☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Specialisti di Russia e Olanda alla conquista dell’Oceanman

Russia e Olanda sugli scudi alla Oceanman, la traversata a nuoto che ieri ha visto scendere in acqua oltre ottocento persone nel lago d’Orta in tre gare. Il successo nella gara regina, la nuotata di 14 chilometri da Omegna al lido di Gozzano, è andato nella gara maschile al russo Dmitriy Evsyukov e tra le donne all’olandese Dalenn Van Oostrom. Con il grande caldo di questi giorni i nuotatori hanno trovato una temperatura alta anche per l’acqua, oltre 25 gradi con una condizione che ha imposto quindi di nuotare senza muta.Da Omegna a GozzanoL’Oceanman da 14 km è scattato alle 10 dalle chiuse della Nigoglia a Omegna e il russo Dmitriy Evsyukov ci ha impiegato 3h 13’28’’ per uscire dall’acqua e tagliare il traguardo al lido di Gozzano, sede di arrivo anche per le altre gare più brevi del pomeriggio. 

Il suo tempo è lontano dal record della gara, di 2h 47’57’’ fatto registrare nel 2016 da Federico Rusconi. Alle spalle di Evsyukov ha chiuso l’italiano Stefano Perta staccato di 55”, terzo posto per un altro russo Yuri Saramutin arrivato a 2’06’’. Tra gli atleti di casa spicca il settimo posto assoluto di Lorenzo Caiazza.  

Nella gara femminile l’olandese Delenn Van Oostrom ha vinto in 3h 17’38’’, dinanzi alla giovane nuotatrice del Vco Lara Gherardini (dell’Arona Active) che ha chiuso a 3’52’’, terza Camilla Montalbetti (Nuoto club Brebbia) a 12’11’’.Le altre due sfide Nel pomeriggio si sono disputate le altre due gare, la Half Oceanman da 4,5 km con partenza dall’isola di San Giulio e la Popular da 1,3 km partita dalla spiaggia Miami. Nella Half Oceanman vittoria di Andrea Bondanini in 54’55’’, nuovo record della gara che ha battuto il 57’29’’ del 2016 di Riccardo Stuani; secondo Igor Piovesan (Natatio master team) ad appena 16”, terzo Marco Leone arrivato invece più staccato a 4’46’’. Tra le donne successo dell’inglese Olivia Weller in 1h03’17’’, seconda la spagnola Alba Cerrillo staccata di 18” e terza Miriam Fallara (Team Insubrika) a 2’15’’. Nella Popular infine Daniel Segala portacolori dell’Arona Active ha vinto in 18’32’’, precedendo Mirco Arboritanza (Insubrika Nuoto) di appena 2 secondi in un serrato arrivo a due mentre Christopher Ronzani (Borgonuoto Master) è arrivato a 7”. 

Quarto posto assoluto e vittoria nella gara femminile per Sofia Ceresa (Arona Active) in 19’59’’, dinanzi ad Alessandra Iossi a 1’31’’ e a Sabrina Scarin (Insubrika Nuoto) a 1’39’’. 

«I nuotatori hanno trovato una giornata molto calda e come previsto dal regolamento sopra i 22 gradi della temperatura dell’acqua si gareggia senza muta - ha commentato Stefano Falciola, presidente dell’organizzazione curata da Lago d’Orta sports and events - è andato tutto bene, le gare si sono svolte senza problemi e siamo felici dei riscontri ottenuti».