☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

La Russia considererà qualsiasi missile in arrivo come nucleare

La Russia percepirà qualsiasi missile balistico lanciato sul suo territorio come un attacco nucleare che giustifica una rappresaglia nucleare, avvertono i militari russi. L’avvertimento è diretto agli Stati Uniti, che hanno sviluppato armi non nucleari a lungo raggio. La Russia prevede l’uso di armi atomiche in risposta a quello che potrebbe essere un attacco convenzionale contro il governo e le infrastrutture militari della nazione.

Russia: impossibile determinare se un missile in arrivo è dotato di testata nucleare o convenzionale

Gli alti ufficiali dello Stato Maggiore dell’esercito russo, il Magg. Andrei Sterlin e il Col. Alexander Khryapin, hanno osservato che non ci sarà modo di determinare se un missile balistico in arrivo sia dotato di una testata nucleare o convenzionale, e quindi i militari lo vedranno come un attacco nucleare.

“Ogni missile che attacca sarà percepito come dotato di una testata nucleare”, “Le informazioni sul lancio del missile saranno automaticamente trasmesse alla leadership politico-militare russa, che determinerà la portata dell’azione di ritorsione delle forze nucleari a seconda dell’evoluzione della condizione”.

Una Russia preoccupata per la ripresa alla corsa alle armi degli USA

L’argomento riflette le preoccupazioni della Russia, da lungo tempo preoccupata per lo sviluppo di armi che potrebbero dare a Washington la capacità di mettere fuori uso le principali risorse militari e le strutture governative senza ricorrere alle armi atomiche.

In linea con la dottrina militare russa, la nuova politica di deterrenza nucleare ha ribadito che il paese potrebbe utilizzare armi nucleari. L’uso solo in risposta a un attacco nucleare o a un’aggressione con armi convenzionali che “minaccia l’esistenza stessa dello Stato”.

Il documento politico che mette nero su bianco

Il documento politico offre una descrizione dettagliata delle situazioni che può scatenare l’uso di armi nucleari. Compreso l’uso di armi nucleari o di altre armi di distruzione di massa contro la Russia o i suoi alleati.

Per la prima volta la Russia potrebbe utilizzare il suo arsenale nucleare se ricevesse “informazioni affidabili” sul lancio di missili balistici. Lanci contro il suo territorio e alleati o anche nel caso di “impatto nemico su strutture governative o militari di importanza critica della Federazione Russa, simili attachi porterebbero al fallimento dell’azione di ritorsione delle forze nucleari”.

Le relazioni tra Stati Uniti e Russia sono ai minimi storici del dopo-guerra fredda. Bisogna ricordare anche il fatto che ultimamente gli USA sono usciti dal trattato INF. Questo per la crisi ucraina, le accuse di ingerenza russa nelle elezioni presidenziali del 2016 e altre differenze.

I funzionari russi bocciano il programma di difesa missilistica USA. Stessa reazione per i piani di posizionare in orbita le armi, azione che è vista come minaccia principale. Questa nuova capacità potrebbe tentare Washington di colpire impunemente la Russia nella speranza di respingere un attacco di ritorsione.

La risposta della Russia sarà devastante

Ciò è sottolineato nella pubblicazione della nuova politica di deterrenza nucleare. Lo scopo di spiegare senza ambiguità ciò che la Russia vede come un’aggressione.

La Russia ha indicato le “linee rosse” che non consigliamo a neppure uno di oltrepassare”, ha detto. “Se un potenziale avversario oserà farlo, la risposta sarà senza dubbio devastante”. Le specifiche dell’azione di ritorsione, come ad modello dove, quando e quanto sarà determinato dalla leadership politico-militare russa a seconda della condizione”.