☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Ansaldo Energia, nuova società in Russia

Genova - Giuseppe Zampini con la Russia ha consuetudine: «Ci siamo da dodici anni su quel mercato». Il presidente di Ansaldo Energia è quasi a casa, circondato dai plenipotenziari di Mosca che hanno partecipato al seminario italo-russo a Genova

Genova - Giuseppe Zampini con la Russia ha consuetudine: «Ci siamo da dodici anni su quel mercato».

Il presidente di Ansaldo Energia è quasi a casa, circondato dai plenipotenziari di Mosca che hanno partecipato al seminario italo-russo a Genova. E sono loro che tracciano il modello di sviluppo che può aiutare le relazioni commerciali tra i due paesi: made with Italy. Il presidente di Ansaldo Energia lo sta già facendo e annuncia che l’azienda è pronta a produrre turbine a gas in Russia attraverso una joint venture con un partner «molto forte». Una joint venture tra l’azienda italiana e un colosso locale del settore: secondo quanto ricostruito, il partner potrebbe essere la Lmz (Leningradsky Metallichesky Zavod ) di San Pietroburgo. Zampini non svela i dettagli, ma annuncia che «presto, nelle prossime settimane», l’accordo potrebbe già essere definito. «Andremo in Russia autonomamente rispetto alla politica - ha detto Zampini - ma se la politica ci aiuta ci andremo più velocemente». I russi preferiscono far nascere partnership che creino valore sul proprio territorio, piuttosto che favorire l’import: «Ci sarà una catena di fornitura sviluppata localmente - dice ancora Zampini - I costi sono competitivi, c’è l’idea di sviluppare un interscambio. Avvieremo un tragitto tecnologico con una visione non a breve termine». Per creare queste condizioni, Zampini è sicuro di avere un partner adeguato: « Dietro al progetto c’è l’interesse di un partner molto importante e solido quindi potremo fare cose interessanti allargate a altri Paesi».

Lmz è una società controllata dal colosso Ojsc Power Machines, in cui Siemens ha avuto una partecipazione del 25% sino al 2011. Il partner sarà comunque svelato in occasione dell’accordo che «si sta finalizzando» ha spiegato Zampini. I rapporti con la Russia sono di antica data: Ansaldo Energia ha una società , a Mosca, e una branch a San Pietroburgo per le attività di service, manutenzione e assistenza su turbine e centrali elettriche. L’ultimo incarico in ordine cronologico risale a un anno fa e prevedeva la manutenzione di quattro turbine e due generatori in una centrale ma il gruppo italiano mantiene oltre venti turbine a gas in Russia.

L’inizio della presenza della società oggi controllata da Cassa Depositi e Prestiti era partito con una commessa da 70 milioni di euro nel 2007 per tre turbine a gas. Poi altre turbine nel 2013 avevano portato 90 milioni di euro al portafoglio ordini. Poi cinque unità turbogas inaugurato a fine 2016, alimentano uno degli impianti più grandi d’Europa a San Pietroburgo. Ora però lo schema che Zampini sta per mettere in piedi è diverso: non si tratterà solamente di esportare le turbine, ma l’azienda italiana punta a creare una nuova società che produca in Russia e che possa eventualmente esportare su mercati terzi.