📁
☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !
Approfondimenti

Cina biasima debito USA

La Cina rimprovera gli Stati Uniti che non sana il debito e sperpera in guerre

Dopo aver intuito per primi che la tesi che l'arresto di Stauss-Kahn fosse un complotto motivato da ragioni celate da quella stampa assoldata dal potere, ma inconfutabili e soprattutto dopo tanto scetticismo, si è poi scoperto che le nostre tesi erano talmente perfette da divenire le stesse prese in considerazione dagli avvocati dell'ex direttore dell'FMI per la sua difesa.

Visto le nuove informazioni a corredo della notizia che apparentemente non sembrano correlate con l’arresto ma che in realtà lo sono, si aggiorna quanto segue: La Cina si è seriamente rotta gli zebedei a sostenere la spesa Americana tramite i titoli di stato a stelle e strisce, e senza mezzi termini ha seri dubbi, che un domani gli possano rientrare i capitali prestati agli imperialisti americani, anzi, sta proprio dicendo a chiare lettere che gli Stati Uniti sono al baratro ed è da incoscienti continuare a spendere in armamenti e guerre pur sapendo di tutti i debiti contratti da onorare. Di tutto questo che c’entra Strauss-Kahn? E’ colui che ha detto per primo ciò che stanno ribadendo i cinesi in questi giorni, e lo ha fatto alla testa di quel Fondo Monetario Internazionale che oggi è teatro di una lotta di potere, segno dei tempi cambiati: L’indebolimento economico europeo e nord-americano ha favorito le ambizioni dei paesi detti BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sud-Africa).

Ma, come direbbe Funari: “In parole povere che vordì?”. Significa che – anche se pochi lo sanno – gli americano hanno perso il ruolo di potenza economica e gli esperti del settore si sono resi conto che la cartastraccia che loro stampano (il dollaro), non ha più alcuna credibilità, perché non c’è dietro nulla,  nemmeno una micro-piccola percentuale del valore nominale impresso sul bigliettone, e tantomeno manca quell’altro ruolo di prepotente mondiale che spettava agli Stati Uniti d’America fin’quanto tutti speravano che infiggendo i propri artigli in Afganistan, Iran e ora Libia, riuscisse a pagare i debiti con le risorse rubate a sbaffo.. Alla fin-fine si è scoperto, che gli americani non sanno far altro che gli americani (e non potrebbe essere diversamente, direte voi!): Fare gli sbruffoni, parlare con quell’accento squillante come se avessero ingoiato un marranzano che gli è rimasto incastrato in gola, squilli di trombe del tipo “arrivano i nostri”, Capitan America, ecc.. ma poi nei fatti non sanno andare oltre la pura propaganda: Se si tratta di rapinare, si sono dimostrati gli spacconi della quinta elementare che non sono stati nemmeno in gado di rubare la merendina al bambino della prima classe. La cosa, di per lì fa ridere, ma ha fatto andare su di giri la Cina aveva fatto sto ragionamento: “Ok, noi alle Nazioni Unite ci asteniamo dal mettere il veto alla risoluzione 1973, trasformate la no-fly zone in una crociata per togliere Gheddafi e colonizzate la Libia in modo da appropriarvi delle risorse ed incominciare a pagarci il vostro debito”.

Tra le altre cose, Gheddafi era da far fuori in quanto anche questi si dimostrò un attentatore all’economia americana mettendo in discussione il signoraggio perpetrato dal dollaro

La Russia in tutto questo non sta a guardare, e – oltre a dimostrare d’aver il carisma di riuscire a trattare sul piano diplomatico e non militare problematiche come la questione libica ricevendo a Mosca sia la delegazione del governo di Gheddafi che una rappresentativa dei ribelli – per parola dei due leader Putin e Medvedev fa sapere sia d’avene piene le scatole delle crociate americane e sia da qui in futuro di mettere il veto alle Nazioni Unite su tutto ciò che possa essere strumentalizzato dalla NATO con una propria interpretazione.

Argomenti nella stessa categoria