☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

La Bce conferma il Qe e la governance. Draghi: più...

Doping di Stato: con questa accusa la Russia è stata esclusa dai Giochi invernali del febbraio prossimo a Pyeongchang, in Corea del Sud. È senza precedenti la soluzione del Cio, il Comitato olimpico internazionale, che per la prima volta bandisce un Paese dall’intera manifestazione per doping. Porte chiuse ai dirigenti sportivi russi, alla cerimonia inaugurale non ci sarà il tricolore nazionale, non si potrà suonare l’inno russo.

La soluzione presa a Losanna, ha detto il presidente del Cio Thomas Bach, segue indagini che nel corso di tre anni hanno raccolto le prove di «una sistematica manipolazione» del sistema anti-doping culminato a Sochi nel 2014, ed è dunque proporzionale a un «attacco senza precedenti all’integrità dei Giochi olimpici». Per attutire il colpo, il Cio ha sospeso con effetto immediato il Comitato olimpico russo, ma si è riservato il diritto di ammettere gli atleti russi che verranno giudicati “puliti” - come ai Campionati mondiali di atletica di Londra, l’estate scorsa - che potranno concorrere a titolo personale sotto il nome “Atleta olimpico di Russia”. Senza poter indossare una divisa nazionale. Le loro eventuali vittorie non andranno ascritte alla Russia, negli annali olimpici. Condizioni durissime, che nei giorni scorsi Vladimir Putin aveva già definito «un’umiliazione».

Una prima reazione da Mosca è stata l’annuncio che la tv di Stato non trasmetterà i Giochi sudcoreani, mentre Aleksandr Lebedev, vicepresidente della Duma, invoca il boicottaggio. Nei giorni scorsi il Cremlino aveva fatto sapere che avrebbe difeso i propri atleti, ma aveva ripetuto di voler collaborare con le autorità sportive internazionali per combattere l’utilizzo di farmaci proibiti. Tra le decisioni del Cio c'è anche il bando a vita contro l’ex ministro russo dello Sport, Vitalij Mutko, attualmente vicepremier. Non potrà mai più partecipare a un’Olimpiade. Il Comitato olimpico russo dovrà anche pagare una sanzione di 15 milioni di dollari.