☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Russia e USA potrebbero accordarsi su abolizione sanzioni, ha detto il capo di AmCham

La Russia e gli Stati Uniti potrebbero giungere ad un accordo in materia di revoca delle sanzioni, perché la loro semplice cancellazione dal punto di vista politico sembra difficile, ha detto in un'intervista a RIA novosti il capo della camera di commercio USA in Russia Alexis Rodzianko.

"Penso che sarà così" ha detto, rispondendo alla domanda se vede la possibilità per un accordo tra la Russia e gli USA sulle sanzioni.

Il portavoce del presidente USA Sean Spicer ha detto in precedenza, che Donald Trump cercherà di stipulare un "accordo" con la Russia per la lotta al terrorismo e sulle questioni economiche.

Rodzianko ha spiegato che la politica estera degli Stati Uniti è stata tradizionalmente sempre basata sul consenso e non legata al partito in carica. "In questo caso, in campagna elettorale i partiti si sono divisi. Cercare il consenso per ora non è facile" ha detto nei corridoi del forum russo d'investimento di Sochi.

"Dichiarare semplicemnte le sanzioni inefficaci e annullarle mi sembra politicamente difficile, forse addirittura impossibile. Quindi c'è bisogno di qualche accordo. E mi sembra che l'accordo sia necessario per entrambe le parti, e dunque troveranno un modo per far funzionare questo meccanismo. Mi auguro", ha detto il capo dell'AmCham.

Trump durante la campagna elettorale ha annunciato l'intenzione di riallacciare i rapporti con la Russia, anche se i suoi incaricati più importanti, tra cui il segretario di stato Rex Tillerson e il capo del Pentagono di James Mattis, hanno dichiarato che il discorso sull'abolizione delle sanzioni contro la Russia e unapiù ampia cooperazione militare per adesso non si possono considerare.

Rodzianko ha sottolineato che Trump è stato scelto dalla maggioranza elettorale, ma da una minoranza di voti. La parte sconfitta non si placa. C'è molta resistenza al suo programma, che è radicalmente diverso da quello che offerto dai democratici e il loro obiettivo è fermarlo" ritiene Rodzianko.

"Uno dei pretesti principali è il rapporto con la Russia, la carta russa viene giocata molto spesso. Mi pare che la sua posizione sia chiara, aperta e un picco da questo punto di vista non c'è ancora stato. Dall'altro lato bisogna guardare alle azioni effettive. Ha ammorbidito le sanzioni proclamate il 29 dicembre dalla precedente amministrazione" ha ricordato Rodzianko.

Dobbiamo aspettare un po' e guardare quello che farà. Annullare semplicemente le sanzioni senza dichiarare vittoria è troppo difficile. Quindi ci saranno altre trattative e degli accordi. Io personalmente e il business americano aspettiamo questo" spera lui.