☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

F1, GP Russia 2018: le gomme Pirelli a Sochi

Per il Gran Premio di Russia, in programma questo weekend a Sochi, Pirelli ha optato per lo stesso salto di mescola scelto per Singapore: i team avranno a disposizione le soft, le ultrasoft e e le hypersoft. Sul circuito sorto nella zona del Parco Olimpico, trazione e frenata sono le chiavi per ben figurare: lo pneumatico maggiormente sollecitato sui 5,848 chilometri della pista è quello antecedente sinistro. 

Il GP di Russia ha cambiato collocazione nel calendario: dopo l'edizione dello scorso anno, disputata in primavera, si è ritornati all'abituale appuntamento autunnale. L'asfalto del tracciato è piuttosto liscio e scivoloso, anche se verrà gommato con il progredire dell'attività in pista. L'usura, di conseguenza, è piuttosto bassa: l'incognita è il degrado delle hypersoft, mai utilizzate in Russia e de facto due step più morbide rispetto al compound più tenero sfruttato nel 2017, le ultrasoft. 

La strategia vincente lo scorso anno fu quella di Valtteri Bottas: il finlandese colse il suo primo successo in Formula 1 effettuando un solo stop e alternando le ultrasoft alle supersoft. Le hypersoft saranno certamente le prescelte per le qualifiche, ma i team dovranno raccogliere molti dati nei long run per capire come sfruttare al meglio questo compound in gara. 

Per quanto riguarda i set scelti da ciascun team, a farla da padrona sono le hypersoft. La scelta più conservativa è quella della Mercedes, con sette treni della gomma contrassegnata dal colore rosa, due di soft e quattro di ultrasoft sia per Hamilton che per Bottas. Decisione che non stupisce, visto la preferenza del team di Brackley per le mescole meno tenere. 

Scelte diverse, invece, per Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen in casa Ferrari: il tedesco avrà a disposizione un treno di soft, tre di ultrasoft e nove di hypersoft, mentre il finlandese due set di soft, tre di ultrasoft e otto di hypersoft. In Red Bull, sia Daniel Ricciardo che Max Verstappen potranno sfruttare un treno di soft, tre di ultrasoft e nove di hypersoft. Il record per il maggior numero di treni di hypersoft spetta alla Renault, con dieci treni per Sainz e Hulkenberg.