☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Trump contro le persone transgender: «Non...

E se è vero che Mosca da anni viola gli impegni presi 31 anni fa, lo strappo di Washington rischia di riaprire una nuova corsa agli armamenti e di innescare una nuova guerra fredda con Mosca e Pechino. «Porremo fine all'intesa che Mosca viola da anni», ha annunciato il presidente americano confermando le voci che erano circolate nelle ultime ore. E una volta ritiratisi dall'Intermediate Range Nuclear Forces Treaty (Inf) gli Stati Uniti cercheranno una nuova intesa con Russia e Cina, «altrimenti - ha minacciato Trump - anche noi cominceremo a sviluppare nuovi armamenti.

La formalizzazione dell'uscita degli Usa dall'Inf è attesa entro la fine dell'anno. Mentre già nei prossimi giorni il consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton dovrebbe volare a Mosca per anticipare le intenzioni della Casa Bianca direttamente al presidente russo Vladimir Putin. Il primo a denunciare ufficialmente la Russia per le continue violazioni dell'accordo fu nel 2014 Barack Obama, accusando Putin di dispiegare armi nucleari tattiche proibite per intimidire i Paesi dell'ex blocco sovietico avvicinatisi all'Occidente e alla Nato. Ma Obama, nonostante i gelidi rapporti con il leader del Cremlino, scelse di non lasciare l'accordo Inf per non provocare un'escalation nei rapporti con Mosca e non innescare quella nuova corsa agli armamenti che adesso invece potrebbe ripartire.

. Una delle prime mosse del Pentagono quando gli Usa usciranno dall'Inf - spiegano fonti dell'amministrazione - sarà quella di dispiegare missili con testate nucleari in Asia, per contrastare la crescente influenza della Cina nel Pacifico occidentale. E in attesa di mettere a punto nuove moderne testate nucleari, gli Usa sono intanto pronti a modificare i vecchi missili Tomahawk e a piazzarli in Giappone e nella base Usa di Guam.

Ma il passo successivo sarebbe quello di tornare a rafforzare il sistema degli euromissili nel Vecchio Continente. Del resto la Cina da tempo sta portando avanti un programma di rafforzamento e ammodernamento del suo arsenale missilistico, mentre in Russia è pronto ad essere dispiegato il potentissimo missile ipersonico fiore all'occhiello di Putin. Il trattato Inf pose fine alla crisi degli euromissili, quelli a corto e medio raggio (da 500 a 5 mila chilometri) che per decenni terrorizzarono l'Europa. L'accordo tra Reagan e Gorbaciov porto alla distruzione di 2.692 missili, 846 americani e 1.846 russi.