☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Pereira: «Internazionale e attrattiva. Milano è la sede...

Marchi italiani più prede o più predatori? Come spesso accade, la verità probabilmente sta nel mezzo e i confini tra i ruoli non sono così netti. Il caso della marchigiana Faber è esemplare. Con i suoi quasi 60 anni di storia alle spalle, l’azienda è oggi uno dei principali produttori mondiali di cappe da cucina, con circa 3 milioni di pezzi realizzati ogni anno. Dal 2005 parte della multinazionale svizzera Franke (specializzata in sistemi per la cucina, con 9mila dipendenti in 40 Paesi e vendite per oltre 2 miliardi di franchi svizzeri), a Faber fa capo la divisione Cappe del gruppo: otto stabilimenti produttivi tra Italia, Francia, Svezia, Turchia, Argentina, India e Messico, a cui di attuale si è aggiunta l’azienda russa Elikor, di cui il gruppo Franke ha assimilato il 70%.

In totale, la business unit conta oltre 2mila dipendenti (di cui circa 600 impiegati in Italia) e un fatturato in costante crescita da cinque anni, che a fine 2017 raggiungerà i 300 milioni, di cui il 93% realizzato fuori dai confini italiani.