☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !
☭ Russia, Ucraina & CCCP ! > Forum Russia-Italia > Argomenti e Fatti > Live style

comunismo e ricchezza - comunismo e cristianesimo

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Ilina Micheli
female
ellymichel@libero.it
Volk

Chi, come me sogna un mondo dove anche lo scarico del cesso sia statalizzato ma che contemporaneamente ci sia ricchezza per tutti?
Mio padre mi diceva sempre che il posto statale e le garanzie dello Stato sono la via per il benessere socio-economico...perfettamente d'accordo: meglio un posto statale da 1200 euro al mese ma SICURO che non un posto privato da 3000 euro al mese col rischio di cassa integrazione!!!
C'è da notare poi un'altra cosa: come il Comunismo sia effettivamente cristianesimo allo stato puro, nel senso che predica l'uguaglianza. Curioso è il fatto che Papa Woytjla o come cavolo si scrive fosse contrario al Comunismo, ovvero ad una dottrina che predica l'uguaglianza socio-economica. Ma gli insegnamenti di Gesù non sono forse comunisti?
Non predicava l'uguaglianza? Non stava a banchetto con gay, prostitute ecc...non ha liberato l'umanità?
Lo so che adesso qualcuno scriverà che scrivo castronerie ecc...ma se ci pensate, castronerie non sono.
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

smile_wink
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Webmaster:
smile_wink

bel video :)smile_teeth

volk ormai siamo alla filosofia piu' pura? smile_teeth

Mi sembrano i discorsi di mia nonna, e quello e' stato il modo di pensare che ha rovinato l'italia: tutti cercano il posto statale, pochi si prendono il rischio di impresa, e chi se lo prende spesso e' un criminale.
Carlo Scaglione
male
carlo.scaglione@libero.it
Yr_Wolf

Volk:
Chi, come me sogna un mondo dove anche lo scarico del cesso sia statalizzato ma che contemporaneamente ci sia ricchezza per tutti? Mio padre mi diceva sempre che il posto statale e le garanzie dello Stato sono la via per il benessere socio-economico...perfettamente d'accordo: meglio un posto statale da 1200 euro al mese ma SICURO che non un posto privato da 3000 euro al mese col rischio di cassa integrazione!!!

Stato?? Ma se parliamo di Stato, che sia almeno uno Stato di "persone oneste"! Lo Stato Italiano??... E' piuttosto un'oligarchia, una piramide che poggia sui favoritismi verso gli amici e gli amici degli amici, e al vertice ha persone malate d'onnipotenza che hanno perso il contatto con la realtà. E il posto statale è stata finora appunto una regalia elargita solo all'interno di questi circoli chiusi.
Uno Stato così oggi forse non ci appartiene più... si è perso la memoria di quello che costò edificarlo dopo la guerra
Pietro Oliva
male
olivap@physik.uni-wuppertal.de
Rebis

Volk:
Chi, come me sogna un mondo dove anche lo scarico del cesso sia statalizzato ma che contemporaneamente ci sia ricchezza per tutti? Mio padre mi diceva sempre che il posto statale e le garanzie dello Stato sono la via per il benessere socio-economico...perfettamente d'accordo: meglio un posto statale da 1200 euro al mese ma SICURO che non un posto privato da 3000 euro al mese col rischio di cassa integrazione!!! C'è da notare poi un'altra cosa: come il Comunismo sia effettivamente cristianesimo allo stato puro, nel senso che predica l'uguaglianza. Curioso è il fatto che Papa Woytjla o come cavolo si scrive fosse contrario al Comunismo, ovvero ad una dottrina che predica l'uguaglianza socio-economica. Ma gli insegnamenti di Gesù non sono forse comunisti? Non predicava l'uguaglianza? Non stava a banchetto con gay, prostitute ecc...non ha liberato l'umanità? Lo so che adesso qualcuno scriverà che scrivo castronerie ecc...ma se ci pensate, castronerie non sono.

A tutti piacerebbe uno stato giusto, purtroppo il comunismo vero e proprio come concetto filosofico non è mai esistito e la sua buona approssimazione in Unione Sovietica è ormai finita, e malino mi pare. Io sono nostalgico e mi piace pensare che all'inizio esso funzionasse veramente. Oggi però da persona adulta e raziocinante devo per forza ammettere che in realtà non è giusto un sistema dove chi merita e rischia di tasca sua non ha possibilità di elevarsi rispetto gli altri. Il problema vero dell'italia è che quelli che meritano se ne sono già andati e quelli che rischiano non rischiano i soldi loro ma i nostri.

Per questo alla domanda "In linea del tutto teorica è meglio avere un comunismo di tipo sovietico in italia che l'attuale sistema pseudo liberale?" risponderei certo che sì! Ma alla domanda "Il comunismo è il miglior modello che l'uomo potrebbe darsi?" credo che oggi risponderei un no secco. Il mio cuore è con la madre russia ma la mente non può avallare un modo di pensare che impedisca a persone volenterose che si fanno il mazzo 12 ore al giorno di diventare più ricche di altre che gongolano per 4-5 orette in corridoi di ministeri e poi vanno a fare la spesa facendosi passare la tessera dagli amici. Ovvio che ogni estremo è sbagliato: le tasse dovrebbero SEMPRE essere proporzionali senza limite, di modo che chi supera la soglia della decenza e comincia ad avere i stramiliardi, beh quello deve pagare e pure tutto di corsa.

Per quanto riguarda il parallelo col cristianesimo non saprei... mi pare un pochetto azzardato. Ma se ti piace l'idea leggiti la storia delle religioni di Donini (uno dei pochi autori marxisti), la trovi in versione economica per 5 euro. Lì vengono fatte alcune ipotesi e viene circoscritta la fascia sociale alla quale era all'inizio destinata la dottrina cristiana che era una dottrina per gli schiavi, pezzenti e persone malandate. Io non sono cristiano (essendo uno scienziato non posso credere che nessun uomo possa mai risorgere, quindi non riconosco il punto cardine di tutta la religione) però riconosco che l'insegnamento dei valori cristiani è tra i più livellanti (cosa che può star bene o no, ma questo è un gusto). Sono per altro tutti precetti laici.

Attenzione a non confondere il cristianesimo delle origini con l'attuale aberrazione della chiesa cattolica romana che secondo me andrebbe destituita adesso in quanto covo di ladri e trafficanti, per lo meno a livello verticistico. Chi pensa che la chiesa romana sparga dottrine cristiane dovrebbe studiare meglio le fonti.
Willow Willow
male
drunk_pack@libero.it
Willowmask

Rebis:
A tutti piacerebbe uno stato giusto, purtroppo il comunismo vero e proprio come concetto filosofico non è mai esistito e la sua buona approssimazione in Unione Sovietica è ormai finita, e malino mi pare. Io sono nostalgico e mi piace pensare che all'inizio esso funzionasse veramente. Oggi però da persona adulta e raziocinante devo per forza ammettere che in realtà non è giusto un sistema dove chi merita e rischia di tasca sua non ha possibilità di elevarsi rispetto gli altri. Il problema vero dell'italia è che quelli che meritano se ne sono già andati e quelli che rischiano non rischiano i soldi loro ma i nostri. Per questo alla domanda "In linea del tutto teorica è meglio avere un comunismo di tipo sovietico in italia che l'attuale sistema pseudo liberale?" risponderei certo che sì! Ma alla domanda "Il comunismo è il miglior modello che l'uomo potrebbe darsi?" credo che oggi risponderei un no secco. Il mio cuore è con la madre russia ma la mente non può avallare un modo di pensare che impedisca a persone volenterose che si fanno il mazzo 12 ore al giorno di diventare più ricche di altre che gongolano per 4-5 orette in corridoi di ministeri e poi vanno a fare la spesa facendosi passare la tessera dagli amici. Ovvio che ogni estremo è sbagliato: le tasse dovrebbero SEMPRE essere proporzionali senza limite, di modo che chi supera la soglia della decenza e comincia ad avere i stramiliardi, beh quello deve pagare e pure tutto di corsa. Per quanto riguarda il parallelo col cristianesimo non saprei... mi pare un pochetto azzardato. Ma se ti piace l'idea leggiti la storia delle religioni di Donini (uno dei pochi autori marxisti), la trovi in versione economica per 5 euro. Lì vengono fatte alcune ipotesi e viene circoscritta la fascia sociale alla quale era all'inizio destinata la dottrina cristiana che era una dottrina per gli schiavi, pezzenti e persone malandate. Io non sono cristiano (essendo uno scienziato non posso credere che nessun uomo possa mai risorgere, quindi non riconosco il punto cardine di tutta la religione) però riconosco che l'insegnamento dei valori cristiani è tra i più livellanti (cosa che può star bene o no, ma questo è un gusto). Sono per altro tutti precetti laici. Attenzione a non confondere il cristianesimo delle origini con l'attuale aberrazione della chiesa cattolica romana che secondo me andrebbe destituita adesso in quanto covo di ladri e trafficanti, per lo meno a livello verticistico. Chi pensa che la chiesa romana sparga dottrine cristiane dovrebbe studiare meglio le fonti.

Sposo in pieno tutto il pensiero dell'amico Rebis...
Pietro Oliva
male
olivap@physik.uni-wuppertal.de
Rebis

Willowmask:
Sposo in pieno tutto il pensiero dell'amico Rebis...

Onorato... :)

Ci rivedremo all'inferno mi sa.. hehehehe...
Ilina Micheli
female
ellymichel@libero.it
Volk

Le dottrine cristiane alla fonte le ho studiate eccome, avendo dovuto imparare a cantare la Riforma Luterana ed il Protestantesimo in tutte le sue sfaccettature. Dici bene: la chiesa cattolica a livello veticistico non è molto pulita. Ma ci sono chiese cattoliche di quartiere dove i sacerdoti NON GIUDICANO, sanno stare vicino alle persone e sono onesti!
Sulle dottrine cristiane, beh, la teologia cattolica insieme a quella ortodossa è quella che si avvicina di più agli insegnamenti di Gesù; le dottrine protestanti, desiderose di ritornare ad un Cristianesimo primitivo, spesso NON SONO COERENTI con gli insegnamenti di Gesù.
Eresie si trovano nella chiesa cattolica ma non di meno in quella protestante. Se si vuole fare parte di una "chiesa di sinistra", quella più appetibile è quella valdese! Mi sto rendendo conto che la chiesa cattolica non è affatto di sinistra,anzi, sembra un po' settaria ma credimi, anche la maggior parte delle chiese protestanti sono selettive, dichiarando velatamente di preferire un'utenza agiata (i pastori ribadiscono anche due volte durante il culto di "essere generosi" con le offerte, la chiesa luterana della mia città specifica che si tratta di una chiesa per lo più frequentata da professionisti tedeschi e svizzeri, per far parte della comunità devi dare euro 350 l'anno...).
Se poi mi si volesse spiegare in che cosa la chiesa cattolica NON rispetta gli insegnamenti cristiani potrei forse confutare...si tenga conto che i versetti delle Scritture si contraddicono l'uno con l'altro.
Carlo Scaglione
male
carlo.scaglione@libero.it
Yr_Wolf

Volk:
Le dottrine cristiane alla fonte le ho studiate eccome, avendo dovuto imparare a cantare la Riforma Luterana ed il Protestantesimo in tutte le sue sfaccettature. Dici bene: la chiesa cattolica a livello veticistico non è molto pulita. Ma ci sono chiese cattoliche di quartiere dove i sacerdoti NON GIUDICANO, sanno stare vicino alle persone e sono onesti! Sulle dottrine cristiane, beh, la teologia cattolica insieme a quella ortodossa è quella che si avvicina di più agli insegnamenti di Gesù; le dottrine protestanti, desiderose di ritornare ad un Cristianesimo primitivo, spesso NON SONO COERENTI con gli insegnamenti di Gesù. Eresie si trovano nella chiesa cattolica ma non di meno in quella protestante. Se si vuole fare parte di una "chiesa di sinistra", quella più appetibile è quella valdese! Mi sto rendendo conto che la chiesa cattolica non è affatto di sinistra,anzi, sembra un po' settaria ma credimi, anche la maggior parte delle chiese protestanti sono selettive, dichiarando velatamente di preferire un'utenza agiata (i pastori ribadiscono anche due volte durante il culto di "essere generosi" con le offerte, la chiesa luterana della mia città specifica che si tratta di una chiesa per lo più frequentata da professionisti tedeschi e svizzeri, per far parte della comunità devi dare euro 350 l'anno...). Se poi mi si volesse spiegare in che cosa la chiesa cattolica NON rispetta gli insegnamenti cristiani potrei forse confutare...si tenga conto che i versetti delle Scritture si contraddicono l'uno con l'altro.

Parlando con persone dell'Ex-CCCP (si tratta di persone semplici ma con istruzione superiore, laurea etc.) ho sempre cercato cercato di capire se in loro c'era un minimo di rimpianto per lo Stato Sovietico, per un'Istituzione che avrebbe dovuta avere come presupposto i valori sociali di uguaglianza dei lavoratori. Ebbene, ho constatato che la gente è restia a parlarne, forse perchè io sono Occidentale e non posso capire, o forse sono sempre stati abituati a parlarne poco, In ogni caso in loro i rimpianti sono pochi. Sono passati quasi 20 anni, ora però non mi sembra che lì si navighino nell'oro, nonostante lì si cerchi di lavorare molto. Il discorso è complesso, un giudizio complessivo appiattirebbe molti aspetti, e molti di questi aspetti sono contraddittori.
Sia qui che all'Est, la Società più giusta è anche quella che offre più opportunità, e qui in Italia io vedo solo muri. Certo che all'Est il tenore di vita basso è una grossa barriera, sociale ed economica.
Parlando di Religione, è singolare come in molte Chiese Ortodosse, a sinistra dell'altare, ci sia il grande ritratto di Nicola II (e famiglia), ritratto con l'aureola come un vero Santo, e la gente gli accende le candele.
X Volk, i preti onesti che sono vicini alla gente nei quartieri popolari sono sempre di meno. Negli anni '60 ci fu il fenomeno di alcuni "preti operai", erano la punta dell'iceberg della voglia di cambiamento che aveva portato al Concilio Ecumenico Vaticano II. Via via sono stati esautorati dalla gerarchia ecclesiastica.
Willow Willow
male
drunk_pack@libero.it
Willowmask

Rebis:
Onorato... :) Ci rivedremo all'inferno mi sa.. hehehehe...

Meglio all'inferno ma con una idea chiara in testa, che in paradiso con cervello piatto, dedito ai reality, donne nude e non so quant'altro di più becero c'è in giro.
Magari ci faremo compagnia sicuramente...smile_teeth
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Willowmask:
Meglio all'inferno ma con una idea chiara in testa, che in paradiso con cervello piatto, dedito ai reality, donne nude e non so quant'altro di più becero c'è in giro. Magari ci faremo compagnia sicuramente...smile_teeth

be' allora ci sono anche io ragazzi, aspettatemi.smile_teeth

tuttavia vi correggo su una conclusione - la tassazione progressiva delle ricchezze.

La tassazione progressiva delle richezze esiste solo in quegli stati dove il potere bancario e' piu' forte, perche', gli interessi sono detraibili dalla base imponibile, quindi , te disgraziato, che non hai i soldi, ti indebiti al 7% il ricco, si indebita al due, e spinge la gente a utilizzare piu' i capitali degli altri che il proprio.

Ogni sistema ha le proprie lobby, anche quello comunista, li aveva. il vero problema, e' che non si puo' pensare a un sistema con piena occupazione, senza dittatura, perche' alla gente, di solito, non piace lavoro, se tutti lavorano, gli scioperi e le malattie fasulle aumenterebbero, e si arriverebbe a un punto in cui la produzione e' 0.

Lo stato, ha ragione di esistere, in quanto garantisce sopravvivenza e sicurezza per le persone.

Lo stato ideale dovrebbe garantire un livello minimo, poi se uno vuole di piu' sono fatti suoi.

Il vero problema, e' che attualmente, non e' cosi' si vedono, magistrati politici, dirigenti di azienda, con pensioni intorno ai 15000 euro al mese. E" giusto? no se la possono pagare, che se la paghino, se vogliono piu' di 1000 al mese.

I sistemi di questo tipo, li ho visti solo in irlanda, dove il primo ministro di pensione prende 1000 euro al mese, come l'ultimo spazzino..

In italia, l'unico sistema serio per funzionare, sarebbe quello cinese, fucilazione per ogni reato, o quello americano, non paghi, se ti senti male, non hai nulla.

L'effetto del protestantesimo, e' la svezia, e nessuna raccomandazione o clientelismo, e la creazione di una societa' civile, l'effetto del cattolicesimo e' l'italia dove se lavori 40 anni, hai una pensione di 700 euro al mese, mentre se sei una vacca, ti sposi uno che puo' essere tuo nonno, ma ha i soldi, e si prende senza problemi 2000-4000 euro al mese di reversibilita', basta che non si risposa.

Fra i due, preferisco il protestantesimo
Pietro Oliva
male
olivap@physik.uni-wuppertal.de
Rebis

Willowmask:
Meglio all'inferno ma con una idea chiara in testa, che in paradiso con cervello piatto, dedito ai reality, donne nude e non so quant'altro di più becero c'è in giro. Magari ci faremo compagnia sicuramente...smile_teeth

mi sa di sì :) ragazzi portate le carte!!

Comunque condivido appieno gli altri interventi, Dominedio anche dice bene. Però per mia personale osservazione, che sicuramente è parziale, gli unici posti dove lo stato funziona sono posti con poca popolazione.

In definitiva è facile fare bene in finlandia o in svezia ma lo stesso modello con la stessa gente moltiplicata per un fattore 10 o 15 secondo me tirerebbe fuori bei problemi.

Comunque è indiscusso che i popoli latini hanno come matrice comune uno spiccato senso per il divertimento e mediamente se possono lavorano il meno possibile. Non dico che sia male ne' bene. Ogni popolo ha le sue caratteristiche... come dice anche il Montesquieu.

Il vero problema da noi, e di questo resto convinto, sono le persone mediocri che sono in gran quantità e di lunga la maggioranza. Prendete dieci persone totalmente a caso in ogni città italiana e vedete chi avrete pizzicato. Scommetto che il 60% minimo (e sono molto ottimista) è gente che nella vita non ha mai capito una fava, e se l'ha capita non gli interessa. Di senso dello stato noi proprio non ne abbiamo, ma questo è facile da comprendere: l'italia non è affatto un popolo unico con radici comuni. Il sud era grecia, ma anche volendo venire a tempi prossimi, c'erano i borboni. Il nord con i savoia hanno depredato e assoggettato un popolo che in definitiva non gli fregava nulla dell'unità. Gli fu solo imposta. Non c'è da stupirsi che un lombardo o un friulano non capiscano la filosofia e la morale di un pugliese o di un siciliano. Sono mondi opposti. Io non lo so perchè ci ostiniamo a tenerci così tanto ad uno stato centrale... in germania c'è un simile gradiente ma sull'asse est-ovest. Ognuno però ha i suoi lande, il suo parlamento. E in definitiva anche se un cimbro o un teutone prende per il culo un bavarese, poi ognuno si paga le tasse in casa sua e dunque non hanno a litigarsi.

La religione poi... qui in germania ognuno se la paga per cazzi suoi. Io non sono religioso e non pago nulla, chi lo è devolve un tot alla sua chiesa che per ricambiare manda pure i sermoni sms... insomma paghi e ricevi il servizio. Una cosa come la chiesa cattolica romana, che non pagano tasse, non pagano un cazzo e si prendono il 5per mille di default, non si vede neanche in iran con l'islam credo... e ho detto tutto...
Willow Willow
male
drunk_pack@libero.it
Willowmask

Rebis:
mi sa di sì :) ragazzi portate le carte!! Comunque condivido appieno gli altri interventi, Dominedio anche dice bene. Però per mia personale osservazione, che sicuramente è parziale, gli unici posti dove lo stato funziona sono posti con poca popolazione. Il vero problema da noi, e di questo resto convinto, sono le persone mediocri che sono in gran quantità e di lunga la maggioranza. Prendete dieci persone totalmente a caso in ogni città italiana e vedete chi avrete pizzicato. Scommetto che il 60% minimo (e sono molto ottimista) è gente che nella vita non ha mai capito una fava, e se l'ha capita non gli interessa.

E' talmente vero di questo, che basta vedere un qualsiasi reality in tv ( a proposito, i reality son la più schifosa scoperta della televisione di tutti i tempi!!!) per capire in quale realtà ci troviamo...
Se questo è lo spaccato della nostra società, beh io sarei molto preoccupato...
Daccordo con la Chiesa Romana,che fa semplicemente politica soprattutto in Italia quando il loro "compito" sarebbe la religione, mentre rimangono uno stato indipendente e quindi con i loro statuti amministrativi, qualora si fanno osservazioni sul loro conto ( vedi riconoscimento delle coppie di fatto, e vedi le sentenze dei preti pedofili, che se non giudicati da altri stati, "rischierebbero" solo la scomunica ecclesiastica!!!)
Ilina Micheli
female
ellymichel@libero.it
Volk

Dominedio, ti prego!!Perché mai la mentalità del posto statale avrebbe ROVINATO l'Italia?? I lavori statali non sono utili? (Ministeri, scuole, ospedali, ecc...). Se mi parli di "rischio d'impresa" mi sa che sei berlusconiano...le persone che ricoprono posti statali NON RISCHIANO?? Un medico in un ospedale pubblico NON RISCHIA di essere aggredito da qualche paziente? Un dirigente di comunità NON RISCHIA di essere ammazzato da qualche tossico? Un insegnante NON RISCHIA una coltellata ogni volta che mette piede in una scuola superiore??? Chi occupa POSTI STATALI RISCHIA ECCOME! Rischia quasi la propria incolumità! E' recente la notizia che una scuola è crollata e che insegnanti ed alunni hanno dovuto mettere il casco di protezione!!!
I lavori statali e sociali richiedono UNA FORTE VOCAZIONE ...forse i dipendenti statali vengono considerati lavoratori di serie B??
Io non ragiono come tua nonna però ritengo che desiderare un posto statale non significhi non amare il rischio. I posti statali sono UTILISSIMI, gli imprenditori un po' meno perchè sfruttano! Chi si assume il rischio d'impresa, inoltre, prende una barca di soldi, chi lavora in un posto statale, è costretto a prendere per sempre 1300 euro al mese. Per quanto riguarda il Protestantesimo e la Svezia, Dominedio, se non credi che sia una religione selettiva vieni a vedere la chiesa luterana della mia città: si sottolinea che sia frequentata da professionisti svizzeri e tedeschi, per essere membro bisogna versare un'imposta annuale di 350 euro!,se non versi il contributo non hai diritto a fare da madrina/padrino, di contrarre 2-3-4 nozze religiose ecc...NON HAI DIRITTO! Il pastore ribadisce spesso che bisogna essere generosi con le offerte ecc...non che la chiesa cattolica non sia attaccata al denaro ma frequentando chiese protestanti mi rendo conto di come loro siano in realtà meno democratiche della chiesa cattolica, nonostante l'apparenza! Che poi la chiesa luterana abbia un'apertura mentale verso i propri memebri, è vero, ma sei membro se paghi l'imposta!!In Finlandia la gente ha dovuto combattere fortemente per non avere l'obbligo di versare delle tasse esagerate alla chiesa luterana. E certe persone che hanno vissuto in Svezia o in Finlandia mi hanno detto che molti svedesi sono iper razzisti, il 10% ammette di essere naziskin, alle lezioni di catechismo s'impara a sparare perché in Finlandia si vive armati; una mia amica che ha lavorato con gli svedesi non li può soffrire, dice che non hanno la minima idea di umanità, non è insolito conoscere svedesi che non sanno nemmeno come si chiami il vicino di casa, bambini svedesi in casa da soli a 5 anni, ecc...la Finlandia è il secondo Paese europeo per maltrattamenti domestici sulle donne ed il primo per gli incesti.
La Riforma ha sì fatto progredire il mondo però non è così democratica come appare...anzi...religione dei Paesi di commercianti, ha creato una teologia che giustifica freddamente lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo secondo il concetto che si è predestinati alla salvezza o alla dannazione e, di conseguenza, ognuno renderà conto a Dio chissà quando...per la serie: sono sì cristiano ma il mio comportamento sulla terra non conta molto...
per il Cattolicesimo e l'Ortodossia invece la salvezza è PER CHIUNQUE abbia amato il prossimo suo durante la vita terrena e si sia pentito dei propri peccati.
Addirittura nel Cattolicesimo la fede non è così fondamentale come le opere: se uno è ateo ma commette buone opere, dopo la morte dovrebbe andare nel girone dei "cristiani anonimi" perché hanno perpetrato il Vangelo di Cristo senza saperlo! Nel Protestantesimo basta la fede per essere salvati, bastando quella, il comportamento terreno non ha così importanza, tanto, tutto verrà rimesso a coscienza e giudicato da Dio; nel Cattolicesimo, basta aver amato per essere salvati.
Cos'è più democratico e romantico???
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Volk:
Dominedio, ti prego!!Perché mai la mentalità del posto statale avrebbe ROVINATO l'Italia?? I lavori statali non sono utili? (Ministeri, scuole, ospedali, ecc...). Se mi parli di "rischio d'impresa" mi sa che sei berlusconiano...le persone che ricoprono posti statali NON RISCHIANO?? Un medico in un ospedale pubblico NON RISCHIA di essere aggredito da qualche paziente? Un dirigente di comunità NON RISCHIA di essere ammazzato da qualche tossico? Un insegnante NON RISCHIA una coltellata ogni volta che mette piede in una scuola superiore??? Chi occupa POSTI STATALI RISCHIA ECCOME! Rischia quasi la propria incolumità! E' recente la notizia che una scuola è crollata e che insegnanti ed alunni hanno dovuto mettere il casco di protezione!!! I lavori statali e sociali richiedono UNA FORTE VOCAZIONE ...forse i dipendenti statali vengono considerati lavoratori di serie B?? Io non ragiono come tua nonna però ritengo che desiderare un posto statale non significhi non amare il rischio. I posti statali sono UTILISSIMI, gli imprenditori un po' meno perchè sfruttano! Chi si assume il rischio d'impresa, inoltre, prende una barca di soldi, chi lavora in un posto statale, è costretto a prendere per sempre 1300 euro al mese. Per quanto riguarda il Protestantesimo e la Svezia, Dominedio, se non credi che sia una religione selettiva vieni a vedere la chiesa luterana della mia città: si sottolinea che sia frequentata da professionisti svizzeri e tedeschi, per essere membro bisogna versare un'imposta annuale di 350 euro!,se non versi il contributo non hai diritto a fare da madrina/padrino, di contrarre 2-3-4 nozze religiose ecc...NON HAI DIRITTO! Il pastore ribadisce spesso che bisogna essere generosi con le offerte ecc...non che la chiesa cattolica non sia attaccata al denaro ma frequentando chiese protestanti mi rendo conto di come loro siano in realtà meno democratiche della chiesa cattolica, nonostante l'apparenza! Che poi la chiesa luterana abbia un'apertura mentale verso i propri memebri, è vero, ma sei membro se paghi l'imposta!!In Finlandia la gente ha dovuto combattere fortemente per non avere l'obbligo di versare delle tasse esagerate alla chiesa luterana. E certe persone che hanno vissuto in Svezia o in Finlandia mi hanno detto che molti svedesi sono iper razzisti, il 10% ammette di essere naziskin, alle lezioni di catechismo s'impara a sparare perché in Finlandia si vive armati; una mia amica che ha lavorato con gli svedesi non li può soffrire, dice che non hanno la minima idea di umanità, non è insolito conoscere svedesi che non sanno nemmeno come si chiami il vicino di casa, bambini svedesi in casa da soli a 5 anni, ecc...la Finlandia è il secondo Paese europeo per maltrattamenti domestici sulle donne ed il primo per gli incesti. La Riforma ha sì fatto progredire il mondo però non è così democratica come appare...anzi...religione dei Paesi di commercianti, ha creato una teologia che giustifica freddamente lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo secondo il concetto che si è predestinati alla salvezza o alla dannazione e, di conseguenza, ognuno renderà conto a Dio chissà quando...per la serie: sono sì cristiano ma il mio comportamento sulla terra non conta molto... per il Cattolicesimo e l'Ortodossia invece la salvezza è PER CHIUNQUE abbia amato il prossimo suo durante la vita terrena e si sia pentito dei propri peccati. Addirittura nel Cattolicesimo la fede non è così fondamentale come le opere: se uno è ateo ma commette buone opere, dopo la morte dovrebbe andare nel girone dei "cristiani anonimi" perché hanno perpetrato il Vangelo di Cristo senza saperlo! Nel Protestantesimo basta la fede per essere salvati, bastando quella, il comportamento terreno non ha così importanza, tanto, tutto verrà rimesso a coscienza e giudicato da Dio; nel Cattolicesimo, basta aver amato per essere salvati. Cos'è più democratico e romantico???

non sono berlusconiano, ma keynesiano e malthusiano, e ritengo che la piu' grossa stupidaggine che un lavoratore possa fare, e' fare troppi figli!.
Questa cultura, porta tutti a richiedere un posto statale, anche chi non ne ha i requisiti, il politico naturalmente, per mostrare il suo potere, da il posto a chi non ne ha i requisiti, la prima volta tutti protestano, ma la seconda, siccome non siamo i francesi, accettiamo e la volta dopo andiamo a chiedere, cosi' aumentano i posti statali per soddisfare il potere di tutti , aumentano le tasse e si riducono gli stipendi.
Questo crea oligarchie e clienti, che seguono il pappone politico, scambiano diritti per privilegi, e basta.
nel luteranesimo, i diritti, sono diritti, non esistono privilegiati e schiavi. Gli svedesi fanno bene a essere razzisti, riescono a garantire la sopravvivenza a tutti, noi no.
Pietro Oliva
male
olivap@physik.uni-wuppertal.de
Rebis

Io qui aggiungo che in Finlandia si sta una BOMBA!!!

Helsinki è per me una seconda casa. Tutte le volte che ci vado sto da dio. Perchè dici che si sta male Volk? Hai avuto esperienze negative?
Cristian Michelacci
male
michelaccic@gmail.com
Cristianm

Un anno fa circa studiano in australia un esame di international management mi sono imbattuto in un capitolo molto interessante che analizzava le differenze di cultura attraverlo le religioni e il loro rapporto con lo sviluppo economico di un paese e diceva che le religioni piu propense ad avere sviluppo economico sono i protestanti, come in scandinavia. altra religione che favorisce lo sviluppo è il confucianesimo (sebbene sia uno stile di vita e non una religione).
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Io ci aggiungerei anche l'Ebraismo che è un esempio lampante e per questo nel corso della storia si è attirato tanti nemici con l'intento di distruggere i suoi adepti non per follia ma per smantellare la lobbie.
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Cristianm:
Un anno fa circa studiano in australia un esame di international management mi sono imbattuto in un capitolo molto interessante che analizzava le differenze di cultura attraverlo le religioni e il loro rapporto con lo sviluppo economico di un paese e diceva che le religioni piu propense ad avere sviluppo economico sono i protestanti, come in scandinavia. altra religione che favorisce lo sviluppo è il confucianesimo (sebbene sia uno stile di vita e non una religione).

concordo e anche sull'ebraismo
Pietro Oliva
male
olivap@physik.uni-wuppertal.de
Rebis

Webmaster:
Io ci aggiungerei anche l'Ebraismo che è un esempio lampante e per questo nel corso della storia si è attirato tanti nemici con l'intento di distruggere i suoi adepti non per follia ma per smantellare la lobbie.

Eccome!

D'altronde per loro è prevista gratificazione o punizione nel mondo e non nell'altro mondo come per esempio per i cattolici o i buddisti. Per cui loro sono spinti da tutta la comunità ad eccellere negli affari proprio perchè in tal modo si ha una certezza che la divinità non è in collera.