☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Russia, camionisti con Navalny, proteste a Pietroburgo e Caucaso

Mosca, 30 mar. (askanews) - Un'altra protesta in Russia contro "il racket feudale". Questa volta sono i camionisti, che dicono di sostenere il lavoro compiuto dal blogger Aleksey Navalny e il suo Fondo anti corruzione (FBK). Hanno iniziato all'indomani delle manifestazioni di domenica, il 27 marzo, ma non è la prima volta. È infatti dal 2015 che i conducenti dei mezzi pesanti protestano per chiedere l'abolizione del sistema Platone, le cui le tariffe, a metà aprile dovranno essere raddoppiate.Il sistema Platone, sulla carta, sarebbe stato progettato per compensare i danni che i camion pesanti causano alle strade. Ma quello che fa infuriare i conducenti è il beneficiario di Platone, Igor Rotenberg (figlio del miliardario e vecchio amico Vladimir Putin, Arkady Rotenberg) che possiede la metà dell'operatore. I camionisti hanno chiesto di annullare il Platone per i vettori russi, perché a causa dei pedaggi stanno lavorando in perdita.Finora a San Pietroburgo, ai manifestanti è stato attribuito l'incendio fraudolento di un'autovettura in piazza, con un arresto amministrativo di 14 giorni (poi ridotto a 9) per l'organizzatore, Andrej Bazhutin, per guida senza patente; ma i disordini non si registrano solo nella Capitale degli zar. In Daghestan, per le strade del Caucaso russo, hanno aderito diverse centinaia di camionisti.Nei giorni scorsi il sito online di San Pietroburgo "Fontanka", riferendosi al coordinatore di "Open Russia" a San Pietroburgo Andrei Pivovarov ha detto che gli attivisti hanno bruciato una macchina Niva in piazza. Le autorità hanno tuttavia negato che sia accaduto e sostengono che le proteste sono concentrate solo sul Moskovskoe Shosse, con qualche decina di camion.