☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !
☭ Russia, Ucraina & CCCP ! > Forum Russia-Italia > Italiani all'estero > Business

Avvio club/bar all’estero senza investire

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

Mi dispiace davvero per l'accaduto
Giacomo Veroni
male
giacomo.veroni@libero.it
Giacomino

Sono veramente dispiaciuto per l'accaduto.
Forza Andrea.
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

Andrea se te la senti e lo ritieni opportuno nella forma che preferisci, puoi farci sapere gli sviluppi? Sono sempre informazioni che potrebbero essere utili. Grazie
Cmq in bocca al lupo e che tutto si risolva!
Morgan Brice
male
sanremo.case@gmail.com
Ziggy Stardust

Webmaster:
Dopo controllo e appena riesco ti chiamo.

Comunque, aprire una attività all'estero non è cosa semplice, direi di lasciar perdere soprattutto nel settore ristorazione dove c'è realmente tanto da lavorare ed anche tante sottigliezze che a volte non sa nemmeno chi si reputa esperto: E' facile perdere i clienti ed è difficile farne di nuovi, devi sempre avere idee nuove e mai fare puttanate, mantenere alto il livello della cucina (evitare pasta scotta, pietanze troppo salate, insipide, ecc.), c'è tantissimo da lavorarci. Il settore bar (alcolici) è più facile da impostare ma ti costringe a fare le nottate e a una clientura più complicata.

Buon giorno sig. Bruno (Webmaster) e buongiorno a tutti ...Io non sono un frequentatore di blog e forum e così il mio primo messaggio al sig. Bruno (Webmaster) l'ho scritto sulla pagina in cui sono entrato relativa ad "Investire in San Pietroburgo".
Poi cliccando un pò di pagine ho trovato l'argomento per il quale desideravo comunicare con lei sig. Bruno...e cioè la sua attività di ristorante Pavarotti. Ho letto quello che è successo..mi astengo dal commentare, non ci conosciamo e non avrebbe senso. Posso solo dirle che è da circa 6 mesi che utilizzando internet sto cercando un'opportunità lavorativa in società, nell'ambito della ristorazione o altro settore nel quale ho comunque un pò di esperienza o conoscenza. Io sto cercando all'estero...ma il numero di truffatori presenti in rete con falsi annunci è notevole e nel momento in cui chiedo info più mirate e dettagliate relative alla loro attività esistente o un business plan relativo al loro progetto...mi chiedono se psso andare sul posto (città estera) senza nessuna informazione oppure spariscono...per poi ritrovarli con lo stesso annuncio di ricerca soci, su altri siti internet e con un altro indirizzo mail...
Le chiedo semplicemente la situazione riguardo la sua attività e cosa ha deciso o deciderà di fare. Noi non ci conosciamo e quindi non mi permetto di darle consigli anche perchè non sono a conoscenza dell'ammontare dei danni economici, materiali, di immagine o altro che lei e la sua attività hanno subito...posso solo dirle che dovrebbe vedere il bicchiere più che mezzo pieno...ho letto il suo progetto (che apprezzo), ho visto il suo video all'interno del ristorante...lei ha le competenze, ha le idee, ha la conoscenza della lingua del luogo, la conoscenza degli abitanti del luogo, del loro modo di pensare e delle loro abitudini...
Mi scuso per la lunghezza del mio messaggio...
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Il lavoro nell'ambito della ristorazione è sicuramente uno dei più complessi: Ha il fattore "psicologica umana". Molti che si ritengono esperti della mteria in realtà sanno solo una parte (che ne so, l'impiattamento) e sono poi carenti in cose ben più importanti.
E' un lavoro difficile, richiede capitali (anche perché se non ci investi nulla, da come ho capito, non senti il rischio e ti azzardi in cose improbabili).
Nei paesi dell'est il "concept" abituale è talmente sballato che non puà funzionare, ma non è detto che non regga. Infatti le strutture faraoniche piramidali (faraone, 3 direttori mega galattici, vari administrator e manager, per finire con ruoli assurdi) non si possono reggere finanziariamente, tuttavia lo scopo di queste attività ristoratorie non è quello classico di una attività commerciale, ma bensì un esclusivo prestigio da parte del ricco finanziatore a cui non importa quanto costi supportare finanziariamente la struttura.. lui è contento nel sapere che forse una volta all'anno ci andrà di persona con la famiglia a mangiare (se ci andrà.. a lui basta sapere che il locale è suo e a sua disposizione).

Ci sono italiani che (sembra assurdo), ma in Russia e paesi dell'est ricalcano lo schema che usano loro.. Non ho mai capito se lo facciano per trombarsi le manager.. ma uno schema così non puà funzionare (se non sei un oligarca).

Per il resto c'è da ammirare a chi abbraccia questo settore (dove c'è veramente da rimboccarsi le maniche).. io e il lavoro siamo come l'olio e l'acqua (non ci mischiamo), quando arrivo ad un bivio, se il lavoro è a destra io svolto a sinistra. Questo è che mi ha fregato in questo progetto.. se avessi avuto all'inizio un socio da rilegare in stato di schiavitù dietro i fornelli a spignattare si era già fatta una fortuna. Comunque un locale con impronta italiana all'estero è obbligatorio che abbia un italiano (almeno che faccia presenza) dietro i fornelli.. con le castronerie che sono in grado di fare loro, rischi di sfornare cose che poi ti fanno perdere nel giro di breve tutti i clienti. Evitare cose tipo filettini e carpaccio in posti che non sono il plusultra (se sei a Dubai o Manathan non c'è problema), perchè se vuoi potenziare gli incassi devi puntare alla fascia bassa (neanche media), e fare il modo che la gente di fascia bassa nel tuo locale si senta messa su un altarino: Dare imposrtanza alla gente comune.
Morgan Brice
male
sanremo.case@gmail.com
Ziggy Stardust

Webmaster:
Il lavoro nell'ambito della ristorazione è sicuramente uno dei più complessi: Ha il fattore "psicologica umana". Molti che si ritengono esperti della mteria in realtà sanno solo una parte (che ne so, l'impiattamento) e sono poi carenti in cose ben più importanti.
E' un lavoro difficile, richiede capitali (anche perché se non ci investi nulla, da come ho capito, non senti il rischio e ti azzardi in cose improbabili).
Nei paesi dell'est il "concept" abituale è talmente sballato che non puà funzionare, ma non è detto che non regga. Infatti le strutture faraoniche piramidali (faraone, 3 direttori mega galattici, vari administrator e manager, per finire con ruoli assurdi) non si possono reggere finanziariamente, tuttavia lo scopo di queste attività ristoratorie non è quello classico di una attività commerciale, ma bensì un esclusivo prestigio da parte del ricco finanziatore a cui non importa quanto costi supportare finanziariamente la struttura.. lui è contento nel sapere che forse una volta all'anno ci andrà di persona con la famiglia a mangiare (se ci andrà.. a lui basta sapere che il locale è suo e a sua disposizione).

Ci sono italiani che (sembra assurdo), ma in Russia e paesi dell'est ricalcano lo schema che usano loro.. Non ho mai capito se lo facciano per trombarsi le manager.. ma uno schema così non puà funzionare (se non sei un oligarca).

Per il resto c'è da ammirare a chi abbraccia questo settore (dove c'è veramente da rimboccarsi le maniche).. io e il lavoro siamo come l'olio e l'acqua (non ci mischiamo), quando arrivo ad un bivio, se il lavoro è a destra io svolto a sinistra. Questo è che mi ha fregato in questo progetto.. se avessi avuto all'inizio un socio da rilegare in stato di schiavitù dietro i fornelli a spignattare si era già fatta una fortuna. Comunque un locale con impronta italiana all'estero è obbligatorio che abbia un italiano (almeno che faccia presenza) dietro i fornelli.. con le castronerie che sono in grado di fare loro, rischi di sfornare cose che poi ti fanno perdere nel giro di breve tutti i clienti. Evitare cose tipo filettini e carpaccio in posti che non sono il plusultra (se sei a Dubai o Manathan non c'è problema), perchè se vuoi potenziare gli incassi devi puntare alla fascia bassa (neanche media), e fare il modo che la gente di fascia bassa nel tuo locale si senta messa su un altarino: Dare imposrtanza alla gente comune.

Buonasera sig. Bruno...non so se questo messaggio che ha scritto è una riposta al mio messaggio precedente. Se è così...forse non ho espresso bene le mie intenzioni/progetti...
Io cerco socio/i per attività all'estero. Io mi propongo come socio di capitale e operativo. Consapevole che quel pò di esperienza che ho maturato in alcuni settori, può servire a poco in un paese dell'est, cosa che ho in parte verificato nelle mie 2 brevi esperienze avute lo scorso anno a Kiev, Poltava e Mosca. Donne manager da trombare o altre situazioni di pellegrinaggio all'est per avere una o più donne non sono i miei obiettivi, il mio obiettivo è lavorativo. In questo momento vivo in Italia e le posso garantire che le donne esistono anche qui e il sesso si pratica.
In tutta sincerità, obiettività e senza alcuna polemica:
Se lei è interessato ad un socio/i come da suo progetto del marzo 2011 ed è interessato a comunicare con me in forma privata e riservata per uno scambio di info reciproche e poter valutare, se lo desidera, può scrivermi all'indirizzo e-mail sanremo.casechiocciolagmail.com
o se preferisce, mi indichi un suo indirizzo e-mail dove posso scriverle.
Grazie per l'attenzione.
Buona serata.
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

Andrea ma riaprirai?
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Ziggy Stardust:
Buonasera sig. Bruno...non so se questo messaggio che ha scritto è una riposta al mio messaggio precedente. Se è così...forse non ho espresso bene le mie intenzioni/progetti...
Io cerco socio/i per attività all'estero. Io mi propongo come socio di capitale e operativo. Consapevole che quel pò di esperienza che ho maturato in alcuni settori, può servire a poco in un paese dell'est, cosa che ho in parte verificato nelle mie 2 brevi esperienze avute lo scorso anno a Kiev, Poltava e Mosca. Donne manager da trombare o altre situazioni di pellegrinaggio all'est per avere una o più donne non sono i miei obiettivi, il mio obiettivo è lavorativo. In questo momento vivo in Italia e le posso garantire che le donne esistono anche qui e il sesso si pratica.
In tutta sincerità, obiettività e senza alcuna polemica:
Se lei è interessato ad un socio/i come da suo progetto del marzo 2011 ed è interessato a comunicare con me in forma privata e riservata per uno scambio di info reciproche e poter valutare, se lo desidera, può scrivermi all'indirizzo e-mail sanremo.casechiocciolagmail.com
o se preferisce, mi indichi un suo indirizzo e-mail dove posso scriverle.
Grazie per l'attenzione.
Buona serata.

scusa ma perche' proprio l'est? a daugavpils un buon profitto per un locale e' 5000 euro al mese che non e' tantissimo e comunque per aprire un locale ci vogliono comunque 30000 euro, perche'
i costi comunque di base son quelli, a kiew poltava e mosca sono ultracostose e almeno che non sei un oligarca o sei gia' in accordo con qualcuno non ce lae fai. L'unica cosa che si puo' fare in quelle zone e' un ostello, ma i costi e la concorrenza, ti riducono comunque le entrate di molto.
Per la stessa identica cifra ti prendi un 30% di un attivita'alberghiera/ristorazione(se vuoi so anche dove farti diventare socio) gia' avviata in irlanda o inghilterra, dove come minimo riesci a tirare fuori 8000-10000 euro al mese senza problemi per la tua parte,e la burocrazia e le tasse sono meno asfissianti.
Quanto pensi di poter guadagnare in una citta' di 200 mila abitanti dove il reddito procapite e 200 euro al mese? a quanto pensi di poter fare come ricarico?
Poi importare robba dall'italia? la maggioranza della robba costa troppo per il target medio basso, se proprio andrebbe un importazione, dalla bulgaria, (io ogni tanto gia' spedisco alcolici) dove puoi prendere anche fondi comunitari per lo sviluppo del commercio fra gli stati comunitari.
Non ti capisco, almeno che non hai gia' famiglia, e vuoi semplicemente un posto tranquillo dove stare razionalmente parlando andare in una citta' di 200 mila abitanti, dove il potere di acquisto e' 200 euro al mese, se non hai l'idea rivoluzionaria , e' difficile che tu riesca a fare di profitto piu' di 2000-3000 euro al mese(comunque spaccandoti il culo).
capisco la possibilita' di cambiar vita, e che il lavoro in fabbrica rompe, ma pensateci bene.Io mando ogni tanto alcolici bulgari a riga e vilnius, si guadagna bene ma le rotture di scatole sono tante,e io lo sto facendo su piccola scala, cercando di espandermi.
Per cui i sospetti nascono spontanei: se non hai famiglia con una lettone e vuoi stare in un posto tranquillo, non sei dipendente, chi te lo fa' fare di imbarcarti in un attivita' che comunque, senza formula corretta puo' darti massimo 2000-3000 euro al mese, e poco tempo libero?
Sara' che stando con la gamba bloccata e le stampelle da un mese sono diventato piu' razionale. ma la domanda sorge spontanea...
Federico Roccabianca
male
whiterock@libero.it
Whiterock

Sono stato pochi giorni fa a vedere il locale di persona.
Il locale è sicuramente uno dei più belli della città, l'ideale sarebbe sicuramente aprire un cocktail-wine bar specializzato in serate a tema e soprattutto banchetti per compleanni feste ect. nel preserata/serata.
Poi durante il giorno si potrebbe trovare qualcosa di aggiuntivo anche con piatti freddi...
Non sarebbe difficile indirizzarlo come il locale migliore da frequente alla sera, a me ha fatto una buona impressione.
Io il contributo che posso dare è quello di forza lavoro, potrei essere presente e provvedere a tutto chiaramente dopo un periodo minimo istruttivo di affiancamento. Per contro non sono in condizioni di investire quelle minime spese che rientrerebbero già dopo 2-3 mesi di incassi. Se qulacuno fosse interessato alla cosa vi prego di farmi sapere.
Tra le altre cose ho anche trovato del vino bianco e rosso a prezzo veramente stracciato, un prodotto che puo' essere rivenduto tranquillamente a 10-20 volte il prezzo di acquisto
skype pulcepelosa
Federico Roccabianca
male
whiterock@libero.it
Whiterock

Scusate ho sbagliato i calcoli, non 10-20volte. Con buona approsimazione 50volte
Marco Polo
male
isoprano@email.it
Marcopolo

Che tristezza leggere quel che è successo al locale...
Джорджо Рианна
male
giorgiorianna@tiscali.it
Giorgiorianna

Webmaster:
Chi interessato, si troverà a gestire una attività propria che è costata un investimento di 45.000 €, sita dentro un prestigioso edificio storico appositamente ristrutturato a nuovo e predisposto per l’esercizio di ristorazione/bar o simili in Lettonia a Daugavpils (città universitaria russofona, la seconda città del Paese con 110.000 abitanti).
Il locale è sito in zona pedonale di intenso traffico.
L’attività è pronta per l’avvio, la si cede “chiavi in mano”: Viene ceduta completa di licenza permanente, 50 posti a sedere all’interno e 10 posti a sedere esterni con parasole. All’esterno si possono aggiungere un’altra decina di posti.
Il locale sito in un luminoso e appariscente edificio di prestigio da poco ristrutturato e messo interamente a nuovo (nel 2008 ha vinto un concorso come miglior edificio della Lettonia per valore architettonico e qualità delle finiture), è stato predisposto per l’attività di ristorazione con 50 posti a sedere tra divani VIP e comode sedie (prima della ristrutturazione vi era una gioielleria). E’ completamente arredato con forniture nuove ed eleganti, dispone di tutte le licenze e autorizzazioni per l’esercizio, compresa la licenza per la vendita di tabacchi e degli alcolici anche di notte e la concessione per l’utilizzo dello spazio prospiciente sulla via pedonale in cui d’estate è possibile apporvi dei tavoli.
La locazione di 136 mtq rimane in zona centralissima sul’unica via pedonale della città (la via principale, Rigas Iela), ad angolo con un’altra via di intenso traffico pedonale. Vetrate ampie e luminose che guardano sull’angolo tra vie di passaggio, la struttura si presenta ottima per ospitare ristorante, wine-bar, fast-food, pub, pizza ad asporto, gelateria, ecc.. Il costo dell’affitto è di soli 7€ per metro quadro al mese, l’incidenza fiscale in Lettonia è pari al 15% degli utili.
Daugavpils è raggiungibile comodamente dall’Italia da Bergamo con voli low-cost su Riga e poi treno o bus fino a destinazione. Nel 2013 è prevista l’apertura dell’aeroporto internazionale, attualmente dispone di collegamento ferroviario diretto con San Pietroburgo, Vilnius e Riga.
Creando l’immagine giusta e l’atmosfera, si possono organizzare delle serate con le quali la sola licenza degli alcoolici dovrebbe permettere il ripago di tutti i costi senza impegolarsi con la cucina: Daugavpils è una città di Russi per tradizione in gran parte di ubriaconi che la sera vanno a vodka e birra.. quando arrivano gli si rifila giù per il gargarozzo 100 grammi di vodka e 4 cetrioli marinati, e sono più che contenti.. Non c’è tanto da sbattersi, se uno volesse organizzare la cucina, sarebbe un extra, magari facendo convenzioni per il pranzo con gli impiegati che lavorano negli uffici numerosi nelle vicinanza.

Ciao Andre !! Mi dispiace che il progetto non sia andato proprio nel migliore dei modi !!!
purtroppo e vero , come ti hanno altri prima di me , noi qui in Italia siamo veramente malmessi ! ci hanno preso tutto siamo in mutande , quindi quali investimenti o pellegrini !
i pellegrini prima di arrivare da te ci ha gia pensato Euitalia qui da noi a spennarli ben bene , e senza l ausilio della gnocca !!!

Che schiffo di situazione !!
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Da quel che mi risulta, Monti non è un vero primo ministro (nel senso che nessuno lo ha votato e non vi è stata alcuna volontà popolare a metterlo lì, Gheddafi al potere era più legittimato), ma è "de facto" un curatore fallimentare!
Stasera riapro la SkipeCast (verso le otto).
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

Monti è stato messo lì perchè il Berlusca aveva messo sotto i tacchi la reputazione finanziaria dell'Italia, tra corruzioni, processi, puttane e festini (era un personaggio ricattabile, quindi pericoloso). Le banche (le uniche detentrici del potere assieme alla mafia) si erano preoccupate non poco visto ch hanno investito centinaia di miliardi in titoli di stato, e hanno bisogno del supporto estero affinchè anche gli stranieri comprino il nostro debito e non facciano saltare tutto.. cioè i loro titoli in cassaforte. Monti è lì per questo motivo, tutelare i loro titoli in cassaforte, vitare il default a qualunque costo, anche se questo significa solo rimandarlo riducendo le famiglie allo sfascio. Questa è la verità.
Questo è anche il motivo per cui non si promulgano leggi contro la corruzione, o qc cosa che possa inficiare "il sistema", mentre i soldi si prendono dai soliti noti.
Джорджо Рианна
male
giorgiorianna@tiscali.it
Giorgiorianna

Webmaster:
Da quel che mi risulta, Monti non è un vero primo ministro (nel senso che nessuno lo ha votato e non vi è stata alcuna volontà popolare a metterlo lì, Gheddafi al potere era più legittimato), ma è "de facto" un curatore fallimentare!
Stasera riapro la SkipeCast (verso le otto).

Accidenti la skypecast !! bello , non ci posso essere perche in questo momento mi trovo fuori alla ricerca di lavoro e nell ostello non hanno cuffie ci becchiamo dopo il 29 !

P.s.
Salutami Theo !))
Mario Angelok
male
angioletto2@yandex.ru
Angelok112

Giorgiorianna:
ci becchiamo dopo il 29 !

Ciao Zio Giorgio, che piacere, finalmente ti si sente!smile_nerd
Джорджо Рианна
male
giorgiorianna@tiscali.it
Giorgiorianna

ciao carissimo !!! e non e un periodo molto bello per me come per la stragrande maggioranza degli itaiani ,
per questo e raro vedermi anche sul forum !!! ma speriamo di beccarci piu spesso )))