!