☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

La Russia chiede che si smetta di accusarla per abuso della tecnologia informatica

La Russia invita i paesi del mondo a ritirare le accuse infondate riguardo l'abuso della tecnologia informatica e delle comunicazioni, per evitare provocazioni e tensione politica, ha detto l'inviato speciale del presidente della Russia per la cooperazione internazionale nel campo della sicurezza informatica Andrey Krutskich.

"C'è una pericolosa tendenza riguardo l'abuso della tecnologia informatica e delle comunicazioni che può diventare detonatore di conflitti militari. Tramite cyber provocazione, è possibile far entrare in conflitto stati tra di loro e portarli a uno stato di confronto, di guerra. La Russia a tale guerra è pronta. La condizione è aggravata dal fatto che in realtà nel mondo non è il primo anno della corsa agli armamenti della guerra informatica. Un certo numero di stati apertamente sviluppa una speciale tecnologia, ci è ben noto" ha detto il portavoce, parlando alla conferenza generale sul cyberspazio a Delhi.

Secondo lui, l'obiettivo dello sviluppo di tali tecnologie è "il controllo dello spazio informatico nemico, l'intervento nei suoi sistemi automatizzati di controllo".

A questo proposito, la Russia propone di risolvere il problema della sicurezza informatica attraverso un approccio integrato, che prevede la graduale formazione di un sistema generale per garantire la sicurezza informatica sulla base del diritto internazionale. "In prospettiva potrebbe essere basato su un trattato internazionale universale. Tuttavia, questo obiettivo strategico, che richiede lunghi anni di lavoro politico unitario, necessita della volontà dei principali attori globali", ha aggiunto.

Come ordine del giorno per il prossimo futuro la Russia prevede, sotto l'egida dell'ONU, di stilare regole, principi e norme "di atteggiamento responsabile degli stati nello spazio informatico" sulla base di un impegno fondato sui principi del diritto internazionale e della Carta delle Nazioni Unite.

"Il secondo passo importante per garantire la sicurezza informatica internazionale è considerare lo sviluppo di una vasta rete di accordi multilaterali e bilaterali, di misure di fiducia in materia di uso della tecnologia informatica. Abbiamo bisogno di eliminare completamente la pratica delle accuse infondate dell'abuso di tecnologia informatica. Questo consentirà di evitare provocazioni e escalation della tensione politica" ha sottolineato il portavoce.

La Russia difende "la parità di accesso di tutti gli stati al controllo di internet e, come garanzia di questo, l'internazionalizzazione di questo processo". "Ci opponiamo con il fine di regolare i conflitti politico-militari per abuso delle tecnologie informatiche, noi siamo per la prevenzione di questi conflitti sul nascere. Ci è di particolare interesse, chiediamo che il mondo prenda contromisure in ambito digitale col concetto che sia una forza militare" ha detto Krutskich.