☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Volley, Mondiali 2018: USA-Russia, Campioni d’Europa spalle al muro! Polonia-Serbia, l’Italia osserva interessata: le partite di oggi

La terza fase dei Mondiali 2018 di volley maschile entra nel vivo al Pala Alpitour di Torino, oggi si giocheranno due partite che potrebbero essere decisive nella corsa verso le semifinali. L’Italia osserva un turno di riposo ma lo spettacolo si preannuncia ugualmente succulento nel capoluogo piemontese.

I Campioni d’Europa sono già spalle al muro dopo la dolorosa sconfitta di ieri contro il Brasile, gli uomini di Shliapnikov si sono fatti rimontare dallo 0-2 e hanno incamerato una sconfitta pesantissima che li costringe a fare risultato oggi pomeriggio per continuare a sperare nelle semifinali. Gli americani invece fanno il proprio esordio nella terza fase e vogliono confermare la propria imbattibilità e mettere al sicuro l’ingresso tra le magnifiche quattro del Pianeta. USA-Russia è un grande classico della pallavolo internazionale, uno dei big-match più succulenti e appassionanti che anche in questa occasione regalerà grandi emozioni e grandi giocate.

Le due formazioni si sono già sfidate nella prima fase a Bari dove la corazzata a stelle e strisce si impose con un netto 3-1 ma questa Russia sembra più tonica e convinta delle proprie potenzialità anche se la batosta subita ieri contro i Campioni Olimpici si farà sicuramente sentire nella mente e nelle gambe. I Campioni d’Europa proveranno a fare prevalere la loro strapotenza fisica e tutta la loro potenza, gli USA cercheranno di puntare sulla compattezza di squadra e sui loro schemi ordinati improntati su un ottimo rendimento difensivo e sulla varietà d’azione offensiva.

Tantissimi i duelli in campo: Maxim Mikhaylov contro Matt Anderson, Taylor Sander e Aaron Russell contro Egor Kliuka e Dmitriy Volkov, Dmitriy Muserskiy contro Max Holt, Grankin contro Micah Christenson. Ne vedremo davvero delle belle in una partita che sicuramente regalerà grande spettacolo e che è aperta a tutti i risultati, il Brasile guarderà interessato perché se la Russia dovesse perdere allora festeggerebbe automaticamente la qualificazione alle semifinali.

L’Italia osserverà questa partita con particolare attenzione perché dal risultato dipenderanno le nostre speranze di qualificarci alle semifinali. Gli azzurri tifano gli slavi, un loro successo ci permetterebbe di scendere in campo venerdì sera con l’unico obbligo di battere la Polonia con qualsiasi risultato, senza dover fare altri conti. Anche un successo al tie-break dei Campioni del Mondo andrebbe bene mentre una vittoria netta degli uomini di Heynen complicherebbe ulteriormente la nostra missione.

Incroceremo le dita seguendo da vicino una partita di alto spessore tecnico tra due squadre che si sono già fronteggiate nella seconda fase: domenica sera la Polonia si è imposta per 3-0 ma la Serbia era già qualificata alla Final Six a differenza dei rivali, dunque era scesa in campo anche un po’ scarica e senza particolari motivazioni. Questa volta la musica sarà sicuramente diversa e ci sarà grande voglia di rivincita, gli uomini di Grbic hanno surclassato l’Italia e hanno  bisogno di un solo set per avere la certezza della semifinale ma sicuramente cercheranno di andare ben oltre per candidarsi seriamente al trionfo finale.

Si preannuncia una super battaglia: da una parte Aleksandar Atanasijevic, Uros Kovacevic, Marko Podrascanin sperando che Ivovic faccia gli stessi numeri visti ieri sera; dall’altra i soliti Kurek e Kubiak, affiancati dalla novità Szalpuk, per continuare la difesa del titolo. Ne vedremo delle belle e l’Italia si deve aggrappare a tutto.