☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Russia, il miliardario 'tradisce' la figlia del presidente e diventa 'povero'

Secondo i mass media londinesi, la figlia minore del presidente russo Vladimir Putin, Ekaterina Tikhonova (porta il cognome della nonna per non dare nell’occhio) starebbe divorziando dal marito, l’oligarca e “il più giovane miliardario russo” Kirill Shamalov. A scatenare la tempesta nella famiglia più insigne della Russia sarebbe stata una femme fatale, la londinese di origine russa Zhanna Volkova.

Lo scandalo sarebbe scoppiato già nel giorno di San Valentino dello scorso anno, quando i due sono stati notati durante una serata mondana mentre ballavano in modo provocatorio. Anche se il volto dell’uomo era nascosto da una maschera alcuni tratti somatici avrebbero permesso di identificare Shamalov.

Il Cremlino non ha rilasciato alcun commento sul presunto divorzio, come aveva fatto anche per il matrimonio tra la 31enne Katerina e Shamalov junior, figlio di Nikolay, amico intimo di vecchia data del presidente Putin. Il legame di Shamalov con l’uomo più potente della Russia lo ha catapultato ai vertici della classifica degli uomini più ricchi della Russia. Fino all’anno scorso la sua fortuna era stimata in 1,3 miliardi di dollari, anche se, secondo alcune voci, sarebbe stato soltanto un prestanome, il reggente del “tesoretto di famiglia” della famiglia Putin.

Dopo le voci insistenti sulla assidua frequentazione di Shamalov con Zhanna Volkova, la sua fortuna è andata progressivamente riducendosi e ora il suo patrimonio personale varrebbe “soltanto” 800 milioni di dollari. Secondo alcune voci, in tal modo Putin, noto per il suo carattere vendicativo, avrebbe “punito” il genero infedele. Oltre a un colpo alla sua immagine, tra l'altro, il divorzio della figlia avrebbe anche intralciato i piani di Putin per il futuro poiché, secondo alcuni opinionisti, sarebbe proprio Katerina la sua successore politica.

È interessante anche sottolineare una similitudine tra il destino di Kiril Shamalov e l’ex ministro della Difesa russo, negli anni 2007-2012, Anatolij Serdiukov. Serdiukov fece una carriera fulminea, arrivando ai vertici del potere russo, grazie alla sua parentela con l’ex premier russo Viktor Zubkov, di cui era il genero. A sua volta Zubkov era fedelissimo e uomo di fiducia di Vladimir Putin. Serdiukov fu silurato perché imputato di una maxi-frode da 75 milioni di euro relativa al suo suo ministero e cadde in disgrazia. Il vero motivo però, secondo molti giornalisti investigativi russi, sarebbe stata la sua relazione sentimentale con una certa Evghenija Vasiljeva, dipendente del suo ministero. Secondo alcune fonti, il suocero Zubkov si lamentò con Putin, chiedendo una punizione esemplare per il genero infedele. Il castigo non si è fatto attendere: Serdiukov, destituito con disonore, è stato trascinato in tribunale e per 2 anni, durante le udienze pubbliche, la stampa scandalistica non ha fatto altro che dare in pasto ai lettori dettagli sempre più piccanti della relazione dell’ex ministro con la sua ex dipendente. Serdiukov, anche se “amnistiato”, ha subìto un danno di immagine irreparabile, mentre Evghenija Vasiljeva è stata condannata a detenzione, scontando qualche mese di galera per poi essere scarcerata anticipatamente “per buona condotta”.