☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !
☭ Russia, Ucraina & CCCP ! > Forum Russia-Italia > L’angolo del "pellegrino" > Società e cultura

La minoranza russa in Lettonia può muoversi in UE?

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Diego Impero
male
vecchio@onet.eu
Diego-Impero

Mi pongo questa domanda: la minoranza russa in Lettonia può muoversi in UE? Se i russi che vivono in lettonia e non hanno la cittadinanza (e il passaporto) lettone, possono muoversi in Europa? Ossia: sono cittadini europei? E se non lo sono, praticamente questo vuol dire che uno stato che fa parte di Schengen ha oltre un milione di "clandestini" UE al suo interno..

Webmaster illuminami.

Mi sembra un pasticcio legale. Sono in UE, sono addirittura in Schengen, e non possono muoversi in UE? O possono?
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Non esiste una minoranza Russa in Lettonia dato che la Russia non li riconosce e non da loro la cittadinanza, per intenderci, anche loro devono chiedere il visto per andare in Russia. Sono quindi apolidi e hanno tutti il permesso di soggiorno lettone, che essendo un paese Shengen li rende liberi di muoversi come vogliono tra i paesi aderenti al trattato.

Non si parla di Russi ma di apolidi russofoni. Tra l'altro quando questi apolidi (che non ufficialmente sono russi) vanno in Russia, i russi - i quali odiano i lettoni (per via della propaganda) e stanno antipatici - li menano: "prutto lettone del piffero, cosa vieni qui a fare?" Tum, e giu botte.. "Alt-alt, non sono lettono, sono russo".. "Ahh brutto bastardo, ci prendi anche per i fondelli e offendi la Russia.. ora te ne diamo un'altra caterba" tum, e giù botte. Questa è una cosa sistematica, che mi hanno raccontato diversi russofoni. Ne hanno menato anche uno d'innanzi alla moglie quando andarono a trovare dei parenti in Russia, e pensare che questi, in lettonia sono talmente orgogliosi d'essere Russi che appendono la bandierina russa sulla macchina e vanno in giro con il gagliardetto della vittoria sovietica, poi quando vanno in Russia li menano..
Diego Impero
male
vecchio@onet.eu
Diego-Impero

Interessante. Meccanismo identico ai polacchi etnici in Ucraina occidentale, che in realtà sono completamente ucrainofoni e parlano un polacco molto inquinato e con fortissimo accento. In Ucraina sono "i polacchi", e sono trattati da stranieri dagli altri ucraini. Quando vengono in Polonia a lavorare, per i polacchi della Polonia sono comunque degli ucraini (ucraine, in quanto di solito donne che fanno le pulizie in casa delle polacche).

Mi interessava la questione degli apolidi russofoni.

Quindi se vengo a Daugavpils, mi innamoro di un'apolida russofona (solo per fare un esempio smile_wink ), me la posso portare in Polonia senza problemi? O il permesso di soggiorno lettone concede loro una limitata capacità di movimento e soggiorno nella UE? Loro possono lavorare in UE alle stesse condizioni in cui può farlo un lettone? Ad esempio un lettone senza problemi può lavorare in Gran Bretagna. Un apolide russofono lettone anche?
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

La Gran Bretagna non è Schengen. Fa parte del Commonwealth.
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Webmaster:
La Gran Bretagna non è Schengen. Fa parte del Commonwealth.

il problema Diego, e' che nel passaporto i lettoni russofoni hanno la scritta :' Alien , praticamente per lo stato russo, e per quello lettone, vengono da marte , non da un paese terrestre! (scherzo, tranne per l'acronimo alien).
Loro hanno il permesso di residenza lettone, e quindi hanno diritto a spostarsi in tutto shenghen. Per spostarsi fuori devono richiedere approvazione dall'ambasciata competente.
Per dirti, io lavoro con dei bielorussi, quando per lavoro, li hanno mandati in shenghen, hanno dovuto chiedere il visto shenghen.
La procedura e' piu' semplice, ma sempre di una rottura si tratta.
Per muoversi da lettonia alla polonia, non esistono frontiere, e quindi , se lei gia' prende il treno da riga, arriva senza problemi
Davide Guidolin
male
eliott68@gmail.com
Eliott68

Buongiorno a tutti,
La spiegazione sopra è molto eloquente.
Posso portare il mio caso paratico e spero di non uscire troppo dal tema.
C'è chi in questa condizione ha dovuto sostenere degli esami di stato per avere la cittadinanza Lettone e con una postilla da firmare a parte, dovevano sottoscrivere che si impegnavano con la vita difendere l'indipendenza della Lettonia.
Ora loro non hanno problemi a trovare lavoro o altro (passaporto)
Quello che fa specie è che abbiamo un sistema sanitario che preveda o meno il pagamento dell'assistenza medica, questo comporta che se hai ha pagato la tua copertura sanitaria di Stato ti posso rilasciare il mod. E 106 oggi sostuito dal più recente S 1 e quindi chiedere la residenza in paese membri CEE, altrimenti non sei coperto in Italia come in altri paesi.
Se qualcuno avesse delle notizie per illuminarmi al riguardo glie ne sarei grato. Come diceva il simpatico Diego io ci sono andato a Daugavpils ed ho fatto proprio questo passo e da tre mesi viviamo in Italia ma ancora con l'incombeza di risolvere la sua assistenza sanitaria.

Ma è possibile che uno stato membro CEE possa avere così tanti ALIENS? cosa è stato fatto a livello europeo per eliminare questa cosa? ... siamo nel 2012.