☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Russia-gate: Trump incontrò l’ambasciatore russo. La Casa Bianca: “Falso e ingannevole”

Secondo i media statunitensi, Donald Trump e l’ambasciatore russo in Usa, Sergey Kislyak, si sarebbero incontrati il 27 aprile scorso, in occasione di un discorso del candidato repubblicano sulla politica estera al Mayflower Hotel di Washington, dove Kislyak era uno dei 4 diplomatici presenti al ricevimento vip. 

Il 13 maggio scorso, il Wsj aveva raccontato di un convegno tra l’allora candidato Repubblicano e l’ambasciatore russo. Trump, alcuni minuti prima di tenere il suo discorso in cui lodava Putin e auspicava un miglioramento delle relazioni bilaterali, avrebbe incontrato Kislyak durante un ricevimento, salutandolo «calorosamente». Secondo i media, con lui c’erano altri tre diplomatici (Italia, Filippine e Singapore). 

Il giorno dopo, la notizia dell’convegno fu riportata anche da Newsmax, sito di estrema destra il cui ceo è Chris Ruddy, in ottimi rapporti con Trump. Kisliak assistette poi in prima fila all’intervento di Trump. 

All’convegno avrebbero preso parte anche Jeff Sessions, l’attorney general finito nella bufera per aver negato al Senato almeno due incontri con l’ambasciatore russo, Michael Flynn, costretto alle dimissioni per aver nascosto al vicepresidente Mike Pence di aver parlato di sanzioni con lui, il genero consigliere Jared Kushner e altri due collaboratori del tycoon, Carter Page e Jd Gordon. 

La Casa Bianca, d’altro canto, minimizza e fa sapere che «affermare che c’è stato un convegno è falso e ingannevole». «Il Center for the National interest - ha spiegato Sarah Huckabee Sanders, una portavoce della Casa Bianca - ha ospitato il discorso di politica estera di Trump e il ricevimento pre-intervento. Diversi ambasciatori erano presenti. Trump è stato al ricevimento per cinque minuti e poi è andato immediatamente sul podio. Non abbiamo alcuna memoria delle persone a cui potrebbe aver stretto le mani e non eravamo responsabili degli inviti e della valutazione degli ospiti». 

Dmitri Simes, direttore del Center for the national interest, ha confermato di aver presentato Trump a Kisliak al ricevimento ma ha detto di non credere che ci sia stato tempo per un convegno esteso. «Da quello che ho visto, quando è finita la cerimonia di accoglienza, il Secret service ha portato Trump in un’area sicura dietro al palco dove doveva intervenire», ha raccontato. «Non ci sarebbe stata alcuna opportunità per lui di parlare separatamente con Kisliak e dopo la fine del discorso Trump è tornato all’area protetta e poi ha lasciato l’hotel senza alcun tempo o formato per un convegno privato con chicchessia», ha aggiunto.