☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Gideon Levy su "Haaretz" ringrazia la Russia per aver fornito gli...

Gideon Levy su "Haaretz" ringrazia la Russia per aver fornito gli S-300 alla Siria. "Finalmente un limite a Israele"


Spunta un raggio di speranza: c’è qualcuno che mette un limite a Israele. Per la prima volta in tanti anni, un altro stato fa capire a Israele che ci sono limiti al suo potere, che non va bene fare quello che vuole, che non è l’unico giocatore, che l’America non può dargli sempre copertura e che c’è un limite ai danni che può fare. 
 

Israele aveva bisogno che qualcuno segnasse questi limiti, ne aveva bisogno come l’ossigeno per respirare. L’arroganza degli ultimi anni e la condizione geopolitica gli permettevano di scorrazzare ovunque. Poteva far la ronda nei cieli del Libano come se fossero i suoi; bombardare nello spazio aereo della Siria come se fosse lo spazio aereo di Gaza; distruggere ogni tanto Gaza, metterla sotto assedio e, naturalmente, continuare a occupare la Cisgiordania. Improvvisamente qualcuno si è fatto avanti e ha detto: altolà. Almeno in Siria. Ora basta. Grazie, madre Russia, per aver messo dei limiti a un ragazzo che era rimasto a lungo senza controllo.


La sorpresa di Israele di fronte alla risposta russa e la paralisi che lo ha attanagliato hanno mostrato quanto Israele avesse bisogno di un adulto responsabile che lo tenesse a freno. Davvero c’è qualcuno che osa mettere un freno alla libertà di movimento di Israele in un altro paese? C’è qualcuno che gli impedisce di volare nei cieli altrui? C’è qualcuno che lo trattiene dal bombardare quanto vuole? Per decenni Israele non ha incontrato un fenomeno così strano. Il quotidiano Israel Hayom ha raccontato, naturalmente, che in Russia sta crescendo l’antisemitismo. Israele si prepara a giocare la carta secondo cui sarebbe la prossima vittima, ma la sua arroganza è andata improvvisamente a vuoto.


In aprile, l’agenzia Bloomberg News ha riportato le minacce fatte dall’ex-capo dei Servizi Militari di Informazione Amos Yadlin e da altri ufficiali secondo cui, se la Russia fornisce alla Siria i missili anti-aerei S.300, l’aviazione israeliana li bombarderà. Ora le voci di questa spacconata israeliana si sono ammutolite, almeno per il momento.