📁
☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !
Fare impresa

Tassazione

Imposte e tasse in Russia

Le persone giuridiche in Russia sono soggette a revisione contabile obbligatoria e devono sottoporre alle autorità fiscali della città o regione in cui sono registrate i loro libri contabili, con profitti e perdite. Le imprese devono inoltre sottoporre ogni trimestre alle autorità fiscali un resoconto finanziario, che includa anche l'indicazione dei profitti tassabili.

Imposte

Imposta sul reddito 

La tassazione del reddito delle persone giuridiche  straniere è  regolata dalle Convenzioni internazionali contro la doppia imposizione. Quello con l'Italia è stato sottoscritto in data 9.4.1996 ed è entrato in vigore nella Federazione Russa il 1.1.1999.

Le altre fonti di regolamentazione sono il Codice Tributario, la Legge Federale N.2116-1 del 27.12.1991 "Sull'imposta sul profitto delle imprese", l'Istruzione N.34 del Servizio Fiscale Statale del 16.6.1995 "Sulla tassazione dell'utile e dei redditi delle persone giuridiche straniere" , nonché le disposizioni del Ministero delle tasse .

L’art. 1 della Legge Federale 2116-1/1991 stabilisce che sono soggette all'imposta sul reddito tutte le persone giuridiche straniere, che svolgono attività imprenditoriale sul territorio della Federazione Russa con una propria stabile organizzazione.

Il termine di "stabile organizzazione" sta ad indicare il luogo permanente, dove si realizza, tutta o in parte, l'attività imprenditoriale di una persona giuridica ed ha  valenza solamente dal punto di vista fiscale.

Come si è detto sopra una persona giuridica straniera può operare nella Federazione Russa tramite:

  • rappresentanza  oppure
  • filiale

La rappresentanza rappresenta gli interessi della persona giuridica mentre la filiale svolge le proprie funzioni o parte delle stesse, compresa quella di rappresentanza.

Questa è la distinzione operata dal Codice Civile della Federazione Russa anche se nella pratica accade che vengano costituiti uffici di rappresentanza che operano concretamente come branches per cui queste ultime verranno ritenute dagli organi fiscali russi come “stabili organizzazioni” e come tali assoggettate a tassazione.

L’Istruzione n.34 individua la “stabile organizzazione” nelle seguenti fattispecie:

  • filiale, reparto, ufficio, studio, agenzia, ogni altro luogo permanente dove si realizza regolarmente un'attività relativa a:
    • lavorazioni di risorse naturali
    • esecuzione di lavori di costruzione, installazione, montaggio, manutenzione di impianti eseguiti in forza di contratti
    • utilizzo a fini di lucro di videogiochi
    • vendita di prodotti da magazzini situati sul territorio della FR e appartenenti a qualsiasi titolo alla persona giuridica
    • prestazione di servizi
      • §         svolgimento di ogni  tipo di attività che produca reddito (come ad esempio: cessione in affitto di beni immobili, vendita di beni, promozione e supporto a favore della casa madre diretti ad incrementare il fatturato della stessa, prestazione di servizi a titolo gratuito).
      • §         attività di intermediazione
      • cantieri di lavoro, montaggio ecc., anche nella fase di manutenzione se l’attività del cantiere supera un certo periodo di tempo (la Convenzione tra Italia e la FR, alla stregua della maggioranza delle Convenzioni internazionali stabilisce il termine di esenzione di 12 mesi).

Viceversa una società di diritto russo partecipata da una persona giuridica straniera non viene considerata "stabile organizzazione"  ed è soggetto passivo di imposta per la sua stessa natura.

ALIQUOTE DELL’IMPOSTA SUL REDDITO

Sono soggetti passivi d’imposta tutte le società di diritto russo e le società straniere che svolgano attività tramite una “stabile organizzazione” nel territorio della Federazione Russa.

ALIQUOTA DI BASE

L’imposta sugli utili delle persone giuridiche si suddivide in imposta federale ed imposta regionale.

La misura della prima è dell’11% mentre la seconda non può superare il 19%.

Dato che le regioni hanno un’autonomia impositiva la misura dell’imposta può variare da regione a regione (vi sono alcune regioni che allo scopo di attrarre sul loro territorio gli investimenti hanno introdotto un’aliquota dell’1%).

ALIQUOTE  SPECIALI

Per banche, assicurazioni, intermediari ed agenti di borsa l’imposta federale è dell’11% e quella regionale non può superare il 27%.

TERRITORIALITA’

Le società russe sono soggetti passivi d’imposta per ogni loro reddito prodotto anche all’estero mentre le stabili organizzazioni sono soggetti d’imposta solamente per i redditi prodotti nella FR.

REDDITI IMPONIBILI

 I redditi imponibili delle persone giuridiche russe consistono nei profitti derivanti dalla loro attività, inclusi i guadagni  di cambio, i redditi netti derivanti da operazioni non commerciali, inclusi i dividendi e gli interessi pagati da persone giuridiche straniere, royalties, capital gains, affitti e gli importi ottenuti a titolo di risarcimento per inadempimenti contrattuali.

I dividendi e gli interessi pagati da persone giuridiche russe sono escluse dal computo dei redditi imponibili e sono soggetti invece ad una trattenuta alla fonte.

Le aliquote dei principali redditi soggetti a trattenuta alla fonte sono:

- dividendi, interessi, redditi da partecipazione a società con capitale straniero          15%

- redditi da licenze, affitti, diritti d’autore 20%

- redditi da altre fonti sul territorio della Federazione Russa 20%

In sostanza la legislazione fiscale russa non prevede esenzioni o più in generale benefici sugli utili distribuiti dalle persone giuridiche russe.

Quindi, in conclusione, l’utile di una società soggiace ad un’imposta che come abbiamo visto sopra può variare dall’11% al 30% e gli utili distribuiti ai soci sono soggetti all’aliquota del 15%.

Tuttavia gli accordi contro la doppia imposizione conclusi tra la Federazione Russa e i diversi Paesi possono prevedere una riduzione delle aliquote per gli utili trasferiti alla società estera partecipante o per gli interessi pagati dalla partecipata.

Nella realtà le principali Convenzioni concluse in materia dalla Federazione Russa, compresa quella con l’Italia, prevedono che mentre i dividendi sono soggetti ad un’aliquota del 15% gli interessi soggiacciono alle aliquote di base (11%+19% o 27%).

2) Imposta sul valore aggiunto

Aliquota: 20%,

Esenzioni: beni importati in Russia come conferimento nel capitale di società partecipate da persone giuridiche straniere, nonché beni, lavori e servizi destinati all'esportazione.

3) Imposta sul patrimonio

•      Aliquota: stabilita dagli organi di governo locali, con un minimo dello 0.5% e un massimo del 2% sul valore patrimoniale netto indicato nei libri contabili aziendali.

Soggetti d'imposta:

-   persone giuridiche straniere che esercitano attività in Russia attraver so rappresentanze permanenti, limitatamente al loro patrimonio situato nella Federazione

-   Esenzioni: imprese operanti nei settori agricolo, educativo, culturale, religioso

4) Imposta sui salari eccedenti il minimo garantito

L’aliquota delle trattenute da versare a vari Fondi pensioni che i datori di lavoro devono operare sui salari dei dipendenti e’ del 35,6 per cento del fondo salari, a condizione che il reddito complessivo annuo del dipendente non superi i 100.000 rubli

Nell’ipotesi in cui il reddito complessivo annuo del dipendente sia superiore a 600.000 rubli, il datore di lavoro deve provvedere ad una trattenuta da versare al Fondo pensioni nei limiti della quota del 5 per cento del salario nel 2001 e del 2 per cento negli anni successivi.

Soggetti d'imposta:

società russe miste con partecipazione straniera, e stabili organizzazioni di società straniere.

5) Imposta sui redditi delle persone fisiche

È tenuto a pagare l'imposta sui redditi, sia conseguiti in territorio russo che straniero, chi ha residenza permanente nella Federazione Russa (ovvero vi risiede stabilmente non meno di 183 giorni all'anno, anche se in modo discontinuo). La dichiarazione va fatta entro il 31 marzo dell'anno seguente a quello fiscale.

L’imposta sui redditi delle persone fisiche e’ del 13 per cento

Normativa di riferimento:

-  Codice Civile della Federazione Russa

-  Codice Fiscale della Federazione Russa

Argomenti nella stessa categoria