☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Quattro fermati, si cerca il proprietario della struttura

Rogo in Russia, Il bilancio delle vittime sale a 64. Un bambino aveva un accendisigaro in sala giochi

Il Comitato Investigativo russo ha ordinato il fermo di quattro persone; tra questi figura anche il locatario del negozio da dove pare sia divampato l'incendio

E' salito a 64 morti il bilancio delle vittime dell'incendio nel centro commerciale di Kemerovo, città industriale della Siberia occidentale. Lo ha riferito il Comitato d'inchiesta russo, mentre le squadre di soccorso continuano a
cercare tra le macerie. 

Fermati in 4, si cerca proprietario
Il Comitato Investigativo russo ha ordinato il fermo di quattro persone nell'ambito delle indagini sul devastante incendio al centro commerciale di Kemerovo; tra questi figura anche il locatario del negozio da dove pare sia divampato il fuoco. Gli inquirenti, stando ai media russi, starebbero anche cercando di interrogare il proprietario del centro commerciale, il miliardario Denis Shtenghelov, magnate dell'industria dolciaria russa, che stando alla testata Life
risiede per la maggior parte del tempo in Australia. 

Raccolta Dna per identificare vittime
Il Comitato investigativo russo ha iniziato a raccogliere "materiale genetico dai parenti delle vittime" per identificare i corpi delle persone decedute nell'incendio divampato ieri in un centro commerciale di Kemerovo, in Siberia. Lo riferisce il ministero russo delle Situazioni di Emergenza.

Autorità: rogo forse per un bimbo con un accendisigaro
Il violento incendio potrebbe essere stato provocato da un bambino che aveva con sé un accendisigaro. Lo ha detto Vladimir Chernov, un vice governatore della regione di Kemerovo dove  avvenuta la tragedia: lo riporta il New York Times online.  Chernov ha affermato che le fiamme si sono sviluppate nella sala per i bambini all'intimo del mall attrezzata tra l'altro con una 'vasca' con trampolino piena di gommapiuma che "ha preso fuoco come polvere da sparo". 

Testimoni, nel mall nessun allarme e porte bloccate
I media russi iniziano a raccogliere le testimonianze dei sopravvissuti alla tragedia del centro commerciale di Kemerovo. Molti concordano che i sistemi antincendio non si sono attivati. Anna Zarechneva, che si trovava al mall con il marito e il figlio piccolo, ha raccontato su Instagram che "nei cinema hanno continuato a proiettare i film e non hanno riacceso le luci". Lo riporta RT.  Sui social circola la voce che alcune porte antincendio "erano chiuse" e che non "c'erano estintori" disponibili. La Guardia Nazionale russa ha fatto sapere che aprirà un'indagine sul atteggiamento del personale di sicurezza impiegato nel centro commerciale. "Se verranno accertate condotte criminali, queste persone verranno perseguite a norma di legge", ha detto Alexander Khinshtein, braccio destro del direttore  dell'agenzia, a Interfax.

L'incendio ha bruciato anche lo zoo
Le fiamme hanno avuto origine, secondo le autorità, in una delle sale cinematografiche al quarto piano, per poi diffondersi al resto della struttura. Il rogo ha bruciato anche lo zoo, situato al terzo piano, dove c'erano circa 200 animali, tra conigli, criceti, istrici, ricci, scoiattoli, procioni e volpi. Secondo i primi elementi dell'inchiesta, l'allarme non si è attivato per cui le persone che erano all'intimo si sono rese conto delle fiamme solo quando era ormai troppo tardi.