☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !
☭ Russia, Ucraina & CCCP ! > Forum Russia-Italia > L’angolo del "pellegrino" > Scammer

Mi ha detto che mi ama!!!

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Fabrizio Di Cillo
male
cj69@email.it
Alex_Gucci

ahahahah angelo mi hai fatto morire)))
ma del resto anche se questo è uno scammer... molte ragazze russe pretendono di essere pagate biglietti aerei ecc ecc ecc... altro che 150 dollarucci! lo scammer è stato buono!

kmq una volta mi è capitato di ricevere mail da una ragazza russa che aveva preso la mia mail "a pagamento" da una agenzia a cui ero iscritto, questa non mi ha mai chiesto denaro, e mai chiesto di venire in italia... ma io poi mi scocciai e dopo un paio di mesi non le scrissi piu' =)


p.s.
volk sul 55enne hai ragione, ma del resto se fossi anche io 55enne, basso grosso e peloso... forse sarei felice ugualmente, almeno non resti solo e una bella donna ti è vicina (anche se non ti ama...). Di donne russe brave e normali ci sono e loro sono diverse... ma diciamo che la russia accontenta tutti ed è per questo che amo questo paese, seppure preferirei evitare di andare a riga ogni 3 mesi grrr smile_angry
Ilina Micheli
female
ellymichel@libero.it
Volk

Ah, perché, scusa? Tu pensi che una in quanto russa sia per forza una bella donna? Io ho visto anche russe non belle, se è per questo. Ed il tuo discorso mi conferma l'ingenuità degli uomini italiani: che cosa vuol dire uno ha a fianco una donna anche se lei non lo ama? E uno non rimane solo? Ma tu credi veramente che una donna di 29 anni che sposa uno di 55 poco attraente lo faccia per rimanere? Guarda che nella maggior parte di questi casi, lei, presa cittadinanza, sfornato un figlio ed acquisito i diritti che le spettano, dà al marito poco appetibile e cogli*** il benservito, soprattutto se ne trova uno di pari età attraente e benestante!
Infatti lei inizia già a lamentarsi che qui in Italia deve lavorare, che lui lavora molto e c'è poco a casa, sostiene davanti ai parenti che 25 anni di differenza non li sente salvo poi fare le facce di nascosto quando lui dice che non se la sente di andare in giro. Lei magari vorrebbe andare in montagna o a Londra, ma lui no perché la bambina che hanno è troppo piccola, perché non ha più le energie di una volta ecc...se lui si è sposato a 55 anni per fare famiglia e lei a 29 con uno scorfano per sistemarsi economicamente, stai pur tranquillo che non è una buona base per un'unione duratura perché sulla lunga distanza le esigenze non collimeranno più; lei si renderà conto di dover pagare a caro prezzo la sua sistemazione (ma ti rendi conto? A 29 anni andare con uno che ne ha quasi 60? A me solo l'idea dà il voltastomaco, soprattutto con uno che era molto libertino e può avere addosso anche certe malattie!; eppure, io a 22 anni non ho avuto problemi a legarmi ad un uomo di 38! Quindi...ma 29 con 60 è proprio una cosa da fare ribrezzo!! E' normale accoppiarsi con uno che può essere tuo padre? Che schifo!), lui capirà che lei non lo ama e si ritroverà più solo di prima: cesso, solo e pure spennato. Ovviamente spero per loro che non vada così perché certi insuccessi non si augurano a nessuno. Una cosa però l'ho capita: agli uomini italiani piacciono le donne che li illudono e gli raccontano bugie. Quelle che li fanno sentire importanti e belli anche se sono molto mediocri perché l'uomo italiano non si sposa mai, quello che fa è cambiare mamma. L'uomo slavo, arabo o nord europeo, invece, sì che si sposa! Ho voluto esprimere delle opinioni personali, non pretendo certo d'imporre la mia idea. Nel frattempo ho già avvisato genitori e parenti che se un giorno dovessi rimanere sola (vedovanza o separazione, facendo i dovuti scongiuri), UOMO O ARABO O ALBANESE O NORDICO ma MAI un italiano.
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Volk:
Ah, perché, scusa? Tu pensi che una in quanto russa sia per forza una bella donna? Io ho visto anche russe non belle, se è per questo. Ed il tuo discorso mi conferma l'ingenuità degli uomini italiani: che cosa vuol dire uno ha a fianco una donna anche se lei non lo ama? E uno non rimane solo? Ma tu credi veramente che una donna di 29 anni che sposa uno di 55 poco attraente lo faccia per rimanere? Guarda che nella maggior parte di questi casi, lei, presa cittadinanza, sfornato un figlio ed acquisito i diritti che le spettano, dà al marito poco appetibile e cogli*** il benservito, soprattutto se ne trova uno di pari età attraente e benestante! Infatti lei inizia già a lamentarsi che qui in Italia deve lavorare, che lui lavora molto e c'è poco a casa, sostiene davanti ai parenti che 25 anni di differenza non li sente salvo poi fare le facce di nascosto quando lui dice che non se la sente di andare in giro. Lei magari vorrebbe andare in montagna o a Londra, ma lui no perché la bambina che hanno è troppo piccola, perché non ha più le energie di una volta ecc...se lui si è sposato a 55 anni per fare famiglia e lei a 29 con uno scorfano per sistemarsi economicamente, stai pur tranquillo che non è una buona base per un'unione duratura perché sulla lunga distanza le esigenze non collimeranno più; lei si renderà conto di dover pagare a caro prezzo la sua sistemazione (ma ti rendi conto? A 29 anni andare con uno che ne ha quasi 60? A me solo l'idea dà il voltastomaco, soprattutto con uno che era molto libertino e può avere addosso anche certe malattie!; eppure, io a 22 anni non ho avuto problemi a legarmi ad un uomo di 38! Quindi...ma 29 con 60 è proprio una cosa da fare ribrezzo!! E' normale accoppiarsi con uno che può essere tuo padre? Che schifo!), lui capirà che lei non lo ama e si ritroverà più solo di prima: cesso, solo e pure spennato. Ovviamente spero per loro che non vada così perché certi insuccessi non si augurano a nessuno. Una cosa però l'ho capita: agli uomini italiani piacciono le donne che li illudono e gli raccontano bugie. Quelle che li fanno sentire importanti e belli anche se sono molto mediocri perché l'uomo italiano non si sposa mai, quello che fa è cambiare mamma. L'uomo slavo, arabo o nord europeo, invece, sì che si sposa! Ho voluto esprimere delle opinioni personali, non pretendo certo d'imporre la mia idea. Nel frattempo ho già avvisato genitori e parenti che se un giorno dovessi rimanere sola (vedovanza o separazione, facendo i dovuti scongiuri), UOMO O ARABO O ALBANESE O NORDICO ma MAI un italiano.

... a me risulta che queste cose accadano in ogni paese. Una collega di mia sorella, italiana italianissima,di 28 anni si e' sposata con un notaio romano di 65 anni , e circa 2 mesi dopo , ha dato le dimissioni , e quando mia sorella le chiedeva perche' lei rispondeva:' lui ha soldi, chi me lo fa' fare di venire a lavorare'...

Belle donne e brutte esistono ovunque...come certi comportamenti(purtroppo, e certa falsa emancipazione...

Di solito, gli psicologi consigliano di non superare mai i 10 anni di differenza, e di essere realisti su se stessi...(del tipo se lei ha 30 anni meno di te, la puoi tenere una notte, non per la vita).

Tuttavia l'assioma donna giovane- uomo vecchio e ricco ha sempre significato in ogni paese che lei e' con lui per soldi o per complesso paterno.

Non credo che la collega di mia sorella, sia innamorata del tipo cosi' come credo che se una 18 enne venisse con me lo farebbe per amore...

Spesso si addebbita a una nazionalita' 'peccati' e comportamenti che sono alquanto comuni, per lavarsi la coscienza...e evitare di pensare .
Ilina Micheli
female
ellymichel@libero.it
Volk

Dominedio, guarda che io non ho mai detto che certe cose le facciano solo le russe e limitrofe. Sicuramente donne e uomini di un certo tipo ci sono ovunque. Tuttavia, ritengo che chi si trovi in uno stato di necessità sia più portato ad avere meno scrupoli e a fare certe cose. Sulle ragazze russe, ucraine, moldave ecc ne ho sentite di tutti i colori veramente: una ha fatto riconoscere il figlio che aveva avuto da una precedente relazione ad un italiano, se n'è poi andata al suo Paese col moroso nuovo e all'italiano scemo è pure toccato mantenere il bambino di un altro; un'altra russa si è fatta sposare, ha fatto la moglie perfetta per qualche anno dopodiché ha fatto causa per maltrattamenti, è riuscita a vincere la causa ed ora si è insediata in casa di lui, secondo italiano scemo finito in 20 mq in affitto; un'altra ha sposato un vecchietto pieno di soldi, si è fatta intestare quasi tutto e poi è sparita nel nulla; un'altra aveva detto al marito che portava il bambino all'asilo invece ha fatto perdere le tracce e questo povero italiano nonv ede più il bambino da ben 5 anni!
Voglio essere sincera: oggi come oggi la maggior parte delle persone si sposa per convenienza, nelle unioni c'è tanta ma tanta ipocrisia. L'italiana di 25 anni sposa uno di 60 e poi non va più a lavorare? Si è sposata per farsi mantenere? Benissimo, succede e sempre succederà. Io a 30 anni trom** con mio padre o nonno (metaforicamente parlando?) Bene, se c'è un tornaconto moltissime lo fanno. Il problema, è, caro Dominedio che io ritengo che anche nell'opportunismo e nelle unioni di comodo sarebbe opportuno avere un'etica! Mi sposo solo per sistemarmi? Bene, almeno però non faccio passare per figlio di mio marito il figlio del moroso che ho altrove. Mi sposo e smetto di lavorare? Va bene ma almeno con lo scrupolo di non mandare mio marito sulla strada!
Io non addebito peccati a nessuno, dico quello che penso in base ad esperienze dirette. Di lavarmi la coscienza non ne ho bisogno perché quello che riporto non sono bugie ma realtà, non è nel mio stile evitare di pensare. Penso forse anche fin troppo e questa cosa incattivisce moltissimo gli uomini, per fortuna non tutti.
Saluti
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Volk:
Dominedio, guarda che io non ho mai detto che certe cose le facciano solo le russe e limitrofe. Sicuramente donne e uomini di un certo tipo ci sono ovunque. Tuttavia, ritengo che chi si trovi in uno stato di necessità sia più portato ad avere meno scrupoli e a fare certe cose. Sulle ragazze russe, ucraine, moldave ecc ne ho sentite di tutti i colori veramente: una ha fatto riconoscere il figlio che aveva avuto da una precedente relazione ad un italiano, se n'è poi andata al suo Paese col moroso nuovo e all'italiano scemo è pure toccato mantenere il bambino di un altro; un'altra russa si è fatta sposare, ha fatto la moglie perfetta per qualche anno dopodiché ha fatto causa per maltrattamenti, è riuscita a vincere la causa ed ora si è insediata in casa di lui, secondo italiano scemo finito in 20 mq in affitto; un'altra ha sposato un vecchietto pieno di soldi, si è fatta intestare quasi tutto e poi è sparita nel nulla; un'altra aveva detto al marito che portava il bambino all'asilo invece ha fatto perdere le tracce e questo povero italiano nonv ede più il bambino da ben 5 anni! Voglio essere sincera: oggi come oggi la maggior parte delle persone si sposa per convenienza, nelle unioni c'è tanta ma tanta ipocrisia. L'italiana di 25 anni sposa uno di 60 e poi non va più a lavorare? Si è sposata per farsi mantenere? Benissimo, succede e sempre succederà. Io a 30 anni trom** con mio padre o nonno (metaforicamente parlando?) Bene, se c'è un tornaconto moltissime lo fanno. Il problema, è, caro Dominedio che io ritengo che anche nell'opportunismo e nelle unioni di comodo sarebbe opportuno avere un'etica! Mi sposo solo per sistemarmi? Bene, almeno però non faccio passare per figlio di mio marito il figlio del moroso che ho altrove. Mi sposo e smetto di lavorare? Va bene ma almeno con lo scrupolo di non mandare mio marito sulla strada! Io non addebito peccati a nessuno, dico quello che penso in base ad esperienze dirette. Di lavarmi la coscienza non ne ho bisogno perché quello che riporto non sono bugie ma realtà, non è nel mio stile evitare di pensare. Penso forse anche fin troppo e questa cosa incattivisce moltissimo gli uomini, per fortuna non tutti. Saluti

la mia era solo una puntualizzazione generica...e non volevo addebitare peccati a nessuno, e' una critica alquanto generale, purtroppo molte donne siano esse italiane o non, pensano, in quella maniera e la cosa molto spesso che fa' schifo, e' che di solito, non e' la stato di necessita' ma la voglia di non fare nulla.
Storie per cui lei andava con due uomini, aveva un figlio, e diceva che era di quello piu' ricco, e' pieno il mondo(poi se lei veste di tigrato, si fa' di alcool... e' di solito, ampiamente piu' probabile), e la scarsa correttezza delle donne, e' purtroppo lampante in ogni paese (personalmente sarei anche io per prendermi una vecchia con soldi, ma purtroppo ho il vizio di ammettere prima, che voglio un contratto, non l'amore). Tutti questi problemi sarebbero risolvibili, se si trasformasse il matrimonio civile in un contratto, in cui si specificano obblighi e doveri...ma chiesa e lobby remano contro

La verita' e' che purtroppo in italia, si e' arrivato al limite, per cui se tu divorzi sei il fesso, e lei ti porta via tutto, se invece l'aspetti di notte, risulti ubriaco, la prendi sotto, hai 2 anni di liberta' vigilata e prendi pure la pensione di reversibilita'.

Il sistema grazie al puzzone di arcore e angelino alfano, hanno ampiamente portato a una distorsione del genere .

COnosco casi in cui lui alla richiesta di lei di divorzio, ha aspettato lei, sotto casa, con la macchina, bevendo una bottiglia di vodka, ha tirato una sgasata, l'ha presa sotto, e poi e' andato a sbattere, contro il muro, ha chiamato la polizia piangendo dicendo, ero depresso, mia madre sta male, ho bevuto, e non ho visto lei che usciva, il tipo a processo, ha patteggiato, era incensurato, padre di un figlio, e il giudice, ha ridotto la pene da 10 anni, a 3 , e si e' preso la condizionale, naturalmente, il giudice, non potendo dimostrare l'intenzionalita' del fatto, non ha potuto fare niente, poiche' siamo in democrazia(sei innocente fino a prova contraria...)

Alla fine, lui ha preso pure la pensione di reversibilita' di lei...


ritengo che UN SISTEMA, CHE PERMETTA QUESTO, SIA ALQUANTO MALATO, E IL NOSTRO MINISTRO DELLA GIUSTIZIA PIUTTOSTO CHE PENSARE SOLO A BERLUSCONI, DOVREBBE FARE UN GIUSTO PROCESSO SUL PROCESSO SUL DIVORZIO, E ALZARE LE PENE PER GUIDA IN STATO DI UBRIACHEZZA E OMICIDO COLPOSO.

CHE UN SISTEMA RENDA PIU' CONVENIENTE, SIMULARE UN OMICIDIO COLPOSO, CHE UN DIVORZIO, E' ALQUANTO SCHIFOSO,E MI FA' VERGOGNARE AMPIAMENTE DI ESSERE ITALIANO.
Ilina Micheli
female
ellymichel@libero.it
Volk

Ma scusa, il matrimonio civile non è un contratto? O è solo un negozio giuridico? E quello concordatario come ho fatto io? Se ti sposi solo con rito cattolico, ovvio che non è un contratto: il rito solo religioso non ha valore per lo Stato.
Come mai, secondo te, la chiesa cattolica (su quella ortodossa non mi esprimo, per quelle protestanti saprai benissimo che il matrimonio religioso ha immediati effetti civili)rema contro a trasformare il matrimonio civile in un contratto?? Visto che il matrimonio cristiano-cattolico ti vincola a vita, perché la chiesa cattolica non vuole che sia un contratto?? E perchè le lobby?
Sul discorso del signor B., tu non vivi in Italia quindi forse non lo sai ma nelle ultime amministrative ha preso una bella stangata!!!
Milano è in mano a Pisapia, ti dice qualcosa il nome?
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Volk:
Ma scusa, il matrimonio civile non è un contratto? O è solo un negozio giuridico? E quello concordatario come ho fatto io? Se ti sposi solo con rito cattolico, ovvio che non è un contratto: il rito solo religioso non ha valore per lo Stato. Come mai, secondo te, la chiesa cattolica (su quella ortodossa non mi esprimo, per quelle protestanti saprai benissimo che il matrimonio religioso ha immediati effetti civili)rema contro a trasformare il matrimonio civile in un contratto?? Visto che il matrimonio cristiano-cattolico ti vincola a vita, perché la chiesa cattolica non vuole che sia un contratto?? E perchè le lobby? Sul discorso del signor B., tu non vivi in Italia quindi forse non lo sai ma nelle ultime amministrative ha preso una bella stangata!!! Milano è in mano a Pisapia, ti dice qualcosa il nome?

per legge e per lo stato italiano, il matrimonio e' un negozio, e non un contratto, sono vietati patti prematrimoniali, per dirti, se prima del matrimonio la coppia decide di andare dal notaio e stabilire che se c'e' tradimento, l'altro perde alcuni diritti come gli alimenti, per la legge italiana e' illegale...ogni patto prematrimoniale, in italia risulta illegale, e pertanto non viene considerato valido.
So che ha preso una batosta, ma e' ancora li'. La chiesa non vuole per questioni ideologiche, se il divorzio dura 3 anni, e non 3 mesi, puo' benissimo farsi intermediatrice e creare problemi, e soprattutto, farebbe sembrare il matrimonio civile uguale alla convivenza(il che forse lo renderebbe piu' stabile) e quindi se il matrimonio diventa un contratto, diventano legittimi anche i matrimoni gay(perche' il contratto dovrebbe essere solo tra persone di sesso diverso), altre lobby come gli avvocati , se il divorzio dura tra anni, si e' sempre costretti a passare per sentenza giudiziale, a trovare scappatoie, piu' la legislazione e' lacunosa, generica e numerosa, piu' c'e' bisogno di sentenze, e per arrivare a sentenza c'e' bisogna di avvocato. Non parliamo poi dei commercialisti, altra categoria che ci mangia sopra...
E gli imprenditori? un uomo divorziato, o che sta per divorziare, accettera' piu' facilmente contratti in nero, per fottere l'ex moglie e dire :'sono disoccupato, non ho un soldo'
Il divorzio lungo e la normativa italiana, sono un beneficio per gli imprenditori italiani, poiche' facilita' il nero, e fa perdere tasse allo stato, e piu' il divorzio dura, piu' lei puo' estorcere soldi... il che porta anche il tasso di attivita' femminile, a livelli bassi, e a creare un mercato di speculatrici, lavoratori in nero, commercialisti che organizzano il marito, per nascondere i soldi, alle fauci fameliche dell'ex moglie...
tutto questo potrebbe essere evitato, semplicemente con un accordo fra le parti, prima del matrimonio... ma tutto e' sempre stato bloccato ...

poiche' sono piu' quelli che ci mangiano , degli sfigati...

Ma berlusconi ha aperto un pericoloso varco...
Alessandro Mar
male
alteres71@cheapnet.it
Alexxandro

Ciao DOMINE! (e ciao SWEET!)
quale varco??
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Alexxandro:
Ciao DOMINE! (e ciao SWEET!) quale varco??

il varco, per cui, meglio che prendi la macchina la sera, aspetti tua moglie in una strada buia senza nessuno che passa, e la prendi sotto,, ti bevi una bottiglia di vodka, e chiami la polizia, rispetto a divorziare.
In sintesi: meglio un buon funerale, che un cattivo divorzio, perche' si cfra l'essere incensurati, attenuanti varie, in questo caso, te la cavi con 2 anni con la condizionale e sospensione della pena+ naturalmente la sua reversibilita'.
Se divorzi regolarmente, rischio, che o l'ex moglie o il commercialista, si prendano tutto. Molto del lavoro nero, o della bassa attivita' femminile, in italia e' spiegabile dal fatto che , se devo divorziare, mi conviene lavorare in nero(reddito 0, 0 alimenti) e che se lei si sposa un notaio, e divorzia, prende piu' di alimenti, che se lavorasse, e anche si, che se si sposa un 90 enne tipo paternostro, che ha una buona pensione, lo ammazza a forza di sesso, e ha una reversibilita' piu' alta, che se lavorasse.

se lo stato facesse una legge sui divorzi e sulla reversibilita' piu' equa, avremmo meno lavoro nero, piu' alto tasso di attivita' femminile e certamente meno problemi a finanziare lo stato sociale.
Oltre tutto diminuirebbero anche gli incidenti in macchina sospetti...

Ma berlusconi ha accentuato, questa filosofia dell'ordinamento italiano.

Io capisco le donne che dicono perche' devo lavorare per 800 euro al mese, quando di reversibilita'/alimenti gia' ne prendo 700, il problema, e' che dovremmo avere uno stato che non permette queste cose


ma berlusconi, ha allungato i tempi dei divorzi e delle cause civili, diminuito i tempi del penale, per cui, questa situazione giuridica presente nell'ordinamento italiano, e' stata rafforzata,

C'e' da dire che il tipo probabilmente l'ha fatto apposta per incentivare il lavoro nero- un uomo che potrebbe essere costretto a versare pesanti alimenti alla ex moglie, diventa un lavoratore in nero fenomenale, il datore di lavoro, anche se gli conferma lo stipendio netto, ma non gli paga contributi comunque risparmia il 60% dei costi.

Sul penale, nella sua foga di salvarsi le chiappe, ha fatto decisamente diventare conveniente l'ipotesi per cui: meglio un buon funerale di un cattivo divorzio.

Nel caso in cui uno non abbia tanto pelo sullo stomaco irto ha reso conveniente, rivolgersi diciamo in banca, chiedere un prestito fittizio(serve per farti pignorare il 50% dello stipendio, cosi' lei non puo' chiedere gli alimenti) e portare i soldi in paesi tipo la bulgaria dove le banche sono stabili, aperte il sabato, garantiscono buoni interessi, e in caso di divorzio, non da l'autorizzazione al trattamento dati bancari.

praticamente la sua strategia e':

a) incentivare il lavoro nero
b) incentivare incidenti auto fasulli
c)incentivare fughe di capitali all'estero.

Tutto benedetto da zio silvio, e dalla chiesa cattolica.

Che chissa perche'non si pronuncia mai sugli effetti deleteri di una legge come quella italiana sul divorzio.

La proposta che farei ai libici e': prendete e processate silvio, dateci gheddafi.
Investigatore Privato
male
investigazionirussia@libero.it
Investigazioni_Pietroburgo

Sono daccordo con te, ma Gheddafi se lo possono tenere i Libici :)

Link correlati Salve! Mi presento: Dm68Ym
Scam o non Scam??
Aiuto per scammer
Richiesta di pubblicazione
scam