☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Volley, Mondiali 2018: impresa antologica del Brasile! Sconfitta la Russia, rimonta stellare dallo 0-2

Il Brasile ha compiuto un’autentica impresa al PalaAlpitour di Torino e ha sconfitto la Russia per 3-2 (20-25; 21-25; 25-22; 25-23; 15-12) nella prima partita della terza fase dei Mondiali 2018 di volley maschile. I Campioni Olimpici sono riusciti a rimontare i Campioni d’Europa dallo 0-2, confezionando una rimonta stellare che rimarrà nella storia di questa rassegna iridata e che potrebbe valere un pezzo di qualificazione alle semifinali. I ragazzi di Renan Dal Zotto sono volati al comando della Pool I mentre la compagine europea è già con le spalle al muro, domani deve assolutamente fare risultato contro gli USA per rimanere in corsa ed evitare l’eliminazione.

La partita è svoltata al termine del secondo set quando il Brasile ha cambiato palleggiatore (Bruninho) e un centrale (Mauricio Souza) inserendo William e Isac per un nuovo schema tattico che ha mandato in crisi gli uomini di Shliapnikov. Top scorer l’opposto Wallace (21 punti, 2 aces), doppia cifra anche per i martelli Lipe (16, 3 muri) e Douglas Souza (13), bene il centrale Lucas Saatkamp (12). Alla Russia non sono bastati lo scatenato martello Dmitry Volkov (23 punti, 3 aces) e i soliti Maxim Mikhaylov (19, 3 aces) e Dmitriy Muserskiy (11, 6 muri).

Avvio di primo set molto equilibrato poi la Russia cerca di scappare via sul 14-11 (rasoiata di Volkov che poi piazza anche da un ace intervallato dal muro di Muserskiy su Lipe). I Campioni d’Europa accusano però di un piccolo momento di incertezza, commettendo un paio di sbavature al servizio e i verdeoro rientrano (17-17). Nuova accelerazione degli uomini di Shliapnikov: mani-out di Mikhaylov, ace di Kurkaev, primo tempo di Muserskiy per il 21-18. Douglas sbaglia poi la parallela del possibile 21-22 e nel finale due stoccate di Muserskiy non perdonano.

Nel secondo set le due avversarie si scambiano un paio di break, quello del Brasile sull’ace di Wallace sembra produrre più effetto (8-6). La Russia però rimane in scia e con due muri di Mikhaylov ristabilisce la parità (12-12). Inizia una lunga fase punto a punto fino a quota 17 quando una pipe di Volkov e una free-ball concretizzata da Kliuka valgono il 19-17 per i Campioni d’Europa che diventa 23-19 grazie al solito mani out di Mikhaylov e alla stampatona di Muserskiy su Wallace. Gli uomini di Shlipanikov vedono il traguardo e ci pensa un errore al servizio di Lucas a chiudere i conti.

Renan Dal Zotto cerca aiuto dalla panchina, dentro il palleggiatore William e il centrale Isaac al posto di Bruninho e Mauricio Souza. La mossa rinvigorisce i sudamericani che infatti trovano il 9-6 grazie a un super attacco di Lucas e all’ace di Wiliam. Il Brasile prova a dilagare (12-7 con l’errore al servizio di Kurkaev e il muro out di Lipe) ma la Russia rimane sempre in scia mantenendosi a tre punti di distanza, pronta ad approfittare degli errori avversari. La svolta sul 17-15 quando Lipe attacca out, poi Volkov si inventa il mani out e Mikhaylov piazza l’ace del 18-18. I Campioni d’Europa sognano di chiudere in tre set ma arriva una nuova svolta: Muserskiy sbaglia la battuta e poi il subentrato Evandro Guerra firma tre punti d’antologia che tengono aperta la partita.

Punto a punto tiratissimo nel quarto set a suon di vincenti e grandi muri. Il primo break importante è del Brasile (11-9 con muro di Wallace e pipe di Douglas) ma la Russia risponde prontamente con Muserskiy (vincente e muro del 12-12). I sudamericani riprendono nuovamente vantaggio (18-15 con muro di Butko, primo tempo di Lucas e ace di William) ma la Russia ha ancora il cuore di rientrare sfruttando due errori al servizio degli avversari e una bomba di Volkov da posto 4 (20-20). Muserskiy regala addirittura il 21-20 ma qui sale in cattedra Wallace che infila tre punti consecutivi per il 24-21, Volkov annulla due set-point prima di sbagliare al servizio e spedire tutti al tie-break.

Russia subito avanti nel tie-break (4-2 col muro di Muserskiy), Lucas e Mikhaylov si rispondono a suon di aces (5-6). Wallace e Lipe si inventano due punti stellari e i verdeoro volano 8-6 al cambio campo. La Russia non molla fino al 10-11 (muro di Kliuka) ma la battuta sbagliata del subentrato Poletaev consegna il 12-10 al Brasile che vola avanti con due muri consecutivi di Lucas e Douglas che firma anche il punto della vittoria.